Join us on a literary world trip!
Add this book to bookshelf
Grey
Write a new comment Default profile 50px
Grey
Subscribe to read the full book or read the first pages for free!
All characters reduced
Blu paonazzo - Furti tradimenti e amori sotto le cupole del santo al tempo di Donatello a Padova - cover

Blu paonazzo - Furti tradimenti e amori sotto le cupole del santo al tempo di Donatello a Padova

Giovanna Baldissin Molli

Publisher: Il prato publishing house

  • 0
  • 0
  • 0

Summary

Donatello arrivò a Padova, da Firenze, alla fine del 1443. Il doge di Venezia Francesco Foscari, il signore di Firenze Cosimo de’ Medici, la famiglia di Erasmo da Narni, avevano richiesto il suo intervento per eseguire una tomba nella basilica di Sant’Antonio di Padova, destinata ad accogliere il corpo di Erasmo, capitano generale delle armate veneziane. Nella città, sottomessa a Venezia da circa quarant’anni, lo scontento della nobiltà contro la dominatrice lagunare serpeggiava e nella basilica di Sant’Antonio, divenuta luogo di frequentazione abituale per Donatello, un furto sacrilego scosse l’animo della comunità dei frati e dei padovani tutti, legatissimi a quella chiesa. Chiacchiere, sospetti, altri furti sacrileghi contribuirono a creare un clima di sospetti e ricatti, che coinvolsero anche Donatello. Solo nel 1453 la trama contorta trovò soluzione, ma a pagare un prezzo pesante non furono solo i colpevoli.

Other books that might interest you

  • Titivillus - Il demone dei refusi - cover

    Titivillus - Il demone dei refusi

    Julio Ignacio González Montañés

    • 0
    • 0
    • 0
    Scaturito dall’immaginario medievale, ricco in figure demoniache cui spesso erano attribuite doti nella scrittura, il demone Titivillus si è visto assegnare nomi e ruoli differenti. Descritto come intento ad annotare su una pergamena peccati, pettegolezzi o omissioni liturgiche, oppure a distrarre la concentrazione di monaci e fedeli, in tempi più recenti – grazie a un fraintendimento o a un giocoso travisamento – questo personaggio si è trovato a incarnare il diavolo dell’errore tipografico. Nel prezioso saggio che avete fra le mani, l’autore illustra la storia poco nota di questo curioso «demone dei refusi».
    Show book
  • L'insegnamento della filosofia oggi - cover

    L'insegnamento della filosofia oggi

    Ferruccio De Natale

    • 0
    • 0
    • 0
    Le Università degli Studi di Bari e di Padova istituiscono un Centro Interuniversitario di Didattica Filosofica al fine di sviluppare iniziative comuni di ricerca nell’ambito dei problemi teorici, delle tradizioni storiche e delle soluzioni innovative inerenti alla trasmissione del sapere filosofico nella scuola e nell’università. A partire dalle esperienze maturate nei rispettivi corsi di perfezionamento post-laurea, già in essere nelle due sedi convenzionande e che costituiscono gli unici due corsi di perfezionamento in Didattica della Filosofia esistenti in Italia, il Centro si propone, in particolare, la costituzione di un archivio documentale riguardante la didattica della filosofia nel nostro Paese e lo studio storico-critico della situazione dell’insegnamento della filosofia in altri contesti nazionali europei ed extraeuropei.
    Show book
  • Tra cielo e inferno - Un dialogo da qualche parte oltre la morte tra JF Kennedy CS Lewis e Aldous Huxley - cover

    Tra cielo e inferno - Un dialogo...

    Peter Kreeft

    • 0
    • 0
    • 0
    Pubblicazione di successo negli USA, dove viene ristampata ininterrottamente dal 1982, "Tra cielo e inferno" mette in scena l’incontro tra tre grandi uomini della storia. Il 22 novembre 1963, a distanza di poche ore l’uno dall’altro morirono C.S. Lewis (autore de Le Cronache di Narnia), John F. Kennedy e Aldous Huxley (autore de Il Mondo Nuovo). Tutti e tre credevano, seppure in modo diverso, che la morte non rappresenti la fine dell’esistenza. Supponiamo che avessero visto giusto e che, dopo la morte, si siano incontrati. Cosa si sarebbero detti? 
    Peter Kreeft immagina il loro dialogo all’interno di quella Grande Discussione che prosegue ininterrotta da secoli: che senso ha la vita? Cosa sarà la vita dopo la morte? È possibile conoscerla? E se qualcuno dimostrasse che Gesù è veramente Dio? Ecco allora l’animato, coinvolgente dialogo tra l’umanista moderno Kennedy, il rappresentante del teismo cristiano Lewis, e il difensore del panteismo orientale, Huxley.
    Show book
  • Tonni matematici e balene metafisiche - I filosofi e gli animali - cover

    Tonni matematici e balene...

    Giuseppe Pulina

    • 0
    • 0
    • 0
    Il volume studia il rapporto tra l'uomo e il mondo animale da vari punti di vista, tutti connessi all'analisi filosofica della realtà.
    Show book
  • Gandalf visto da Tolkien - cover

    Gandalf visto da Tolkien

    Ives Coassolo

    • 0
    • 0
    • 0
    Chi era Gandalf per Tolkien? Tra i personaggi de Il Signore degli Anelli, Gandalf è colui che più di ogni altro ci aiuta a percorrere i sentieri della Terra di Mezzo alla ricerca del senso di quel «qualcosa di altro» trattato dal romanzo: i grandi temi dell’uomo, la morte, l’immortalità, la memoria, che tanto appassionano le menti e i cuori dei grandi e dei piccoli ancora oggi.
    
    Effatà Editrice pubblica libri di qualità dal 1995, con lo stesso spirito si occupa di editoria digitale: eBook D.O.C. pensati per chi ama i libri. Il testo di questo eBook è stato completamente riadattato alla lettura digitale con l'aggiunta di link per una rapida navigazione.
    Show book
  • Operette Morali - cover

    Operette Morali

    Giacomo Leopardi

    • 0
    • 0
    • 0
    Un'antologia delle più celebri tra le Operette Morali di Giacvomo Leopardi.  «Questo è il  sentimento che riempie di  sé tutta l'opera leopardiana: la desolata nostalgia d'una felicità sconosciuta ed assurda, la disperata aspirazione verso un mondo migliore. Nelle più riuscite fra le "Operette", come nei "Canti", la poesia non nasce dalla brutta realtà ma dal vano bisogno di superarla... Così nelle "Operette" come nei "Canti" questa realtà grigia si disegna sul fondo luminoso di un ideale: e l'impressione dominante è quella di una delusione non rassegnata».     Attilio Momigliano
    Show book