Reading without limits, the perfect plan for #stayhome
Add this book to bookshelf
Grey
Write a new comment Default profile 50px
Grey
Read online the first chapters of this book!
All characters reduced
Deserto rosso - Nemico invisibile - Deserto rosso #3 - cover

Deserto rosso - Nemico invisibile - Deserto rosso #3

Rita Carla Francesca Monticelli

Publisher: Rita Carla Francesca Monticelli

  • 1
  • 0
  • 0

Summary

Marte non è stato sempre rosso. 
Un tempo era ricoperto da oceani. 
Era blu, ospitale, invitante. 
Poi tutto è cambiato, ma qualcosa è rimasto... in attesa. 
Questo romanzo è la terza puntata della serie di fantascienza "Deserto rosso". 
La gioia per il ritrovamento della piccola comunità, che abita la base di Ophir, viene presto infranta dalla notizia giunta da Houston della perdita dei contatti con la Stazione Alfa. Da ormai un giorno, infatti, al suo interno non è più rilevato alcun segno di vita. 
Anna si rimette quindi in viaggio insieme a Jack alla volta del Lunae Planum, assalita dal timore per la sorte di Robert e Hassan, ma anche dai dubbi riguardo alle loro responsabilità nella morte del comandante della missione Isis e soprattutto di sua moglie. 
Ritrovarsi ad affrontare l'assassino di Michelle sarà, però, solo il primo dei suoi problemi. 
Divisa tra il desiderio di tornare sulla Terra e l'ambizione di vedere riconosciuti i propri meriti scientifici, Anna vedrà vacillare più volte le sue labili certezze, fino alla rivelazione di un pericolo ben più subdolo celato dal pianeta rosso: un nemico invisibile, il cui misterioso intento minaccia la sua stessa esistenza e quella dell'unica persona rimasta al suo fianco. 
Le puntate precedenti sono: 
"Deserto rosso - Punto di non ritorno" (episodio 1); 
"Deserto rosso - Abitanti di Marte" (episodio 2). 
La puntata successiva della serie è: 
"Deserto rosso - Ritorno a casa" (episodio finale).

Other books that might interest you

  • Centoquarantasette - cover

    Centoquarantasette

    Vincenzo Saldì

    • 0
    • 0
    • 0
    C’è un circolo del biliardo a Cagliari che è un microcosmo tutto da studiare. C’è un uomo musone e vendicativo, un cacciaballe professionista e una memorabile sfida a biliardo inglese che degenererà in un massacro. E c’è una notte, in cui tutti i nodi vengono al pettine, i segreti si sgretolano e un uomo chiamato Culodilegno ritornerà ad indossare il suo vero nome come un sudario. E tutto per colpa del numero 147.
    Show book
  • Il diario lombroso e il killer dei musei - cover

    Il diario lombroso e il killer...

    Enzo Orlando

    • 0
    • 0
    • 0
    Il commissario Paolo Moretti della Sezione Omicidi di Torino, è un uomo dotato di esperienza, coraggio e senso pratico. Altezza 1,80, età 46, magro, capelli neri e un accenno di baffi e pizzetto. Dopo aver frequentato il conservatorio aveva iniziato a suonare la tromba in un quartetto jazz, esibendosi spesso nei locali. Avrebbe voluto intraprendere seriamente la carriera di musicista ma la morte improvvisa del padre lo pone davanti alla dura realtà e, in quel momento particolare della sua vita, non trova di meglio che entrare in Polizia. Moretti non ha smesso di coltivare la passione per la musica: nei momenti di stress lui tira fuori dalla custodia la tromba - regalatagli dal padre per il suo 18°- e si diverte a suonare assieme ai dischi (ne vanta una notevole collezione). Il suo cuore è segnato dalla perdita recente di sua moglie Luisa, uccisa da un colpo di pistola partito accidentalmente nel corso di una rapina in una farmacia di Torino. Nella sezione omicidi è entrato a far parte da pochi mesi un giovane 25enne di Salerno, Simone La Guardia, di aspetto niente affatto meridionale: biondo, occhi color nocciola, alto 1,85, robusto. Dopo aver fatto il volontario nell’Esercito per un anno, partecipa a un concorso in Polizia e lo vince. Simpatizza per le tesi “meridionaliste” esposte nel libro Terroni di Pino Aprile e di tanto in tanto si scontra con i colleghi torinesi, soprattutto quando la discussione vira sul calcio e sulle meraviglie della Vecchia Signora. L’investigatrice torinese Claudia Bonivènt ha 24 anni, fisico atletico - pratica arti marziali - capelli castani e occhi azzurri. È in polizia da 2 anni, ma già da quando era ragazzina sapeva di non voler fare altro. All’età di 10 anni, curiosando nella collezione di fumetti di suo padre, era rimasta folgorata dalle gesta della bella detective Modesty Blaise, protagonista dell’omonimo fumetto creato dall’autore inglese Peter O’Donnell. L’interesse per l’occulto e il mistero accomuna padre e figlia: il primo possiede l’intera collezione del Giornale dei Misteri, la prima rivista in Italia a occuparsi di parapsicologia, ufologia, esoterismo e discipline affini, lanciata nel 1971; la seconda ama i fumetti di Dylan Dog e i film horror. L’agente scelto Luca Brero, altro torinese “doc”, è un 64enne dal carattere duro. Fisico robusto, altezza media, aveva fatto parte, da giovane, dell’antiterrorismo. Non nasconde le sue simpatie per la Lega Nord. È molto incazzato perché, pur essendo prossimo alla pensione, l’entrata in vigore della riforma Fornero lo ha costretto a restare in servizio ancora per 2 anni.Per queste ragioni è insofferente un po’ verso tutti, ma principalmente con gli immigrati stranieri.
    Show book
  • La donna del diavolo - cover

