As many books as you want!
Add this book to bookshelf
Grey
Write a new comment Default profile 50px
Grey
Read online the first chapters of this book!
All characters reduced
C'era un bimbo che sognava Roma Beatles & Rock'n' Roll - cover

C'era un bimbo che sognava Roma Beatles & Rock'n' Roll

Francesco Primerano

Publisher: Youcanprint

  • 1
  • 0
  • 0

Summary

Il libro in questione vuol raccontare la favolosa esperienza editoriale dell'Autore con la Casa Editrice Youcanprint e vuol inoltre celebrare la sua carriera di Scrittore attraverso la limpida trattazione di alcuni aspetti essenziali delle sue opere..In sostanza vuol racchiudere l'essenza dei suoi gioielli editoriali, i loro incipit e qualche loro assaggio, le varie esperienze vissute in maniera viscerale grazie ad essi, alcune recensioni rilasciate da esperti del settore e tutto ciò che concerne il suo stato d'animo autorale...Si tratta di 7 deliziosi testi editoriali che riescono ad entrare in maniera sublime ed elegante nelle varie note emozionali, umane, poetiche, musicali, artistiche della nostra Fantastica Esistenza..
In questi preziosi volumi si affrontano temi ed aspetti intriganti che hanno rappresentato in pieno il mondo dell’Arte nelle sue migliori espressioni, dalla magica Poesia alla Dea Musica, dal Signor Cinema al Teatro, dai Pink Floyd ai Queen, da Mina ai Beatles, da Vasco Rossi a Renato Zero, da Marilyn Monroe a Freddie Mercury, dalle bellezze naturali alle meraviglie di Roma, dal magico Canto dei
Delfini ai brani di Musica Rock, da Artisti di grande spessore a quelli di minor rilievo..

Other books that might interest you

  • Tutto Quello che Dovete Sapere per Fare Musica - ma che non avete mai osato chiedere - cover

    Tutto Quello che Dovete Sapere...

    Sandro Pasqual

    • 0
    • 0
    • 0
    La musica è un fatto culturale, certo, ma oggi anche una straordinaria opportunità di lavoro che può dare grandi soddisfazioni, anche economiche. Le regole del "mondo della musica" sono però un po' più complicate di quanto si pensi, e talvolta sembra difficile districarsi tra suoni oscuri (SIAE, SCF, IMAIE, ENPALS). 
     
    Questo libro è una guida che prende per mano un esordiente e lo conduce a visitare una per una tutte le "stanze del mistero", facendo di un dilettante un professionista del settore. Ma è anche una raccolta di domande, e di risposte, per soddisfare la curiosità o la necessità di chiunque viva per la musica, con la musica.
    Show book
  • Cover Story - Le più belle copertine dei dischi italiani - cover

    Cover Story - Le più belle...

    Roberto Angelino

    • 0
    • 0
    • 0
    Delle copertine straniere si sa tutto ma di quelle italiane nessuno ha mai scritto quasi nulla. Eppure, grandi artisti, fotografi e illustri artigiani hanno partecipato alla realizzazione di quelle copertine che, oltre a restarci negli occhi e nel cuore, hanno contribuito non poco al successo dell’album che contenevano.Ed eccoci qui con 76 capitoli in cui altrettanti lp storici italiani, con un interessante gioco di specchi e di rimandi, diventano 150 e più cover che, oltre a essere belle, hanno alle spalle anche una storia inedita e coinvolgente, gustosi retroscena e simpatici aneddoti che, allora, vale davvero la pena di raccontare.Un libro importante che si avvale della supervisione di Luciano Tallarini, per mezzo secolo re dellecopertine dei dischi italiani.
    Show book
  • Nanotecnologie e restauro - Dalla ricerca al cantiere - cover

    Nanotecnologie e restauro -...

    AA. VV.

