Join us on a literary world trip!
Add this book to bookshelf
Grey
Write a new comment Default profile 50px
Grey
Subscribe to read the full book or read the first pages for free!
All characters reduced
La mia vita e il mio lavoro (Tradotto) - cover

La mia vita e il mio lavoro (Tradotto)

Henry Ford

Publisher: David De Angelis

  • 0
  • 0
  • 0

Summary

Questa è l'autobiografia originale di Henry Ford, fondatore della Ford Motor Company. È stata pubblicata originariamente nel 1922. L'autobiografia descrive nei dettagli come Henry Ford ha iniziato, come è entrato nel mondo degli affari, le strategie che ha usato per diventare un uomo d'affari di successo e immensamente ricco e come ha costruito un'azienda che durasse nel tempo. In questo libro scoprirete cosa possono fare gli altri per raggiungere il successo utilizzando i principi descritti. Questo libro è una lettura obbligata per i proprietari di aziende, gli imprenditori, gli studenti di economia e coloro che sono interessati alla storia dell'automobile. In questa lettura avvincente, Henry Ford vi conduce attraverso la sua storia, il suo mondo, e vi mostra la sua filosofia aziendale, fornendo al lettore strumenti e pepite preziose.
Available since: 07/17/2022.

Other books that might interest you

  • Il denaro - cover

    Il denaro

    Émile Zola, Leonardo Martinelli

    • 0
    • 0
    • 0
    Il finanziere Saccard è quasi ridotto in miseria, ma ha un'idea straordinaria: fondare una banca che finanzi grandi opere in Medio Oriente (sono gli anni della costruzione del Canale di Suez). Si chiamerà Banca Universale. Il valore delle azioni cresce un po' troppo rapidamente, ma la scommessa può lo stesso funzionare se tutti cooperano. L'importante è che nessuno inizi a vendere. Zola scrive il Denaro nel 1882 ispirandosi a fatti realmente accaduti poco tempo prima, ma lo ambienta tra il 1864 e il 1867, sotto Napoleone III, quando la Borsa di Parigi sta diventando uno dei principali mercati finanziari del mondo. Sullo sfondo le ambizioni imperialistiche della Francia, l'ostilità, in difesa del papa, nei confronti del Regno d'Italia, desiderosa di conquistare Roma, e la minaccia di una guerra con la Prussia. © 2021 tracce.studio (per la traduzione Sellerio editore)
    Show book
  • Novelle per un anno vol 01: Scialle Nero - cover

    Novelle per un anno vol 01:...

    Luigi Pirandello

    • 0
    • 0
    • 0
    Novelle per un anno è una raccolta di 241 novelle scritte da Luigi Pirandello. Originariamente sono state pubblicate sul Corriere della Sera, successivamente ripubblicate in 15 raccolte. Inizialmente erano previste 24 raccolte contenenti 365 novelle, tuttavia la prematura morte dell'autore ha impedito il raggiungimento del traguardo. Postume sono state pubblicate altre novelle scritte dall'autore. Le raccolte sono state pubblicate tra il 1922 e il 1938. (Riassunto di Filippo Gioachin) 
     
    Questo libro è stato promosso dal gruppo Volontari del Libro di aNobii.
    Show book
  • Otis Redding - La musica è viva - cover

    Otis Redding - La musica è viva

    Alberto Castelli

    • 0
    • 1
    • 0
    In circostanze rocambolesche, entra a far parte della Stax. Nel giro di pochi anni, grazie a un numero impressionante di concerti e a una serie di incisioni divenute storiche, Otis Redding diventerà la stella, il cuore e l’anima del soul di Memphis e, più in generale, del Southern Soul.Quando morì tragicamente nel dicembre del 1967, non solo era all’apice della carriera, ma era pronto a scrivere una nuova e importante pagina della sua vicenda artistica. Tre mesi dopo la sua scomparsa (Sittin’ On the) Dock of the Bay, una sorta di testamento in musica, parole e anima, arriverà al primo posto delle classifiche internazionali.Lavoratore infaticabile, uomo generoso e gentile, nessuno ha trasmesso la passione del soul come lui.Alberto CastelliDal 1983 al 2014 ha lavorato per Radio Rai (Radio 1-2-3) conducendo, tra gli altri, programmi quali Stereonotte, I Concerti di Suoni & Ultrasuoni, Radio 1 Musica, Battiti, Fuochi, File Urbani. Ha scritto per molte testate tra cui “Il Mucchio Selvag- gio”, “Fare Musica”, “Rockstar”, “Blow Up”, “Repubblica XL”. Ha diretto Radio Centro Suono, Radio Città Futura, Kataweb Radio. Ha prodotto dischi, lavorato come manager, fondato e diretto etichette discografiche Dal 1995 al 2011 è stato consulente per il gruppo Editoriale “L'Espresso”. Ha pubblicato Soul People (2004) e Africa Unite (2005).
    Show book
  • Quel che ho da dire è che sono innocente - cover

    Quel che ho da dire è che sono...

