Did you know that reading reduces stress?
Add this book to bookshelf
Grey
Write a new comment Default profile 50px
Grey
Subscribe to read the full book or read the first pages for free!
All characters reduced
La recita - Il commissario Kluftinger e il conto alla rovescia - cover

La recita - Il commissario Kluftinger e il conto alla rovescia

Volker Klüpfel, Michael Kobr

Publisher: emons: GIALLI TEDESCHI

  • 0
  • 0
  • 0

Summary

Cosa è successo nella bella Algovia, che all'improvviso pullula di agenti austriaci, agguerritissime squadre speciali e pericolosi terroristi? In quell'angolo di paradiso risuona il ticchettio di un micidiale conto alla rovescia. Si prevede un grave attentato. La polizia è nel panico e il tempo stringe. Ma per il commissario Kluftinger i guai non sono finiti qui. Oltre al nuovo collega che mette tutti in riga, c'è sua moglie che lo aspetta per un corso di danza. E una calzamaglia verde da indossare per lo spettacolo del Guglielmo Tell.

Other books that might interest you

  • La ragnatela del potere - cover

    La ragnatela del potere

    Jim Tatano

    • 0
    • 0
    • 0
    Alla morte del nonno bibliotecario, Davide Majorana, riceve una fortissima eredità fino ad allora sconosciuta. Ormai, da ricco, il paese siciliano in cui è nato non è più un posto adatto a lui e così si trasferisce a Roma. Ma non ha pace, vuol scoprire da dove deriva l'enorme e misteriosa eredità. 
    Intanto, per le vie della Capitale una mano criminale uccide indisturbata e in modo rocambolesco eminenti membri dell’élite del potere (finanziario, clericale, mediatico ecc). Parte così un intricato gioco di potere in cui verrà impigliato anche Majoarana tra violenze, indagini di spionaggio, incontri con società segrete col ritmo scandito dallo stato di tensione. 
    In questo scacchiere, oltre le mosse di Majorana, si scopriranno le mosse, ognuno nel proprio ruolo, della bella Sabina De Angelis, dell'ambiguo La Tierre, anziano amico del protagonista e di altri personaggi per svelare trame spionistiche del passato e del presente.
    Show book
  • Baciamo le mani - cover

    Baciamo le mani

    Vittorio Schiraldi

    • 0
    • 0
    • 0
    I tempi erano cambiati ed era nata un mucchio di gente senza più rispetto. Nella malinconica consapevolezza dell’ultimo vecchio Don, che assiste alla lenta decomposizione del suo mondo e nella disperata ribellione che gliene deriva è la chiave psicologica di questo romanzo che demolisce le più tradizionali oleografie della mafia e i suoi protagonisti. 
    Baciamo le mani è però qualcosa di più di uno dei tanti romanzi sulla mafia che si pubblicano oggigiorno. Esso è la testimonianza autentica e spietata della profonda modificazione strutturale della società mafiosa siciliana all’avvento del gangsterismo, segna i momenti di un ricambio generazionale, a New York come a Palermo, ma è anche l’atto di nascita di un sistema diverso, un sistema senza più regole né principi, senza più miti è eroi, ormai affidato ai più brutali risvolti della violenza. 
    Baciamo le mani, infatti, è un libro amaro e violento, che oltre alla sofferta poesia dei personaggi che lo animano, rappresenta uno strumento efficace di conoscenza di una tra le più oscure e pericolose metastasi del corpo sociale. Ed è un romanzo che si legge tutto d’un fiato, fino all’estremo congedo dei suoi protagonisti che non vivono nella superficiale esaltazione, oggi ormai ricorrente, di un costume che si è già trasformato, ma restano inchiodati alla loro condizione di superstiti eroici e disperati in un mondo travolto dalla disumanità, un mondo che ha rinunciato ai vinti come ai vincitori per inventariare soltanto i sopravvissuti. Don Angelino Ferrante - questo capo di una mafia quasi istituzionale - vede trasformarsi la sua Famiglia a poco a poco, dispersa da uomini e avvenimenti che appartengono alla più sanguinosa cronaca dei nostri giorni, la vede sacrificata dall’obbedienza assurda alle leggi sulla quale l’aveva costruita ma non rinuncia alla propria dimensione umana, fino alla totale disfatta. 
    Disfatta che non ha nulla della resa ma è l’eroico rifiuto di un mondo nel quale egli stesso non ha più alcuna ragione di sopravvivere. 
    “Non c’è posto migliore per morire che laddove hanno già seppelito tutto di te stesso“ è la conclusione dell’Autore. 
    E tale diventerà infatti la scelta di quest’ultimo patriarca destinato a non avere più successori.
    Show book
  • La Saggezza di Padre Brown - cover