    • 0
    • 0
    • 0
    I termini nanoscienze e nanotecnologie si riferiscono a tutte quelle discipline scientifiche,  ingegneristiche e tecnologiche che si occupano dello studio e delle applicazioni di materiali su scala estremamente piccola, aventi dimensioni comprese tra 1 e 100 nanometri. 
    Anche nel settore della scienza della conservazione dei beni culturali, l’impiego di soluzioni nanotecnologiche si è, in maniera sempre maggiore, andato ad affermare negli ultimi venti anni, determinando un significativo ampliamento della gamma di soluzioni a disposizione dei restauratori che possono disporre di strumenti semplici ed affidabili nati nell’ambito della scienza dei colloidi e dei materiali. Ad esempio, silici colloidali, nanoparticelle inorganiche e alcossisilani  sono stati proposti per la conservazione di opere lapidee e lignee. In questo ambito, il contributo del Consorzio per lo Sviluppo dei Sistemi a Grande Interfase (CSGI) e Dipartimento di Chimica dell’Università di Firenze è stato senza dubbio pioneristico: come si potrà leggere nel libro, nanoparticelle alcaline, microemulsioni e soluzioni micellari, e gel, possono offrire una risposta a particolari problemi conservativi difficilmente affrontabili con i tradizionali metodi di restauro.
    Show book
  • La storia dei colori - Il significato e l'uso dei colori dall'antica Grecia a oggi - cover

    La storia dei colori - Il...

    Giuliana Lomazzi

    • 0
    • 0
    • 0
    Dall'antichità all'Art Therapy, queste pagine tracciano un agile percorso del significato e dell’uso dei colori in un singolare intreccio di arte, storia, psicologia e tendenze contemporanee in fatto di arredamento e stile. 
    L’autrice: Giuliana Lomazzi, giornalista free-lance, traduttrice letteraria e autrice, ha vari libri al suo attivo, tra cui Erbe aromatiche e spezie e Ricette vegetariane dal mondo, pubblicati per red!; Il libro delle mele e Il grande 
    libro dei dolci, pubblicati per Ponte alle Grazie.
    Show book
  • Questo Fantasma - Il critico e il teatro - cover

    Questo Fantasma - Il critico e...

    Roberta Ferraresi, Andrea Porcheddu

    • 0
    • 0
    • 0
    “Questo fantasma, il critico a teatro” vuole essere un “manualetto”. E muove da un duplice tentativo, o forse da un grande desiderio. Quello di fare una ricognizione non compilativa della scena italiana di questi anni – almeno di quel teatro che abbiamo amato e amiamo – e il tentativo di riflettere sullo stato della nostra critica. Abbiamo cercato, in modo molto libero e soggettivo, di ripercorrere alcune tra le maggiori teorie critiche del Novecento, provando poi ad applicarle alla nostra scena e alla nostra critica quotidiana. Ne è uscito un curioso ibrido, fatto di spunti teorici e possibili applicazioni pratiche viste da entrambi i lati della medaglia: ossia dalla scena e dalla platea, dalla parte di chi il teatro lo fa e dalla parte di chi ne scrive. Si comincia da una ricognizione sullo stato della critica italiana, per poi attraversare tre grandi temi, come il Soggetto, il Segno, la Società e chiudere con una riflessione sulla postmodernità e la scena di questi anni. Insomma, vorremmo che questo manuale fosse di stimolo per aprire nuove prospettive di analisi, per dialogare in modo più articolato con gli artisti, per stimolare analisi e – ovviamente, perché no? – altre critiche. La battaglia per rilanciare la diffusione di un pensiero critico – non solo nel teatro – è di vitale importanza: in anni di asservimento culturale al dettato televisivo; di appiattimento e di ingrigimento del dibattito sociale; di impoverimento delle prospettive, occorre fare uno sforzo per restituire dignità alla dimensione critica. Questo libro non pretende certo di essere la soluzione a tanti problemi, semmai solo un piccolo tassello, un contributo di chi pensa la critica teatrale come qualcosa di più e di diverso da una pratica di servizio…
    Show book
  • Rock'n'Goal - Calcio e musica Passioni Pop - cover

    Rock'n'Goal - Calcio e musica...

    Antonio 'Tony Face' Bacciocchi,...

    • 0
    • 0
    • 0
    Pallone e musica, passioni vicine, destini intrecciati, un legame sottile, che comunque insegui, tra una storia e l’altra, tra una nota e l’altra. Di esempi ce ne sono tanti, a cominciare dalle stesse espressioni che noi giornalisti sportivi usiamo per descrivere una partita. “Pirlo orchestra l’azione”, “il Milan impone un cambio di ritmo alla gara”, “e lì in mezzo, a destra, a sinistra; il sempiterno Zanetti che canta e porta la croce”, “stecca la coppia dei sogni, anche azzurri, Balotelli-El Shaarawy”. Gergo musicale, segno di un’adiacenza che sorprende. O forse no.
    Show book