Join us on a literary world trip!
Add this book to bookshelf
Grey
Write a new comment Default profile 50px
Grey
Subscribe to read the full book or read the first pages for free!
All characters reduced
Anche Francesco le diceva - Una riflessione sociolinguistica sull’uso delle parolacce - cover

Anche Francesco le diceva - Una riflessione sociolinguistica sull’uso delle parolacce

Natale Fioretto

Publisher: Graphe.it edizioni

  • 0
  • 0
  • 0

Summary

«Dimmi le parolacce che usi e ti dirò chi sei, da dove vieni, da quale popolo sei stato educato o negativamente condizionato» (Dario Fo) 
 
Tutti diciamo le parolacce, chi più chi meno. Anche Francesco, il poverello d’Assisi, le diceva, come testimoniano i suoi “Fioretti”. Eppure le parolacce sono considerate un vizio spregevole (e il dispregiativo è presente già nel termine stesso) e di basso livello, da cui ci si vorrebbe liberare per essere più «civili». La pensava diversamente il neurologo britannico John Hughlings Jackson (1835-1911) che sosteneva: «Colui che per la prima volta ha lanciato all’avversario una parola ingiuriosa invece che una freccia è stato il fondatore della civiltà». Sembra, tra l’altro, che tale aforisma sia stato fatto proprio da alcuni politici italiani che della parolaccia hanno fatto la propria cifra espressiva. 
 
Queste breve riflessioni sociolinguistiche sull’uso delle parolacce guardano alla questione delle “male parole” come a un dato di fatto e ne valutano gli effetti nella comunicazione, ponendo una particolare attenzione all’aspetto culturale. Con un’ultima, impellente, domanda: se le parolacce fanno parte della cultura di un popolo, come mai nelle grammatiche italiane per stranieri, e non solo, sono un argomento tabù?

Other books that might interest you

  • The Poison of the Medici - Language Course Italian Level A1 - A crime novel and tourist guide through Florence - cover

    The Poison of the Medici -...

    Alessandra Barabaschi

    • 1
    • 1
    • 0
    The story in short: On Christmas Eve Annika receives a phone call from her friend Corinna, who works as tourist guide at the Uffizi Gallery in Florence. Corinna is in trouble and Annika decides to travel to Florence, to help her out. The famous Florentine museum is getting ready for a sensational exhibition on the powerful Medici family. The artworks exhibited in the museum are marvellous, but a real drama is in store for Annika in the capital of the Renaissance.
    The book also contains several entertaining exercises, which will help you learn faster: "Read & Learn", Focus on Grammar, Solutions, Dossiers 1 + 2
    Show book
  • Oltre l'Agonia - Come fallirà il dominio tecnocratico dei poteri finanziari - cover

    Oltre l'Agonia - Come fallirà il...

    Marco Della Luna

    • 0
    • 0
    • 0
    Il capitalismo finanziario alimenta il falso dogma della scarsità della moneta e sta diventando sempre più una guida politica assoluta. 
    Oltre a mercificare l’uomo, disgrega e degrada la società in due maniere: le infligge ricorrenti crisi e dissolve le sue basi morali in una logica di competizione individualistica. 
    Con il pretesto di dover assicurare la governance richiesta dagli stessi mercati che hanno destabilizzato la società, essa crea la giustificazione per controllare la vita sociale attraverso nuovi strumenti elettronici e biologici, che tracciano, violano e manipolano l’uomo fin nella sua integrità neurofisiologica. 
    Questa “società gestita” è il risultato dell’applicazione degli strumenti della psicologia aziendale, potenziati con tecniche di manipolazione neurale e biologica. 
    Tale tecnologia ha dato ai governanti non solo un potere di controllo e intervento su tutti noi prima impensabile, ma anche una nuova struttura del potere stesso, delocalizzata e politicamente irresponsabile, in cui l’automazione e la smaterializzazione degli strumenti di governo e di arricchimento hanno privato le persone del potere di contrattazione e della partecipazione ai processi decisionali, relegandole al margine dei circuiti produttivi e decisionali. 
    Ha generato un ordine contrario ai bisogni dell’uomo e della biosfera, un ordine cementato da un catechismo ideologico “politicamente corretto” che criminalizza, censura e inibisce chi ne critica i fondamenti. 
    Siamo piegati dalle crisi incalzanti e dalle loro imposizioni, e così accettiamo che la sopravvivenza del sistema produttivo da cui dipendiamo necessiti di un maggior controllo sociale, di una crescente riduzione delle sicurezze personali, delle relazioni comunitarie e delle libertà. 
    Quando saremo completamente sottomessi, per governarci non sarà più nemmeno necessario concederci i diritti e la dignità basilari. 
    Descrivendo questo minaccioso passaggio epocale, in cui l’Uomo sta rischiando tutto, il libro indica la via di uscita dall’incombente dominio tecnocratico nella stessa insondabile e incoercibile complessità del mondo, della psiche, dell’Essere. 
     
