Discover a world full of books!
Add this book to bookshelf
Grey
Write a new comment Default profile 50px
Grey
Read online the first chapters of this book!
All characters reduced
William Garbutt - Il padre del calcio italiano - cover

William Garbutt - Il padre del calcio italiano

Paul Edgerton, C. Mapelli

Publisher: Castelvecchi

  • 0
  • 1
  • 0

Summary

Agli inizi del Novecento, quando il calcio in Italia era ancora uno sport dilettantistico, William Garbutt, ex ala destra del Blackburn (a 29 anni abbandonò la carriera da calciatore per un grave infortunio), si trasferì in Italia in veste di primo allenatore professionista del nostro campionato. Ingaggiato dall'ambizioso Genoa Cricket and Football Club nel 1912, che per pagarlo dovette aggirare nei modi più fantasiosi la legge che proibiva il professionismo e quindi la retribuzione di un salario, "Mister Pipetta", Willy Garbutt, ha di fatto inaugurato il fortunato ruolo dell'allenatore. All'epoca, le squadre di calcio italiane non avevano un vero e proprio assetto tattico, e la disposizione in campo veniva decisa dal capitano, per questo Garbutt può essere considerato a tutti gli effetti il primo allenatore, nell'accezione moderna del termine, del nostro campionato. Il primo a condurre allenamenti mirati e a utilizzare tattiche e strategie come un qualunque allenatore di oggi. Nelle mani di Garbutt, il Genoa vinse tre scudetti. Nel 1927 passò alla neonata A.S. Roma, con la quale vinse subito una Coppa Coni, e al Napoli la stagione successiva. Venne fortemente voluto da Pozzo con la Nazionale italiana ai Mondiali del 1934, alle Olimpiadi del 1936 e ai Mondiali del 1938. Dopo una breve parentesi spagnola con l'Atletico Bilbao, il mister tornerà a Genova, dove concluderà la sua carriera nel 1948. Il libro di Edgerton racconta la sua epopea.

Other books that might interest you

  • Il Beach Tennis dei campioni - Vincere con il metodo AZ-PRO - cover

    Il Beach Tennis dei campioni -...

    Andrea Zavatta

    • 0
    • 0
    • 0
    Questa guida rappresenta il primo protocollo scientifico di preparazione atletica applicata al Beach Tennis, ad opera del personal trainer cesenate Andrea Zavatta. 
    AZ-PRO è un metodo vincente, seguito dai maggiori giocatori professionisti italiani, vincitori dei tornei internazionali e nazionali più importanti degli ultimi anni. 
    Secondo Alessandro Calbucci, campione del mondo di Beach Tennis, “il contributo di Zavatta va ben oltre i risultati sportivi, e si iscrive nella storia del Beach Tennis (che trovate ricostruita in questo libro). Con il metodo AZ-PRO, il Beach Tennis diventa Sport con la “S” maiuscola, e i suoi giocatori diventano atleti degni di questo nome.”
    Show book
  • Psicologia e Pedagogia per gli Sport Equestri - Manuale teorico pratico per Istruttori e Tecnici di Equitazione - cover

    Psicologia e Pedagogia per gli...

    Elena Giulia Montorsi,...

    • 0
    • 0
    • 0
    La figura dell'istruttore di equitazione ha assunto con il passare degli anni una importanza sempre più grande, in particolare perché, al pari di un maestro, è da considerare un vero e proprio educatore.È naturale dunque che chi decide di intraprendere questa affascinante professione debba saper impartire, sì, le nozioni tecniche specifiche, ma debba conoscere anche i fondamenti di psicologia e pedagogia.L'attuale Dirigenza della Federazione Italiana Sport Equestri ha voluto dare molta importanza a questi argomenti, ritenendole fondamentali, da un punto di vista didattico per chi poi dovrà insegnare, ma anche da un punto di vista prettamente sportivo, anche per gli atleti di alto livello.Un vero campione è tale se oltre alle doti fisiche e tecniche riesce vedere lo sport e la possibilità di raggiungere il risultato anche da quest'altro punto di vista.Elena Giulia Montorsi
    Show book
  • Mentalità Vincente - Un approccio innovativo alla prestazione ottimale negli sport equestri - cover

    Mentalità Vincente - Un...

    Elena Giulia Montorsi,...

