Enjoy 2020 without limits!
Add this book to bookshelf
Grey
Write a new comment Default profile 50px
Grey
Read online the first chapters of this book!
All characters reduced
Ho visto i Beatles volare:; Yesterday Today emozioni da vivere - cover

Ho visto i Beatles volare:; Yesterday Today emozioni da vivere

Francesco Primerano

Publisher: Youcanprint

  • 1
  • 0
  • 0

Summary

Correva l’anno 1962 quando ci lasciava un grande simbolo del Cinema Hollywoodiano, la splendida Marilyn Monroe, in circostanze non del tutto chiare, e nasceva un altro mito: quello dei Beatles.

Il 5 ottobre del '62 veniva pubblicato il loro primissimo 45 giri “Love me do”.

Nella primavera del '63(esattamente 50 anni fa) usciva il loro primo e attesissimo Lp ”Please Please me” e da allora in poi li abbiamo visti volare molto in alto.

Questo volumetto si vuole presentare non soltanto come una celebrazione dei mitici Beatles, ma anche come un’altra interessante Raccolta di schegge di vita, di poetici ed innocenti pensieri, di invitanti aforismi, accompagnati da intriganti immagini che hanno rappresentato in pieno il mondo dell’Arte nelle sue migliori espressioni. Dal Signor Cinema alla Dea Musica, da Marilyn Monroe ai Beatles, dai Pink Floyd a Mina, da John Lennon a Freddie Mercury, da Martin Luther King a Kurt Cobain, da Facebook ad Anna Marchesini, dalle bellezze naturali alla meravigliosa Roma... da artisti di grande spessore a quelli di minor rilievo.

Other books that might interest you

  • Profilo della libreria bresciana del seicento: Bozzola Turlino Tebaldini Fontana - cover

    Profilo della libreria bresciana...

    Luca Rivali

    • 0
    • 0
    • 0
    La città di Brescia, politicamente ma anche culturalmente periferica, fin dall’età degli incunaboli aveva rappresentato un vero e proprio caso nel mondo della produzione del libro a stampa, divenendo uno dei centri più interessanti dell’Italia settentrionale. Tale vigore andò col tempo via via affievolendosi, ma i libri non sparirono dal contesto cittadino. La presenza di editori, ma soprattutto di librai, in grado di sfruttare una posizione geografica favorevole, fece di Brescia una piazza commerciale significativa, in cui i libri non solo venivano prodotti, ma arrivavano anche da altri centri e qui venivano venduti e scambiati. La presenza di poche famiglie, spesso imparentate o comunque in società tra di loro, permetteva una spartizione razionale del mercato interno ed esterno. Il volume ricostruisce il profilo di quattro importanti librai bresciani della prima metà del Seicento. Due di essi (Bozzola e Turlino) hanno già alle spalle, in questo periodo, una tradizione piuttosto lunga nel campo dell’editoria e del commercio librario. Gli altri due (Tebaldini e Fontana) iniziano ed esauriscono la loro esperienza nel corso dei primi decenni del secolo XVII. Sulla base di inventari post mortem e cataloghi editoriali, si traccia così un panorama della produzione, ma 
    soprattutto della circolazione del libro a Brescia nella prima metà del Seicento.
    Show book
  • Tutto in un atto - Gli atti unici di Luigi Pirandello - cover

    Tutto in un atto - Gli atti...

    Luigi Pirandello

    • 0
    • 0
    • 0
    Raccolti in un unico volume tutti gi atti unici di Pirandello. Dialoghi, tragedie e commedie senza interruzioni: Sagra del Signore della Nave L'altro figlio La Giara L'imbecille Lumie di Sicilia Cecè La patente. All'uscita Il dovere del medico L'uomo dal fiore in bocca
    Show book
  • Le tue labbra stillano nettare - Lettura «al cinema» del Cantico dei Cantici - cover

    Le tue labbra stillano nettare -...

    Giuseppe Pani

    • 0
    • 0
    • 0
    Il testo contiene link alle schede online dei film citati.
    
    Un’interpretazione diretta e non allegorica del Cantico dei Cantici attraverso numerosi riferimenti cinematografici. Non un commento esegetico, ma una lettura d’amore, un invito a comprendere che l’incontro di un “io” con un “tu”, quando diventa un “noi”, spalanca le porte della vita divina. Per evitare che questo poema diventi una sorta di “Atlantide” della Sacra Scrittura e per farlo conoscere e amare.
    Il Cantico, perla custodita nella conchiglia della Bibbia, vede come protagonista una coppia che non smette mai di dichiarare il proprio amore: due attori, due amanti che manifestano il loro desiderio e anelano a vivere l’amore profondamente gioioso e tenero, dono straordinario del Dio-Creatore.
    «...e in ogni caso, non è al possesso che aspiro. Credo invece che siamo entrambi dentro un altro essere che abbiamo creato, e che si chiama “noi”».
    Robert (Clint Eastwood), ne I ponti di Madison County
    
    Effatà Editrice pubblica libri di qualità dal 1995, con lo stesso spirito si occupa di editoria digitale: eBook D.O.C. pensati per chi ama i libri. Il testo di questo eBook è stato completamente riadattato alla lettura digitale con l'aggiunta di link per una rapida navigazione.
    Show book
  • Britannica - Dalla scena di Manchester al Britpop - cover

    Britannica - Dalla scena di...

