As many books as you want!
Add this book to bookshelf
Grey
Write a new comment Default profile 50px
Grey
Read online the first chapters of this book!
All characters reduced
Mutualità e cooperazione - cover

Mutualità e cooperazione

Paolo Dell'Aquila, Everardo Minardi

Publisher: Homeless Book

  • 1
  • 0
  • 0

Summary

Questo libro rappresenta un altro piccolo contributo per la affermazione culturale e sociale di una esigenza sempre più avvertita di un cambio di paradigma per le scienze sociali oggi orientate ad una più consapevole comprensione delle società post-moderne. 
Il tema di fondo è la creazione del valore che non sembra più solo prodursi per accumulazione di quel capitale economico, che deriva da rapporti strutturati sulla logica del rapporto di scambio, ma per la valorizzazione prodotta da quelle relazioni di reciprocità e di mutualità che derivano dal dono, quale generatore di un valore che si aggiunge e si integra con quello economico. 
In questa prospettiva è possibile, anzi necessaria una attenta riscoperta della mutualità, che costituisce la base genetica della cooperazione e delle sue forme di impresa, dando valore al lavoro, alla produzione, al credito, ai servizi alla persona e alla comunità. 
Il settore delle imprese cooperative oggi si presenta come qualitativamente diverso rispetto alla imprese di capitale e alle imprese pubbliche. Su di esso perciò occorre intensificare ed estendere la riflessione, a partire dalle persone, che in ruoli diversi, sono i protagonisti della nuova stagione economica e sociale della economia civile.

Other books that might interest you

  • Come fare per accedere ai finanziamenti del Piano di Sviluppo Rurale 2014 2020 - Il caso dei birrifici agricoli - cover

    Come fare per accedere ai...

    Umberto Maria Zannoni

    • 1
    • 2
    • 0
    Questa guida ha l’obiettivo e la nutrita speranza di divulgare l’attuazione di alcuni punti salienti di questo PSR, non solamente a chi si ritrova già in prima persona protagonista nel settore agricolo, ma a tutti coloro che abbiano maturato idee e progetti, relativi in particolare all’apertura di un birrificio agricolo-artigianale; progetti che fino ad ora non siano stati in grado di sviluppare per mancanza di conoscenza della possibilità di accesso a varie tipologie di finanziamenti a fondo perduto messi a disposizione dal Nuovo Piano di Sviluppo Rurale 2014/2020.
    Show book
  • Il Mondo Secondo Monsanto - cover

    Il Mondo Secondo Monsanto

    Marie-Monique Robin

    • 0
    • 0
    • 0
    Monsanto è leader mondiale nella produzione degli Organismi Geneticamete Modificati (OGM) ed è una delle aziende più controverse della storia industriale. Dalla sua fondazione nel 1901, la multinazionale di Saint Louis ha accumulato diversi processi a proprio carico, a causa della tossicità dei prodotti che impone al mercato. Negli anni è stata accusata di negligenza, frode, attentato a persone e cose, disastro ecologico e sanitario e utilizzo di false prove.Eppure, questo pericoloso gigante della biotecnologia si pubblicizza come azienda della "scienza della vita", apparentemente convertita al verbo dello sviluppo sostenibile.
    Cosa sappiamo veramente degli effetti degli OGM sulla nostra salute?
    Perchè l'agricoltura transgenica è così pericolosa?
    Quali interessi si nascondono dietro la commercializzazione di sementi geneticamente modificate?
    Questo bestseller internazionale, risultato di tre anni di importanti ricerche, parla della poco nota storia dell’azienda Monsanto e risponde a molte domande che ci toccano da vicino.
    Avvalendosi di documenti inediti e delle preziose testimonianze di scienziati e di uomini politici, il testo ricostruisce la genesi di un impero industriale che è diventato la prima azienda al mondo produttrice di semi grazie all'appoggio dei vertici politici e amministrativi USA, a una comunicazione falsa e aggressiva, a pesanti pressioni e a innumerevoli tentativi di corruzione.
    Show book
  • Le piccole società cooperative in Italia - Un esperimento insolito di imprenditoria diffusa - cover

    Le piccole società cooperative...

    Everardo Minardi, Cristiano Zannoni

    • 1
    • 0
    • 0
    Il sopravvento delle politiche liberistiche, anche in Italia, non sembra aver travolto il sistema delle imprese cooperative, a cominciare dai settori tradizionali dove più lontano nel tempo e più robusto è il suo insediamento. Sulla base di tali constatazioni, si è avviata una specifica azione di ricerca avente come oggetto le caratteristiche diffusive e di insediamento della piccola società cooperativa nelle diverse regioni e nei diversi settori produttivi dell'Italia.
    Show book
  • Dalla carta ai bit - La svolta digitale nell'editoria - cover

    Dalla carta ai bit - La svolta...