    • 0
    • 0
    • 0
    “Quando montavo a cavallo l'ansia di sbagliare e deludere mi ha accompagnato per moltissimi anni in gara, fino a quando, da studentessa di psicologia ho iniziato a lavorare su questi aspetti e ho capito quanto la testa influenzasse le mie decisioni in sella, quanto fossi bloccata nel decidere e quanto quello che avevo imparato per anni non potesse venire fuori.Perché ogni cosa parte dalla testa. Dalla mia esperienza personale e professionale ho imparato che non si nasce vincenti, lo si diventa con rigore e allenamento.I miei atleti me lo hanno dimostrato: da quelli che ho accompagnato a essere sereni nelle gare amatoriali a coloro che ho supportato agli WEG, agli Europei e alle Olimpiadi di Rio competitivi e guerrieri.Leggerete come si può fare una giusta respirazione prima di una gara, cos’è l’imagery, il self talk, la mindfulness, cos’è l’impotenza appresa, perché l’ansia aiuta a vincere e cosa vuol dire “mentalitàvincente”. Leggerete di esperienze reali e alla fine del libro capirete come il vincente non per forza colui che vince, ma colui che ogni giorno cerca di essere migliore rispetto al giorno prima. Provare per credere.”Elena Giulia Montorsi
    Show book
  • DQ Avventure subacquee in Sudan - cover

    DQ Avventure subacquee in Sudan

    Sara Valla

    • 0
    • 0
    • 0
    Il luogo dove gli squali danno appuntamento agli uomini. Il Mar Rosso sudanese è un angolo di mondo dove i subacquei possono contare su sorprese e incontri unici durante le immersioni sub e dove gli squali, in particolare i grandi branchi di squali martello, anziché fuggire dagli uomini, ne sembrano quasi attirati. Don Questo è una barca da crociera per la subacquea, e solca le acque del Sudan dal 1998. Com’è nato il suo curioso nome, e come è arrivata in Sudan? Questa è la sua storia e il racconto del micro-cosmo che vive e lavora sulla barca; ma le vere protagoniste sono le avventure sub che potete vivere a bordo durante una crociera. Esperienze uniche e strabilianti, come quella con lo squalo balena, con le pseudorche, con lo squalo tigre, in fantastici luoghi di immersione come i reef del nord, o negli ancora quasi sconosciuti punti di immersione della Deep South, dove dire che c'è tanto pesce è riduttivo e banale.
    Show book
  • A Future Team - cover

    A Future Team

    Mario Blasone

    • 0
    • 0
    • 0
    Blasone raggiunge in questo volume un meraviglioso equilibrio fra competenze ed esperienza. Nessuno sfoggio di cultura e conoscenze, anche se potrebbe tranquillamente permetterselo. Illustra tanti esercizi per situazioni chiave del gioco in attacco e in difesa, spiegati con quella immediatezza che gli è propria, come se stesse in campo allenando, insieme ai consigli giusti per farlo. Coach Blasone reaches with this book a beautiful balance between knowledge and experience. Any show of culture even if he could do it easily.He designs many offensive and defensive drills with clear ideas. He looks to be teaching on the floor like running a practice, with good advices in order to have a good job from his players.
    Show book
  • I percorsi ciclabili dell'Adriatico - Dalla rete ciclabile europea al progetto VELE - cover

    I percorsi ciclabili...

    Raffaele di Marcello

    • 0
    • 0
    • 0
    Negli ultimi anni si parla, a livello europeo e locale, sempre di più di utilizzo della bicicletta, sia in ambito urbano che per fini turistici. L'Unione Europea, già nel 1999, evidenziava che, per uno sviluppo della mobilità ciclistica sono necessari reti ciclabili dove i viaggiatori in bicicletta possano pedalare in sicurezza e, in ambito europeo è la rete ciclabile Eurovelo, insieme di percorsi per ciclisti, sia per fini turistici che trasportistici, che collega le vari nazioni. In Italia la FIAB ha predisposto la rete Bicitalia, che implementa i percorsi Eurovelo ramificandoli in tutta la penisola. 
    Questo volume è la sintesi di parte di una ricerca condotta nell'ambito del Dottorato in Sociology of Regional and Local Development, presso l'Università di Teramo, all'interno del quale è stato ideato il progetto VE.LE. - Ciclovia Adriatica VEnezia LEcce – nato per promuovere la realizzazione del percorso ciclabile coincidente con il ramo n. 6 di Bicitalia, percorso che congiunge Santa Maria di Leuca con Ravenna, costeggiando il mare Adriatico, fino a ricollegarsi ai percorsi europei già esistenti e in corso di realizzazione. Un progetto che necessita non solo di infrastrutture ma di una rete di relazioni, di capitali sociali, di competenze e conoscenze, del coordinamento dei vari progetti che già sono in atto sull'itinerario e che, se non messi in relazione, sono destinati a perdere di efficacia. Una rete sociale prima ancora di una rete infrastrutturale, per promuovere quello che sarà, una volta completato, uno dei percorsi ciclabili più lunghi d'Europa.
    Show book