Join us on a literary world trip!
Add this book to bookshelf
Grey
Write a new comment Default profile 50px
Grey
Subscribe to read the full book or read the first pages for free!
All characters reduced
A convito con Dante - cover

A convito con Dante

Rosa Elisa Giangoia

Publisher: Il leone verde

  • 1
  • 16
  • 0

Summary

Una prospettiva certo originale e singolare di considerare l’opera e la vita del Sommo Poeta, attraverso i riferimenti gastronomici della sua opera e le ricette della sua epoca. Leggere la Commediaseguendo questo insolito percorso è un'opportunità particolare, in quanto consente in qualche caso di penetrare in più sottili risvolti interpretativi, sovente di aprire spiragli nella vita quotidiana dell'autore, che talvolta, anche solo tramite un semplice accenno linguistico, un paragone o qualche altro debole indizio, ci fornisce inaspettate possibilità di gettare un'occhiata, attraverso la sua arte, nel modo di vivere suo e del suo tempo.
Available since: 04/30/2012.

Other books that might interest you

  • La scienza in cucina e l'arte di mangiar bene - E in appendice "La cucina per gli stomachi deboli" - cover

    La scienza in cucina e l'arte di...

    (Autor) Pellegrino Von Artusi

    • 0
    • 0
    • 0
    'Artusi è il libro di cucina italiana per antonomasia, quasi una poesia. Scritto con sapienza ed ironia, tradotta in tutto il mondo, rappresenta un capolavoro della cucina italiana e del servire a tavola. Artusi pagò di tasca propria la pubblicazione del libro, non avendo trovato nessun editore disposto a finanziarlo. L'opera fu pubblicata nel 1891 presso la tipografia "L'Arte della Stampa", di Salvadore Landi, Inizialmente, anche le difficoltà di distribuzione furono enormi: chi voleva acquistare l'opera doveva scrivere direttamente all'autore e farsene spedire una copia per posta, oppure rivolgersi all'editore Landi (entrambe queste indicazioni erano riportate sulla copertina del libro, con tanto di indirizzi). Sulla qualità dell'opera gli specialisti furono divisi. Il professor Francesco Trevisan, del liceo Scipione Maffei di Verona, invitato ad una degustazione, ebbe a dire: «Questo è un libro che avrà poco esito». Invece Paolo Mantegazza, illustre antropologo, disse ad Artusi: «Nel darci questo libro voi avete fatto un'opera buona, e per questo io vi auguro cento edizioni!». Fu il pubblico a decretare il successo del libro. L'Arte di mangiar bene raggiunse la popolarità, tanto da rimanere ancora in stampa ad oltre cent'anni di distanza. Artusi poté curare solo le prime quattordici edizioni, dal 1891 al 1910, susseguitesi con grande rapidità. In questo lasso di tempo le ricette, che spaziano dagli antipasti (principii) fino ai dolci, aumentarono da 475 a 790. Alla sua morte, avvenuta nel 1911, egli, non avendo figli, lasciò in eredità ai suoi due cuochi, Marietta Sabatini e Francesco Ruffilli, i diritti d'autore dell'opera, con i quali essi poterono vivere di rendita anche dopo lo scadere degli stessi, nel 1961. Ad oggi l'opera conta 111 edizioni, con oltre un milione di copie vendute. Dopo la morte dell'autore il libro non è più stato modificato. L'edizione attualmente disponibile è identica a quella del 1911.
    Show book
  • Alla ricerca della madeleine - cover

    Alla ricerca della madeleine

    Luca Glebb Miroglio

    • 2
    • 7
    • 0
    La memoria è essenziale per chi, come Proust, va alla ricerca del tempo perduto ma è pure fondamentale per chi va alla ricerca delle ricette del tempo che fu. Curiosando nelle cucine del mondo della Belle Epoque scopriremo i piatti del romanzo più sontuosi come la Salade Japonnaise, più tradizionali come il Boeuf en gelée e più semplici come la Madeleine. Ecco una guida alla cucina della Recherche che “farà gola” ai lettori di Proust e stuzzicherà nuovi lettori per uno dei più grandi romanzi europei.
    Show book
  • Il manuale della pizza: come fare la pizza classica in teglia e focaccia fatta in casa Ricette tecniche e consigli pratici per padroneggiare l'impasto e creare il lievito madre Guida completa - cover

    Il manuale della pizza: come...