    Sara Basciani

    • 0
    • 0
    • 0
    Questo lavoro è un tentativo di fare il punto della situazione sullo stato attuale dell’editoria, con particolare attenzione a quella italiana, ed esaminare prospettive e soluzioni per il digitale. Il primo capitolo si concentrerà sulla definizione di ebook, illustrandone brevemente le caratteristiche tecniche e presentando i principali device per la lettura di testi elettronici. Il secondo capitolo entrerà nel vivo della questione, con un’analisi del panorama editoriale e dei cambiamenti che l’introduzione del digitale, unito alla rete internet, comporta. Particolare attenzione sarà dedicata alla riflessione sul ruolo di autori ed editori in un contesto, come quello attuale, profondamente mutato. Verrà inoltre trattato il dibattuto problema della digitalizzazione del patrimonio librario esistente, con particolare riguardo ai temi del diritto d’autore e del libero accesso alla cultura. Tali aspetti saranno poi approfonditi nel capitolo successivo, dedicato alla spinosa questione della pirateria e alla crisi del copy-right.
    Show book
  • Rompere la Gabbia - Sovranità monetaria e rinegoziazione del debito contro la crisi - cover

    Rompere la Gabbia - Sovranità...

    Claudio Moffa

    • 0
    • 0
    • 0
    Mentre la crisi chiude le fabbriche e gli enti pubblici, crea disoccupati, distrugge i residui dello Stato sociale e affama i nostri portafogli si resta spesso disorientati sia dal linguaggio volutamente astruso dei mass media e dei politici, sia dal girare a vuoto delle “proposte” via via avanzate: per ogni passo in avanti accennato, la risposta è sempre “dobbiamo trovare le risorse”, come a dire che si deve prendere con una mano quel che si è restituito con 
    l’altra. Un gioco al massacro. 
    Così dal debito non si uscirà mai. 
     
    Decisamente in controtendenza rispetto alla cripticità con cui si è soliti affrontare queste tematiche, il libro di Claudio Moffa utilizza il linguaggio più semplice possibile per analizzare due tabù che ci impediscono di “rompere la gabbia” dentro cui la crisi ci ha imprigionati: il signoraggio e il debito pubblico. Per affrontare questi due problemi occorre presa di coscienza e coraggio politico. 
     
    Varie le possibilità: 
    • ri-nazionalizzare la Banca d’Italia, 
    • fondare una nuova Banca centrale di Stato incaricata di emettere banconote, 
    • affidare l’emissione monetaria direttamente alla Zecca di Stato, sotto il controllo del Tesoro. 
     
    L’alternativa facile, invece, è quella di illudersi che in fondo le cose vadano bene così, continuando a far finta di non sapere. 
    Soluzione “indolore” e veloce. Ma davvero non ci meritiamo qualcosa di più?
    Show book
  • La frontiera - Come spazio di intelligenza creatività ed innovazione - cover

    La frontiera - Come spazio di...

    Everardo Minardi, Rossella Di...

    • 1
    • 0
    • 0
    La frontiera, uno spazio di transizione tra una identità ed un’altra, tra una cultura e la sua negazione, tra il legale e l’illegale, tra il manifesto e il clandestino, può essere un territorio “intelligente”? In una fase di forti crisi economica e sociale, in cui i fattori materiali ed immateriali dello sviluppo si orientano sempre più ai criteri della sostenibilità, l’attenzione ai territori ed ai fattori che li distinguono e li identificano rispetto agli altri, si pone al centro di iniziative volte al rafforzamento del ruolo che essi possono esercitare per la innovazione dei processi economici e sociali che vanno ad incidere sulla ricchezza disponibile e sulla dimensione del benessere sociale delle popolazioni. Nell’ambito di un progetto di ricerca di livello nazionale sulla configurazione dei “territori intelligenti”, è stata condotta una osservazione ed una analisi dei processi di cambiamento presenti nell’area delle valli Vibrata e del Tronto, in cui fattori storici, culturali, ambientali e di patrimonio culturale si intrecciano nel tempo, riproponendosi come fattori di rilancio e di riqualificazione del processo di sviluppo economico e sociale delle popolazioni ivi residenti. Pur in quadro di riferimento, in cui aspetti negativi si intrecciano e si combinano con altri fattori più favorevoli all’avvio di nuovi processi di sviluppo locale, il caso dei territori di frontiera tra la Vibrata e il Tronto si presenta come un caso significativo in cui la crisi economica e sociale contribuisce ad accelerare i processi di cambiamento, senza ridurre le capacità di creatività e di innovazione presenti nelle popolazioni di tali territori.
    Show book