As many books as you want!
Add this book to bookshelf
Grey
Write a new comment Default profile 50px
Grey
Read online the first chapters of this book!
All characters reduced
Sconfinando - Poesie da viaggio - cover

Sconfinando - Poesie da viaggio

Giovanni Ferri

Publisher: Stilo Editrice

  • 0
  • 0
  • 0

Summary

Sconfinando nasce dal viaggio, dal tentativo di superare i confini geografici, e nel viaggio accompagna il lettore alla scoperta di quattro continenti sulle tracce del poeta che prima di lui li ha visitati; i testi di Giovanni Ferri traggono spunto da spazi reali e sono arricchiti da intuizioni profonde su Africa ed Estremo Oriente, intessuti di riflessioni sul passato e il presente dell?Italia e dell'Europa, venati di ironia sulle idiosincrasie statunitensi.
È anche un altro il senso dello sconfinare, quello dell?autore che, con questa sua prima collezione di poesie, attraversa e supera il suo linguaggio specialistico, quello dell?economista, che pure traspare a volte a impreziosire i componimenti e le riflessioni. Perché la poesia non è solo fatta di lirismo, ma anche di sguardi penetranti, di comprensione dei meccanismi, anche economici, alla base di ogni cultura.

Other books that might interest you

  • Casa Di Bambola - cover

    Casa Di Bambola

    Henrik Ibsen

    • 0
    • 0
    • 0
    Un dramma sulle condizioni e contraddizioni delle donne.
    Show book
  • France' - Poesie - cover

    France' - Poesie

    Raffaele Pisani

    • 0
    • 0
    • 0
    Poesie d’ammore pe’ Francesca
    Show book
  • Mettiteve scuorno - Poesie - cover

    Mettiteve scuorno - Poesie

    Raffaele Pisani

    • 0
    • 0
    • 0
    Poesia in dialetto napoletano
    Show book
  • La Cosa di Orie : Lo Spirografo - Poesie - cover

    La Cosa di Orie : Lo Spirografo...

    Orie Orie

    • 0
    • 0
    • 0
    Nella raccolta ”la cosa di Orie Lo spirometro”, troveremo la continuazione di ”La casa di Orie” con l'aggiunta di qualche piccola variazione. L'idea che ogni essere umano goda della possibilità di pensare e ragionare in maniera spesso strana e contorta, per non dire addirittura sfuggente anche alla propria coscienza, ha dato ad Orie l'idea di paragonare il pensiero umano a delle linee curve, come se rappresentassero la contorsione dei pensieri, che raramente sono lineari e trasparenti:linee curve che sono proprio come quelle di un vecchio spirometro che Orie ha trovato nella sua polverosa soffitta. Volendo fare qualche esempio di distorsioni ragionative:potremo dire che un avaro difficilmente sa o ammette di esserlo, tenderà invece coscientemente o incoscientemente a negare tale realtà, asserendo piuttosto di essere ”oculato” con le spese. I sentimenti che ci fanno un po' vergognare di noi stessi, tipo la vanità, l'arroganza, la pigrizia e molti altri, tenderemo a ”mascherarceli” sotto il pietoso velo d'una diversa interpretazione, perché rappresenterebbero dei difetti che vorremmo disconoscere. Per mistificare questa scomoda realtà, abbiamo bisogno di crearci degli alibi che sostituiscano tali verità;tenderemo quindi a nasconderci attraverso le curvature dei pensieri che potremo a pieno titolo considerare falsità.
    Show book
  • Natale Gesù scrive a Maometto - Favola sulla fraternità - cover

    Natale Gesù scrive a Maometto -...

    Raffaele Pisani

    • 0
    • 0
    • 0
    Questa favola è dedicata a tutte le vittime innocenti di un falso concetto religioso e di fondamentalismi di varia natura che antepongono l’odio all’amore, alla tolleranza, all’amicizia, all’educazione e alla fraternità che stanno alla base di ogni credo.
    Show book
  • Colloqui - cover

    Colloqui

    Guido Gustavo Gozzano

    • 0
    • 0
    • 0
    Abbandonati gli studi giuridici nel 1908 [Gozzano] si dedica completamente alla poesia e nel 1911 pubblica il suo più importante libro, I colloqui, i cui componimenti sono divisi, secondo un progetto ben preciso, in tre sezioni: Il giovenile errore, Alle soglie, Il reduce. Il successo avuto con I colloqui valse a Gozzano una grande richiesta di collaborazione giornalistica con importanti riviste e quotidiani, come La Stampa, La lettura, La Donna, sulle cui pagine pubblicò per tutto il 1911 sia prose che poesie. (Introduction from Wikipedia)
    Show book