    Bartolomeo Vanzetti

    • 0
    • 0
    • 0
    Tratto da "Non piangete la mia morte". 
    La mia vita non può assurgere a valore di esempio, comunque considerata. Anonima nella folla anonima, essa trae luce dal pensiero, dall’ideale che sospinge l’umanità verso migliori destini. E questo ideale io riassumo co me balena nel mio pensiero. Nacqui l’11 giugno 1888 da Giovan Battista Vanzetti, e da Giovanna Nivello, in Villafalletto, provincia di Cuneo, Piemonte. Questo comune che sorge sulla sponda destra della Maira, ai piedi di una bellissima catena di colline, è eminentemente agricolo. Qui vissi fino all’età di tredici anni, in seno alla famiglia. Frequentai le scuole locali; am avo lo studio e ottenni il primo premio all’esame di proscioglimento, il secondo nel catechismo. Mio padre era in deciso se farmi studiare o darmi un mestiere. Un giorno lesse su La gazzetta del popolo che a Torino quarantadue avvocati avevano concorso per un impiego da 45 lire al mese. Si decise. L’anno 1901 mi portò presso il signor Comino esercente una pasticceria nella città di Cuneo.
    Show book
  • La soddisfazione di avercela fatta - cover

    La soddisfazione di avercela fatta

    Michele Bornaschella

    • 0
    • 0
    • 0
    "La mia storia d'immigrante è una delle tante, così semplice e delicata come qualsiasi altra storia di immigrante italiano. Ma con così tanta grinta e volontà di superare se stessi che è ciò che finisce per distinguere gli uni dagli altri e, soprattutto, con la soddisfazione di avercela fatta. Non cerco riconoscimento pubblico, tantomeno voglio superare o confrontarmi con i miei simili, è la soddisfazione di aver superato me stesso. Potró ritenermi soddisfatto se posso mettere in chiaro che ho superato me stesso perché è questa la sensazione che ho ogni mattina ed ogni sera e continuo a provarci giorno dopo giorno" (Michele Bornaschella).
     
    "La vita aveva in serbo per me la fiducia di Michele nel poter portare a termine questa storia. E non solo: l'opportunità di poter chiedere, così come lo spazio necessario che mi è stato concesso per poter immergermi nei suoi sentimenti e poter conoscere non solo lo strettamente necessario, ma anzi soddisfacendo ciò che la curiosità chiedeva per poter completare il panorama. Grazie a questo e quant'altro ho potuto intravedere una storia così emozionante che non credo che la stilografica abbia l'abilitá di poter dettagliare fedelmente" (Alberto Miramontes).
    Show book
  • Autobiografia e diario di Santa Gemma Galgani - cover

    Autobiografia e diario di Santa...

    Gemma Galgani

    • 0
    • 0
    • 0
    Gemma Galgani (Capannori, 12 marzo 1878 – Lucca, 11 aprile 1903) è stata una mistica italiana, legata particolarmente all'ordine dei Passionisti. L’autobiografia fu scritta dalla Santa, per ordine del suo Direttore Spirituale (da lei interpellato come “babbo”) padre Germano, nel 1900, motivandole la richiesta per poter lui conoscere meglio i suoi peccati e poter meglio dirigerla. Ciò nonostante Gemma la scriveva svogliatamente all’inizio dicendo che “tanto, tutti peccati possibili, io li ho commessi!”. Ma ad un severo ordine del suo Angelo Custode, che le disse di scrivere tutta la sua vita, non resistette.Il Confratel Gabriele a cui Gemma si riferisce nel diario, è San Gabriele dell’Addolorata, religioso della Congregazione della Passione di Gesù Cristo.  IL diario, che segue all’autobiografia racconta giornalmente unpaio di mesi della sua vita.Scomparsa a soli 25 anni, fu canonizzata nel 1940,  in virtù di guarigioni miracolose che sono state accertate.
    Show book