Join us on a literary world trip!
Add this book to bookshelf
Grey
Write a new comment Default profile 50px
Grey
Subscribe to read the full book or read the first pages for free!
All characters reduced
Nuovi itinerari di sviluppo locale - cover

Nuovi itinerari di sviluppo locale

Everardo Minardi, Fabrizio Antolini

Publisher: Homeless Book

  • 0
  • 0
  • 0

Summary

Saperi endogeni taciti, trasmissione della memoria, tradizioni e pratiche sociali, capitale sociale, produzioni di qualità, beni culturali, materiali e immateriali: sono alcune delle aree tematiche da cui gli autori sono partiti per fare ricerca sui processi di costruzione sociale dello sviluppo locale. Turismo, tempo libero, valorizzazione dell’ambiente sono, in questo volume, itinerari praticabili da chi agisce in un quadro di partecipazione, condivisione e responsabilità, coinvolgendo comunità, istituzioni ed imprese in un contesto di partnership; questa, solo se caratterizzata da una elevata integrazione, è in grado di raggiungere obiettivi migliorativi, non solo incrementali, di benessere sociale.Perciò, se questo volume non presenta risultati di ricerca di grande rilievo, quanto viene proposto è l’espressione di un lavoro di ricerca che si origina all'interno di una comunità di lavoro di un dottorato che purtroppo viene destinato all'esaurimento.

Other books that might interest you

  • La Mente del Leader - Come guidare te stesso i tuoi collaboratori e la tua organizzazione verso risultati straordinari - cover

    La Mente del Leader - Come...

    Rasmus Hougaard, Jacqueline Carter

    • 0
    • 0
    • 0
    Essere leader di successo, oggi, significa mettere da parte le nozioni di management e re-imparare ad essere umani. 
    Questo libro, consigliato da Arne Sorenson (Presidente e AD di Marriot International) ti spiega un modo efficace per farlo.
    Show book
  • Resilienza del modello cooperativo di impresa in tempi di crisi - cover

    Resilienza del modello...

    Johnston Birchall, Lou Hammond...

    • 0
    • 0
    • 0
    La crisi finanziaria e la conseguente crisi economica hanno avuto impatti negativi sulla maggior parte delle imprese. Tuttavia, le imprese cooperative di tutto il mondo stanno dimostrando una significativa resistenza alla crisi. Le cooperative finanziarie rimangono finanziariamente solide; le cooperative di consumo stanno registrando un aumento dei profitti; le cooperative di lavoro assistono a una maggiore crescita, poiché la loro forma d’impresa viene preferita come risposta alla nuova realtà economica. Ma a cosa è dovuta la resilienza dell’impresa cooperativa? 
    Questa relazione presenta documenti storici e prove empiriche e attuali che dimostrano come il modello d’impresa cooperativa sopravviva alle crisi, sottolineandone in particolare la capacità di reagire in modo sostenibile, continuando a garantire i mezzi di sussistenza alle comunità nelle quali opera. 
    La presente relazione suggerisce inoltre alcuni metodi attraverso i quali l’Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO) intende promuovere le cooperative come strumento per affrontare la crisi attuale e prevenire quelle future.
    Show book
  • Il caso di Castelli - cover

    Il caso di Castelli

    Everardo Minardi

    • 0
    • 0
    • 0
    Castelli costituisce una realtà economica e sociale di particolare interesse: legata alla antica tradizione dell’artigianato della ceramica artistica, questa piccola città e il suo territorio si trovano oggi nella condizione di poter avviare una nuova fase di sviluppo collegandosi sia ai processi in atto sull’asse adriatico che ai processi di evoluzione dei sistemi economici locali dell’Italia centrale. Questa ricerca fornisce studi e modelli sociologici pensati per supportare tale sviluppo.
    Show book
  • Dalla “Banchina” alla “Banca dei Soci e del Territorio” - cover

    Dalla “Banchina” alla “Banca dei...

    Filippo Lo Piccolo

    • 0
    • 0
    • 0
    In questi tempi in cui si parla delle banche come di colossi che fanno il bello e il cattivo tempo nella nostra economia globalizzata, fare la storia di una “banchina” come il Credito Cooperativo ravennate e imolese può sembrare un curioso quanto inutile passatempo. 
    Ma man mano che si legge il saggio di Lo Piccolo, cresce l’entusiasmo. Come mai? Perché la storia di questa “banchina” è la storia di territori fortunati dove le persone sanno prendere il destino nelle loro mani. Coloro che vivono in questi territori non attendono nell’ignavia e nella rassegnazione che qualcuno decida ciò che è bene sopra le loro teste, ma si mobilitano con sintonia di intenti per dotare i loro territori di quelle infrastrutture economiche senza le quali non si può restare al passo con il progresso.
    Show book
  • Microcredito e reti sociali - cover

    Microcredito e reti sociali

    Paolo Dell'Aquila

    • 0
    • 0
    • 0
    A livello nazionale, tra tanti progetti di microcredito in atto appare particolarmente importante il caso di Forlì, promosso dalla Caritas tramite l'Associazione Buon Pastore, in collaborazione con la Cassa dei Risparmi di Forlì e della Romagna e con la Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì. In esso rinveniamo, infatti, un circolo virtuoso fra gli attori istituzionali e le reti sociali presenti sul territorio (in particolare le famiglie). 
    Il microcredito è considerato un prestito di piccole dimensioni, finalizzato all'investimento o al consumo, a individui o microimprese, prevalentemente prive di garanzie patrimoniali verso le quali le istituzioni di microcredito si cautelano con forme di garanzia alternativa (vedi, fra gli altri, Becchetti 2008). Nel corso di questo breve scritto tratterò sia il caso dei prestiti ad uso professionale, sia di quelli finalizzati alle spese individuali. 
    Il saggio partirà, quindi, con un'esposizione teorica su cosa sia il microcredito oggi, con particolare riferimento all'area italiana. Presentate alcune ricerche, mi dedicherò al confronto con il caso forlivese, che ho studiato attraverso una serie di racconti di vita, per capire se l'intervento economico-sociale abbia rinsaldato i legami relazionali fra i beneficiari ed il territorio. Da ultimo, trarrò alcune conclusioni sia riguardo il microcredito sociale, sia riguardo il microcredito all'impresa.
    Show book
  • Sbankitalia - Partiti Banche Assicurazioni Il furto della nostra Banca Centrale e delle sue enormi riserve e profitti per donarli ai banchieri privati - cover

    Sbankitalia - Partiti Banche...

    Marco Della Luna

    • 0
    • 0
    • 0
    Dall'autore di "Euroschiavi" un nuovo saggio sui disastrosi sviluppi dell'economia europea e nazionale. La prima parte di questo libro tratta i contenuti, gli effetti, gli scopi degli accordi Ecofin del 20.12.13 per la governance bancaria centralizzata e per la gestione delle crisi bancarie, e dimostra come tali accordi consentiranno alla Germania di risparmiarsi ogni onere di solidarietà verso i paesi svantaggiati dell’Eurozona, e come l’Italia sarà resa ricattabile da Berlino a causa della situazione del suo sistema bancario, già nota. La seconda parte del libro espone concisamente la storia della Banca d’Italia, il suo progressivo sabotaggio come fattore di autonomia, forza e progresso economico nazionale, la sua illegale consegna a banchieri e capitalisti privati che ne hanno stravolto, e gli ultimi interventi su di essa del governo Saccomanni-Letta, ad esclusivo vantaggio del peggior capitalismo privato.
    Show book