Join us on a literary world trip!
Add this book to bookshelf
Grey
Write a new comment Default profile 50px
Grey
Subscribe to read the full book or read the first pages for free!
All characters reduced
La Rosa di Lesegannor - cover

La Rosa di Lesegannor

Loredana Cicu

Publisher: Condaghes

  • 0
  • 2
  • 0

Summary

«– Ho spesso avuto dei rimpianti, padre, e mi sarebbe piaciuto rinascere uomo. Avrei sofferto meno o, se non altro, avrei imparato meglio tante cose. Cioè tutte quelle cose che sono negate a una donna. – Così Georgia Maria espresse la sua rassegnazione.
– Vi risponderò più avanti su queste vostre parole; sembrate voler annegare gridando “sono perduta” anziché agire per la salvezza.»

Nascere con un destino già scritto di donna e di serva. È questo che attende Georgia Maria.
Jaku Bàlari, brutale signore di Lesegannor a cui la sua famiglia appartiene, l’ha scelta come sposa, ma rimane di fatto la sua schiava. La sua condizione si aggrava anzi quando il figlio nato dalla coppia non sopravvive.  In fuga da soprusi e violenze, Georgia si imbatte in una delegazione di crociati di ritorno in Sardegna dalla Terra Santa, tra cui lo stesso Gonario II, giudice di Torres. La ragazza viene nascosta in un monastero, dove si schiude per lei un mondo di conoscenza e spiritualità, in cui la donna è prima di tutto un individuo da rispettare. Dare rifugio a una giovane sposa attira però le antipatie di una parte della Chiesa, gelosa degli arcani tesori portati dall’Oriente dai Templari. Jaku Bàlari potrà allora contare su cinici alleati per riabilitare l’orgoglio calpestato e tentare di soffocare la nuova consapevolezza di Georgia Maria.

Other books that might interest you

  • Il mercante di Dio - cover

    Il mercante di Dio

    Sal Costa

    • 1
    • 4
    • 0
    Il mercante di Dio, racconta i diciassette anni perduti della vita di Gesù cristo, anni che non compaiono in nessun vangelo (canonico o apocrifo) né deducibili da alcuna fonte storica. È un romanzo di viaggi, avventure, amicizia, amore paterno e un qualche modo filiale. Come in un quadro di Lautrec, il centro della scena è spostato ai margini per lasciar campo al protagonista, il mercante Salomon, la voce narrante.La narrazione è storicamente attendibile e ricostruisce con dovizia di particolari il mondo ebraico dal quale scaturì la vita e il pensiero di Gesù e in siffatta maniera ci svela il vero, o i veri motivi a contendere fra l’ebraismo di Gesù e quello del Sinedrio, un distacco che la cultura cristiano cattolica non ha mai spiegato, mostrandoci un Cristo già nato “cristiano”, mostrando distanze inesistenti fra Cristo e l’ebraismo.È evidente nella narrazione il rispetto delle fonti storiche e dei Vangeli. L’autore non entra mai nel merito di fatti da essi descritti. Accenna, qualche volta, ma senza creare contrasti, ad alcune parabole come fossero i prodromi di una maturazione a venire.Nazareth era una villaggio di qualche centinaio di abitanti, Zippori e la stessa Tiberiade (Rakkat) erano poco più popolose. Gesù avrebbe dovuto essere amico sin dall’infanzia degli apostoli. Ebbene, leggendo i Vangeli, appare solo rispetto e venerazione, non c’è traccia di amore amicale, quell’amore che lega chi è cresciuto insieme. Perché? Perché Gesù, ci spiega il romanzo, semplicemente non era più lì, si era allontanato da quei luoghi all’età di tredici anni, aveva viaggiato col mercante, da mercante, formandosi, conoscendo genti e culture differenti, per far ritorno nella sua Galilea a trent’anni, già formato e pronto al sacrificio. Ma il romanzo fa di più: ci svela un mondo antico ma sempre attuale nel quale la cultura, le religioni, la filosofia, le lingue, la scienza si muovono insieme alle merci. Il commercio come vero motore dell’umanità e unico mezzo di diffusione del pensiero e della tecnica, almeno fino all’invenzione della stampa.Nietzsche, col suo Zarathustra, cercava il Superuomo come contrapposizione a “l’ultimo uomo”, “l’uomo mercante”. Il Superuomo ce l’aveva sotto il naso, era il disprezzato mercante senza il quale dubito avrebbe mai sentito parlare, dalla lontana Germania, o da Rapallo, di Zarathustra.Il linguaggio è veloce, moderno, come si addice a un mercante, la narrazione è filmografica e appassionante. Il lettore entra facilmente in empatia coi personaggi e non mancano momenti di commozione. Dato il tema trattato e la dinamica del racconto, il romanzo è destinato a un pubblico vasto, dagli amanti del genere storico (e della storia) a lettori di libri d’avventura e di viaggio, perché è un vero romanzo on the road
    Show book
  • La nuova domestica del pastore - Breve racconto erotico - LUST - cover