    Alessio Cacciatore, Giorgio Di...

    • 0
    • 0
    • 0
    Una storia che si snoda in una decade di nuova creatività musicale, rivolgimenti sociali e contraddizioni. 
    Oasis, Blur, Stones Roses, Joy Division, La Factory Records, FAC 51 The Hacienda, Creation records e tutti I più conosciuti protagonisti della scena sono raccontati nel contesto di un’Inghilterra in fermento tra la Thatcher e Blair. 
    Oltre 500 schede di altrettanti gruppi “Illustri” ma sconosciuti completano un libro indispensabile per conoscere i 10 anni tra il 1988 e il 1998 e la musica che li ha attraversati.
    Show book
  • Prove di Drammaturgia n 1 2015 - Rivista di inchieste teatrali - cover

    Prove di Drammaturgia n 1 2015 -...

    Gerardo Guccini, Nicoletta Lupia

    • 0
    • 0
    • 0
    Il primo numero del 2015 di «Prove di Drammaturgia», a cura di Gerardo Guccini e Nicoletta Lupia, è strutturato in tre parti. La prima, a cura di Nicoletta Lupia, è dedicata a Jean-Guy Lecat, architetto, scenografo e stretto collaboratore di Peter Brook. In due saggi introduttivi, la curatrice descrive il percorso professionale di Lecat e traccia le linee di continuità che attraversano il suo rapporto con l'opera lirica. Nelle preziose lezioni bolognesi, riunite sotto il titolo “La semplicità a teatro è molto sofisticata”, il Maestro definisce le poetiche, gli strumenti e le forme del suo artigianato in presa diretta con la vita del teatro.  
    Il secondo Dossier raccoglie gli atti del convegno “Per/formare l’opera. Spazi, ruoli e costumi per attori e cantanti”, a cura di Marco Beghelli, Paola Bignami, Gerardo Guccini (Bologna, 2013). Marinella Pigozzi fa luce sui rapporti tra arti sceniche e figurative sulle scene del teatro d'opera ottocentesco, aprendo originali digressioni sui progressi della tecnica e sul ruolo svolto dall'editoria musicale. Gerardo Guccini mostra come lo spettacolo operistico abbia affidato e affidi la gestione della dimensione spaziale e quella della dimensione temporale a diversi ordini di ruoli artistici e competenze. Gabriele Vacis, a partire dal racconto del “Nabucco” di Macerata, descrive le sue relazioni con lo spazio scenico e la ricerca di un'essenzialità funzionale all'opera. Marco Beghelli analizza la dimensione recitativa dell'attore e del cantante lirico, connettendole con i ruoli e i personaggi interpretati, per domandarsi come l'articolazione di questi elementi abbia influenzato la regia lirica. Il regista Francesco Esposito fornisce al lettore una testimonianza della sua relazione professionale con i cantanti d'opera, individuando zone di sviluppo potenziale. Charlotte Ossicini traccia, infine, una densa storia dei rapporti fra moda e costume teatrale.  
    Il terzo dossier, “Roberto Capucci: sguardi ai rapporti tra moda e spettacolo”, a cura di Enrico Minio Capucci e Serena Angelini Parravicini, è incentrato sui rapporti tra lo stilista e il teatro. L'ideazione e la realizzazione di costumi unici e maestosi, l'estro e il background culturale di Capucci,  testimoniano, infatti, una spiccata sensibilità teatrale, come si può osservare nel ricco Capitolo iconografico che raccoglie alcuni bozzetti inediti dell'artista. Chiudendo la sezione, Charlotte Ossicini, descrive gli abiti dello stilista come “abiti-scultura” che modificando l’anatomia di chi li indossa, sfilano nei musei e riscrivono i criteri dell’abito performativo.
    Show book
  • Crisco Disco - Disco music & clubbing gay negli anni '70 - '80 - cover

    Crisco Disco - Disco music &...

    Luca Locati Luciani

    • 0
    • 0
    • 0
    Avvincente come un romanzo, questo libro è la cronaca di un fenomeno Mondiale come la Disco Music che s’intreccia alla storia della liberazione del mondo GLBT Nord Americano e mondiale, per evolversi nel corso degli anni ‘80 in HINRG e influenzare tutto il panorama del pop elettronico. Il libro è corredato da Interessanti interviste a protagonisti di quel mondo negli USA e in Italia come Alan Jines, JD Doyle, Robbie Leslie, Stanley Stellar, Bruno Casini, Corrado Rizza, Paolo Rumi, Vittorio Lucidi, Daniele Baldelli e Ivan Cattaneo.Un saggio sul “Camp” di Gianluca Meis completa la pubblicazione, che vuole inoltre evidenziare le differenze tra la scena disco Statunitense e quella Italiana.
    Show book