    La Saggezza di Padre Brown

    Gilbert Keith Chesterton, Gian...

    • 0
    • 0
    • 0
    Di aspetto poco appariscente, ma dotato di un acume straordinario, Padre Brown è di nuovo all'opera in un appassionante lavoro di analisi e decifrazione di crimini ed enigmi in apparenza insolubili, con le sue ironiche e talvolta assurde confutazioni, rigoroso e lucido nell'osservazione e nelle deduzioni e nel contempo profondamente umano.Personaggio molto amato anche in Italia , questo curioso prete cattolico si rivela un segugio insuperabile grazie alla capacità di riconoscere e affrontare il male, per assicurare i colpevoli alla giustizia ma soprattutto per salvarne le anime.I racconti di padre Brown sono letteratura di alto livello, squisiti e calibrati. Gialli classici dal sapore intrigante, da cui è scaturita la serie televisiva drammatica britannica del 2013, basata sul personaggio di Padre Brown, riproponendo nuove storie in una epoca posteriore ai romanzi dell'autore.Letto rispettando fedelmente la traduzione di Gian Dàuli per ritrovare un po' l'atmosfera di fine '800.
    Show book
  • La mano destra del diavolo - cover

    La mano destra del diavolo

    Dennis Mcshade

    • 0
    • 0
    • 0
    Peter Maynard, il Califfo, è un sicario filosofo, che legge i classici, ha l’ulcera e beve latte invece del solito whisky. Pagato da un milionario per scovare e uccidere i quattro che anni prima hanno violentato la figlia provocandone la morte, il Califfo si muove in un mondo duro, dove la menzogna è legge. Ma si tratta dell’America dove il Sindacato del crimine detta legge, o del Portogallo di Salazar dove l’autore Dinis Machado per sfuggire alla censura deve assumero lo pseudonimo di Dennis McShade e far finta di tradurre un’opera che in realtà scrive in portoghese? L’ambiguità e il doppio, ecco le chiavi di lettura di un romanzo che usa i generi per sovvertirli.
    Show book
  • Der Diebstahl der Aida - Sprachkurs Italienisch-Deutsch B1 - Spannender Lernkrimi und Reiseführer durch Giuseppe Verdis Heimatstadt - cover

    Der Diebstahl der Aida -...

    Alessandra Barabaschi

    • 0
    • 0
    • 0
    Inhalte des Sprachkurses: Übungen, die Spaß machen, "Lesen und Lernen", Schwerpunkt Grammatik, Lösungen, Dossiers 1 + 2
    Inhalt des Lernkrimis:
    Annika arbeitet in Busseto in einem Museum, das bedeutende Erinnerungsstücke Verdis ausstellt. Außerdem besucht sie einen Gesangskurs des berühmten Maestro Bertonzi, denn sie will Opernsängerin werden. Das Libretto (Textbuch) der Oper Aida wird gestohlen und Annika, weil sie selbst verdächtigt wird, hilft dem Kommissar, den Fall zu lösen.
    Show book
  • Assassinio a Montecitorio - cover

    Assassinio a Montecitorio

    Roberto Rampi

    • 0
    • 0
    • 0
    Roberto Rampi è filosofo, politico, giornalista e operatore culturale. Ha lavorato in campo musicale, della comunicazione e della valorizzazione dei beni culturali. È stato consigliere comunale, assessore alle politiche culturali e vicesindaco della sua città, Vimercate. Attualmente è Deputato, membro della commissione Cultura della Camera. Appassionato di gialli e di Sherlock Holmes, Assassinio a Montecitorio è il suo primo racconto.
    Show book