    L'autore 
    Marco  Della  Luna,  laureato  in  diritto  e  in  psicologia,  avvocato  e  saggista,  studioso  di  strumenti  di   
    manipolazione sociale, noto conferenziere, partecipa spesso a trasmissioni televisive e radiofoniche,  
    e a importanti eventi a livello nazionale. È prolifico autore di aggiornatissimi testi (libri, instant book,  
    e-book) che hanno non solo spiegato, ma battuto sul tempo le strategie oligarchiche e governative per  
    il controllo sociale e lo sfruttamento della società (Euroschiavi, Neuroschiavi, La moneta copernicana, Cimiteuro, Sbankitalia, Traditori al governo? e altri ancora).
    Show book
  • La filosofia non nasce con Talete - E nemmeno con Socrate - cover

    La filosofia non nasce con...

    Livio Rossetti

    • 0
    • 0
    • 0
    Il volume, scritto da Livio Rossetti - uno specialista di storia della filosofia antica, che è stato professore all'Università di Perugia -, mette in discussione la tradizionale indicazione di Talete come primo filosofo e propone una nuova visione delle origini e della "preistoria" della filosofia in Grecia, sul fondamento di precise argomentazioni ben fondate sui fatti. Scritto in modo semplice e adatto ad un vasto pubblico, ha però il rigore delle opere di filosofia scritte da specialisti.
    Show book
  • Der Krieg der römischen Katzen - Sprachkurs Italienisch-Deutsch A1 - Spannender Lernkrimi und Reiseführer durch Rom - cover

    Der Krieg der römischen Katzen -...

    Alessandra Barabaschi

    • 0
    • 2
    • 0
    Sprachkurs Italienisch-Deutsch (A1), Lernkrimi und Reiseführer durch Rom
    
    Inhalt des Lernkrimis:
    Annika besucht einen Italienischkurs in Rom. Sie wohnt bei einer Freundin am Largo Argentino. Der Platz ist eine berühmte römische Sehenswürdigkeit, weil Cäsar dort ermordet wurde. Und wegen seiner unzähligen Katzen, die dort leben. Eine alte Frau kümmert sich um die Katzen. Eines Tages trägt sie einen kostbaren Ring. Kurz darauf wird sie aufgefunden. Ertrunken. Annika wird neugierig und will den Fall lösen.
    
    Weitere Inhalte des Sprachkurses: Übungen, die Spaß machen, "Lesen und Lernen",
    Schwerpunkt Grammatik, Lösungen, Dossiers 1 + 2
    Show book
  • Né uguale né diversa ma libera - cover

    Né uguale né diversa ma libera

    Renata Sorba

    • 0
    • 0
    • 0
    Nel 2014 pubblica il libro e successivamente in versione audio "Nè diversa, nè uguale, ma libera", edito da edizioni Mille di Torino". Un libro autobiografico nato di getto, per metter nero su bianco le proprie sensazioni, i propri vissuti, la propria esperienza di vita quotidiana. così dice Renata Sorba «Dedico questo libro a tutte le persone che ho conosciuto nella mia vita ed in particolare a tutti quelli che in momenti diversi, mi hanno supportata e permesso di condividere tante e diverse esperienze, accompagnandomi nel percorso da vedente a non vedente senza porsi troppe domande e pregiudizi su come ho vissuto e vivo. Grazie e riporto questa citazione: "Né diversi, né uguali, ma liberi".»
    Show book
  • EPISTOLARIUM PAULI - Uno scritto corsaro - cover

    EPISTOLARIUM PAULI - Uno scritto...

    Alessio Bussi

    • 0
    • 0
    • 0
    Lettere. Il miglior modo per comunicare.  
    Nel libro di Alessio Bussi, la figura di Paolo fa trasparire un pensiero colto, che va oltre il tempo, quello che conosciamo. Un sentimento puro, desideroso di condividerlo con la consapevolezza dei propri dubbi relazionali.  
    Un libro che nella sua classicità trasmette la contemporaneità del pensiero di oggi, riscoprendo valori sia nella scrittura che nella filosofia dell’intelletto. Un’opera per tutti, che trasmette la sua forza e energia letteraria con delicatezza e serenità di pensiero. 
                                                                                                                                                             N.d.E.
    Show book