    La nuova domestica del pastore -...

    Britta Bocker

    • 0
    • 0
    • 0
    "Notò la camicia stretta sui due bei seni che aveva visto poco prima ondeggiare liberamente sotto la camicia da notte, così leggera e consumata da sembrare quasi trasparente. Il pastore le aveva visto tutto il corpo e ora le sembrava che la ragazza fosse nuda di fronte a lui. Così bella e allettante, ma completamente fuori dalla sua portata".Il pastore vive da molto tempo con sua moglie, il cui temperamento è stato indurito dalla vita. La moglie è fredda e rancorosa e altrettanto fredda è la loro vita amorosa. Un giorno una nuova domestica di nome Britta fa il suo ingresso nella canonica. La ragazza è giovane, formosa e bella e tutti rimangono subito colpiti dal suo aspetto dolce e sensuale. Ben presto il pastore è dilaniato dal desiderio di lei e del suo corpo irraggiungibile ma quando sua moglie muore in un incidente non c’è più nulla che possa ostacolarli. Così il pastore e Britta vivono insieme una storia che sperano non finirà mai."La nuova domestica del pastore" è un racconto erotico collocato in un contesto storico che parla di un uomo a cui viene data una seconda possibilità di ottenere amore e passione in tutti i modi immaginabili.
    Show book
  • Eternamente il mio Duca - cover

    Eternamente il mio Duca

    Dawn Brower

    • 0
    • 0
    • 0
    Un amore che solo una fiaba può disegnare. Lady Delilah Everly non ha avuto la vita meravigliosa che si potrebbe immaginare. Il Male non può neanche lontanamente descrivere sua madre e il modo in cui ella si è comportata con chi invece avrebbe dovuto amare. Ciò ha indurito il cuore di Delilah ed ella ha imparato presto che doveva dipendere da se stessa , iniziando ad acquisire le conoscenze necessarie per camminare sulle proprie gambe. Marrock Palmer, il Duca di Wolfton, non riesce a comprendere la piega che ha preso la sua vita. Per proteggere sua sorella ha dovuto uccidere suo padre. Questi non era una brava persona, ma l’averlo ucciso ha sviluppato in Marrock un senso di colpa così grave da devastare la sua esistenza. Sia Marrock che Delilah partono per un viaggio. Per un disegno del destino, che nessuno poteva immaginare, le loro esistenze si incrociano.. Nel loro cammino devono imparare a fare affidamento l’una sull’altro. Strada facendo capiscono che potrebbero vivere un amore eterno ma solo attraverso un atto di fiducia totale che permetterà loro di accettarsi completamente, con tutti i loro difetti.
    Show book
  • Ritratto del Diavolo - cover