    La donna del diavolo

    Lia Migale

    • 0
    • 0
    • 0
    Una giovane donna scompare all'improvviso e il commissario che si occupa di seguire le indagini cerca di mettere insieme le tessere del puzzle. Ma la donna si è allontanata di sua volontà? Ritratto di una generazione che credeva nelle amicizie ed era convinta di poter cambiare il mondo.
    Show book
  • Il bastardo di Berg - cover

    Il bastardo di Berg

    Edgar Noske

    • 0
    • 0
    • 0
    Ciontea di Berg, 1225. La vita del giovane mugnaio Martin viene ribaltata in un sol giorno, quando irrompe nel suo podere l'arcivescovo di Colonia, l'uomo più potente a nord delle Alpi. Vuole condurlo al castello e farne il suo scudiero. Ma quel nuovo mondo cela grandi insidie: mentre impara a tirare di spada e a chiamare per nome le costellazioni, Martin, nascosto dietro un arazzo fiammeggiante, scopre per caso congiure e tradimenti a danno del suo protettore. Nel frattempo, sulle sponde del biondo Tevere, il monaco Fausto traduce dall'aramaico una lettera dell'evangelista Luca e s'imbatte in un passo sconvolgente per le sorti della Chiesa. Acustodire il misterioso segreto sarà l'ambizioso cardinale Ugolino, istigatore di intrighi e trame oscure alle spalle dell'ingenuo papa Onorio. Riuscirà il suo sicario, lo spietato Adriano, sulla base di indizi risalenti a milleduecento anni prima, a rintracciare lo sconosciuto che potrebbe scatenare un terremoto nella successione papale?
    Show book
  • Das Gift der Medici - Sprachkurs Italienisch-Deutsch A1 - Spannender Lernkrimi und Reiseführer durch Florenz - cover

    Das Gift der Medici - Sprachkurs...

    Alessandra Barabaschi

    • 0
    • 1
    • 0
    Am 24. Dezember bekommt Annika einen Anruf von ihrer Freundin Corinna, die als Museumsführerin in den Uffizien in Florenz arbeitet. Corinna ist in Schwierigkeiten. Deshalb beschließt Annika, nach Florenz zu fahren und ihr zu helfen. Das berühmte Museum bereitet sich auf eine sensationelle Ausstellung über die mächtige Medici Familie vor. 
    Die Kunstwerke im Museum sind fabelhaft. Doch dramatische Ereignisse erschüttern Annikas Aufenthalt in der Hauptstadt der Renaissance.
    Weitere Inhalte des Sprachkurses: Übungen, die Spaß machen, "Lesen und Lernen", Schwerpunkt Grammatik, Lösungen, Dossiers 1 + 2
    Show book
  • Mistero in fondo al Lago - Il commissario Kluftinger al castello di Ludwig - cover

    Mistero in fondo al Lago - Il...

    Volker Klüpfel, Michael Kobr

    • 0
    • 0
    • 0
    Per il commissario Kluftinger doveva essere una tranquilla gita di famiglia sulle rive di un pittoresco laghetto di montagna. Voleva mostrare le bellezze naturali dell'Algovia
    alla nuova fidanzata, oibò, giapponese, del figlio. Insomma, tutto perfetto o quasi se non fosse stato per quel sub che giaceva in una pozza di sangue. Che ci faceva in pieno inverno, proprio lì dove le immersioni erano vietate da anni? E cos'era quel segno misterioso tracciato sulla neve? Per far venire a galla la verità, questa volta Klufti dovrà farsi largo nella nebbiosa coltre del passato.
    Show book