    Tommaso Sorrentino

    • 0
    • 0
    • 0
    Ti piacerebbe fare la pizza in casa ma non sai da che parte iniziare? Hai provato molte ricette, ma i risultati che hai ottenuto non sono stati all'altezza delle tue aspettative? O magari sei un aspirante pizzaiolo che vuole scoprire cosa c'è dietro il mondo della pizza, dalla teoria alla pratica? Se hai risposto sì a una di queste domande, questo libro è sicuramente per te!Dopo 35 anni di esperienza maturati sia in Italia che all'estero, ho deciso che tutte le informazioni raccolte nel tempo non dovevano rimanere un segreto, ma potevano essere, per altre persone, un punto di partenza.Grazie a questo libro, scoprirai:•	Come utilizzare e gestire al meglio il poolish e la biga;•	Come creare il tuo lievito madre senza incappare in brutte sorprese;•	Il ruolo e la scelta giusta dei cinque ingredienti che compongono l'impasto;•	Come creare un impasto professionale con i tempi e le procedure giuste, sia a mano che con l’impastatrice;•	La guida passo-passo sulla formatura dei panetti, la stesura, il condimento e la cottura della pizza anche nel forno a legna;•	Tutte le mie ricette professionali per la pizza in teglia, la focaccia e altri prodotti da forno con risultati eccellenti garantiti!...e tanto altro ancora!Come avrai capito, ho mirato a scrivere un libro il più completo possibile, partendo dalla teoria e passando alla pratica.Il manuale della pizza è stato sviluppato tenendo conto delle tempistiche necessarie per la creazione della pizza, dall’impastamento fino alla cottura; grazie a questa caratteristica, sarai in grado di mettere in pratica ciò che hai imparato gradualmente.Alla fine di questa lettura, sarai in grado di preparare una pizza professionale, sia in pizzeria sia a casa, perché ti indirizzerò su tutte le differenze tecniche da adottare, evitando gli errori comuni che spesso chi è alle prime armi commette.Che cosa aspetti a mettere le mani in pasta??
    Show book
  • A tavola con Scarlett O'Hara - cover

    A tavola con Scarlett O'Hara

    Elisabetta Chicco Vitzizzai

    • 1
    • 6
    • 0
    Tra opulenza e penuria, ripercorrendo le vicende dell'affascinante Scarlett O'Hara, prima nello scenario fastoso delle feste nelle ricche magioni delle piantagioni della Georgia, poi in un paese prostrato dalla Guerra di Secessione e dalle difficoltà della successiva ricostruzione, si snoda una ricognizione nella cucina di Via col vento, che è anche un viaggio nella tradizione gastronomica del vecchio fascinoso Sud degli Stati Uniti, in cui confluiscono originalmente apporti indiani, creoli, europei, africani.
    Margaret Mitchell, autrice di quello che resta uno dei romanzi più famosi e più amati dalle donne di ogni tempo, con il suo gusto per i dettagli storici e realistici, ha offerto infatti indicazioni molto accurate e precise sui cibi e le pietanze che i suoi personaggi mangiano o cucinano.
    E il lettore ne troverà qui le relative ricette.
    Show book
  • Alla tavola di Virginia Woolf - cover

    Alla tavola di Virginia Woolf

    Elisabetta Chicco Vitzizzai

    • 4
    • 6
    • 1
    Per Virginia Woolf la casa fu essenzialmente studio e rifugio, ma anche accoglienza e ospitalità. Affermava infatti che “non si può pensare bene, amare bene, dormire bene, se non si è cenato bene”. Con le ricette dei pranzi e ricevimenti,  sovente centrali  nelle sue opere.
    Show book
  • Come far nascere la pasta madre - Estratto del libro "La mia pasta madre" - cover

    Come far nascere la pasta madre...

    Vea Carpi

    • 1
    • 1
    • 0
    La pasta madre, o lievito naturale, è un impasto di farina e di acqua lasciato fermentare. E con la sua pasta madre la contadina per vocazione Vea sforna sorprendenti magie. Preparando il pane e i lievitati con la pasta madre si impara a decelerare. È una vecchia tradizione che negli ultimi anni ha conquistato una popolarità sempre più vasta. La pasta madre è incredibilmente versatile ed è più sana e più digeribile di altri tipi di lievito. 
    Vea Carpi ha riscoperto l'antica tradizione della panificazione circa dieci anni fa e da quel momento non l'ha più lasciata. In questo estratto mostra come far nascere e prosperare il lievito madre. 
    Sui siti delle comunità di panificatori naturali è facile trovare chi vi regali un pezzettino della sua pasta madre, ottimo starter set per iniziare a cimentarvi con la panificazione.
    Show book