    Ritratto del Diavolo

    Anton Giulio Barrili

    • 0
    • 0
    • 0
    Barrili, in questo romanzo pubblicato nel 1905, prendendo spunto da un episodio narrato da Giorgio Vasari, ci narra la vicenda del pittore Spinello Spinelli (detto Spinello Aretino). Non spaventi né l'ambientazione trecentesca né l'aria da romanzo storico (essendo alcuni personaggi esistiti realmente, sebbene, poi, ciò che viene messo in scena sia in gran parte frutto della fantasia dell'autore) e non spaventino neppure i discorsi sull'arte messi in bocca ai personaggi o allo stesso narratore: l'intreccio è condotto brillantemente con ben dosati colpi di scena che danno slancio al romanzo, con uno stile agile, senza paludamenti. Il narratore poi, sebbene sia del tipo "onniscente", con il suo rivolgersi direttamente ai lettori diventa un personaggio egli stesso, quasi che fosse stato pensato proprio per una lettura ad alta voce. (Summary by Riccardo Fasol)
    Show book
  • L'Uomo Che Sedusse La Gioconda - Romanzi Storici - cover

    L'Uomo Che Sedusse La Gioconda -...

    Dionigi Cristian Lentini

    • 0
    • 0
    • 0
    Un ricercatore precario del CNR di Pisa, esperto di crittografia e blockchain, rinviene per caso in un archivio di un’abazia toscana uno strano file cifrato contenente una storia incredibile, straordinaria, inedita… dalla quale non riesce più a distaccarsi: 
    In una fredda notte in cui la Storia faceva le prove generali di Rinascimento, mentre i signori d’Italia s’annientavano a vicenda per l’effimero controllo dei labili confini dei propri Stati, un giovane diplomatico pontificio dal passato misterioso preferiva di gran lunga cimentarsi nell’arte della seduzione più che in quella bellica. Chi era costui? 
    Non era un principe, un condottiero, un prelato, non aveva alcun titolo ufficiale… eppure parlare con lui equivaleva a conferire direttamente con il Santo Padre, si muoveva con disinvoltura nel complesso scacchiere politico di quel periodo ma non lasciava mai tracce, scriveva ogni giorno la Storia ma non compariva mai in nessuna delle sue pagine … era dappertutto eppure era come se non esistesse. 
    Da una signoria all’altra, da un regno ad una repubblica, tra strategie ed inganni, tra avventure e complotti, Tristano portava a termine con successo le sue missioni… fino a quando il destino non gli commissionò l’impresa più importante: scoprire chi fosse davvero. 
    Per farlo dovette decifrare una lettera della sua vera madre, tenuta per 42 anni nascosta dalla casta dei potenti del tempo. 
    Per farlo dovette attraversare indenne quell’incredibile interstizio temporale dalla straordinaria e senza precedenti concentrazione di personaggi (statisti, condottieri, artisti, letterati, ingegneri, scienziati, navigatori, cortigiani, ecc.) che hanno significativamente, drasticamente ed irreversibilmente cambiato il corso della Storia. 
    Per farlo dovette sedurre colei che, immortalata indecifrabilmente da Leonardo, con il suo sguardo ha sedotto il mondo.
    Show book
  • Bergius l'ultimo longobardo - cover

    Bergius l'ultimo longobardo

    Tiziano Viganò

    • 0
    • 0
    • 0
    Bergius è un ragazzo che diventa cacciatore e guerriero longobardo con la misteriosa compagnia di un cane e di un lupo che lo seguono sempre e gli coprono le spalle da ogni assalto nemico. Il suo segreto è la prontezza con la spada, l’orgoglio, il coraggio e la fedeltà fino allo scontro finale con i Franchi attorno a Pavia assediata. Quando la città viene presa per i Longobardi è la fine ma Bergius riesce a salvare gli amici e Ansa, la schiava cristiana di cui è innamorato e che diventerà sua moglie. Profondamente colpito dal modo di agire dei personaggi cristiani Bergius alla fine sarà portato a chiedere il battesimo.
    Show book