Join us on a literary world trip!
Add this book to bookshelf
Grey
Write a new comment Default profile 50px
Grey
Subscribe to read the full book or read the first pages for free!
All characters reduced
Il Piccolo Ranger n 3 (iFumetti Imperdibili) - Il segno di Manitù Il Piccolo Ranger n 3 febbraio 1964 - cover

Il Piccolo Ranger n 3 (iFumetti Imperdibili) - Il segno di Manitù Il Piccolo Ranger n 3 febbraio 1964

Frances Ogamba, Andrea Lavezzolo

Publisher: Edizioni If

  • 0
  • 0
  • 0

Summary

Nel terzo episodio del Piccolo Ranger, Kit, nel tentativo di aiutare Jane Russell, il cui ranch è preso di mira dai banditi, deve affrontare un duro assedio. I malviventi cercano di stanare i due appiccando il fuoco all'edificio. La situazione pare disperata, quando, in soccorso di Kit e Jane, arrivano a spron battuto gli uomini del ranch vicino... Di lì a breve tutto viene chiarito e l'avventura si conclude con un lieto fine romantico.

Nella zona di Little Rocks vengono ritrovati cinque cercatori d'oro, barbaramente torturati. Uno di quei poveretti riesce a mormorare due sole parole prima di lasciare questo mondo: "l'Ombra" e "oro".
Il comandante dei Ranger pensa che Kit sia la persona adatta per indagare su questo caso: un giovane come lui può passare inosservato rispetto a una pattuglia di ranger, quindi gli affida la missione affiancandogli Cin-Lao. 
I due fanno tappa in un villaggio minerario per raccogliere informazioni nell'ufficio del Commissario dell'Oro. L'uomo che ha appena lasciato il Commissariato, negli ultimi tempi ha registrato cinque nuove miniere... La traccia è sicura!

Il disegno della copertina originale è di Franco Donatelli.

Other books that might interest you

  • Gente di Dublino - cover

    Gente di Dublino

    James Joyce

    • 0
    • 0
    • 0
    James Joyce fu uno dei più importanti scrittori del XX secolo e la sua raccolta di storie "Gente di Dublino", pubblicata nel 1914, fornisce un quadro realistico di come era la vita in Irlanda all'inizio del 1900. Alcuni dei personaggi che compaiono in "Gente di Dublino" saranno familiari ai lettori dell'altro capolavoro di Joyce, l’ "Ulisse". "Gente di Dublino" è un'eccellente introduzione al lavoro di James Joyce, le cui altre opere sono stilisticamente e linguisticamente più complesse. Qui, la scrittura scorre e le storie sono facili da comprendere, senza perdere la voce magistrale dell'autore irlandese.  La raccolta comprende le seguenti 15 storie: "Le sorelle", "Un incontro", "Arabia", "Eveline", "Dopo la corsa", "I due galanti", "Pensione di famiglia", "Una piccola nube", "Rivalsa", "Polvere", "Un caso pietoso", "Il giorno dell'edera", "Una madre", "La grazia" e "I morti".
    Show book
  • Il ventre di Napoli - cover

    Il ventre di Napoli

    Matilde Serao

    • 0
    • 0
    • 0
    Il ventre di Napoli sono una sorta di cronache della scrittrice partenopea Matilde Serao, pubblicato nel 1884 per i tipi dei fratelli Treves. Il romanzo è suddiviso in due parti, e ciascun capitolo è una sorta di cronaca riassuntiva di altre cronache d'epoca, basate sul degrado della maggioranza della popolazione napoletana. La prima parte racconta un'epidemia di colera colpisce Napoli, e allora si apre la polemica della questione meridionale. La Serao descrive il "ventre", ossia i quartieri straripanti di poveri e disadattati che non sanno come tirare avanti, preda del degrado urbano e delle malattie. La scrittrice si sofferma sulla grande capacità dei napoletani di sopravvivenza, nonostante le condizioni avverse, e le loro usanze singolari per rispondere al morbo e alla morte, che sconfinano nel paganesimo e nella pratica di riti occulti. Nella seconda parte il governo Depretis annuncia lo "sventramento" delle zone più degradate di Napoli per il piano di risanamento della città. Molte vie e quartieri sono abbattuti per fare spazio a larghe piazze e canali stradali molto ampi. Tuttavia la Serao rimane ugualmente critica verso la politica, che ha dimostrato soltanto il suo lato peggiore speculativo, non essendo riuscita a risolvere il problema, ma lasciando i poveri e gli indigenti al loro stato originale. La scrittrice tuttavia mostra curiosità nei confronti degli stessi napoletani, legati ad un profondo revisionismo sociale e nostalgico del passato, che preferiscono restare legati al loro destino, affidandosi alla chiesa e a truffatori che si fingono guaritori, anziché andare a curarsi ai rispettivi distretti sanitari.
    Show book
  • La magia del Natale - cover

    La magia del Natale

    Giuseppe Bordi

    • 0
    • 0
    • 0
    «Era seduto sulla neve, davanti al cespuglio. Il suono dei campanelli giungeva da tutte le parti ad avvisare che era arrivato il Natale e la sua magia. Papera uscì e gli parlò: – Ogni volta che hai scritto la letterina sono venuta a trovarti. Ma un giorno hai smesso e non ho più potuto farlo».
    
    
    Per bambini da 8 a 100 anni
    
    In un pomeriggio d’autunno Theo, un bimbo di sei anni, si imbatte ai giardini in una gatta randagia e subito stringe con lei una profonda amicizia. Papera, così chiama la bestiolina, diventa la compagna delle sue passeggiate al parco, l’amica inseparabile a cui fare tante coccole e di cui prendersi cura. Sfortunatamente la gatta, molto malata, muore la sera della Vigilia, lasciando Theo in un profondo sconforto. Riuscirà la magia del Natale a restituirgli la sua inseparabile amica? Purtroppo le sue letterine al Natale rimarranno inascoltate e Theo smetterà di credere in questa festa.
    Passano gli anni, il bambino diventa adulto, ottiene molti successi nel lavoro, ha una famiglia felice, ma non è capace di abbandonarsi alla gioia del Natale, finché un giorno sua figlia perderà la gattina…
    In questo racconto non c’è Babbo Natale, non ci sono i folletti, e neppure le renne o le slitte volanti. C’è una magia ancora più grande: la speranza che per un giorno, un unico giorno, qualunque cosa possa accadere!
    
    Giuseppe Bordi è nato a Roma. Lavorando con i bambini ha imparato a scrivere per loro. È autore di favole, romanzi e opere teatrali. Con Imprimatur ha già pubblicato nel 2015 Puzzolo e la discarica abusiva e Gli Acchiappaguai.
    www.giuseppebordi.it
    Show book
  • Mamma pasticciona - cover

    Mamma pasticciona

    Laura Castellani, Silvia Onorati

    • 0
    • 0
    • 0
    Esiste una mamma pasticciona più pasticciona di Melissa?
    Show book
  • Ingannevoli verità - cover

    Ingannevoli verità

    Sara Tassara

    • 0
    • 0
    • 0
    Tre voci di donne che si raccontano e si intrecciano, come i loro destini. Iole, Giulia e Adele sono madre, figlia e nipote: tre generazioni a confronto, le cui esistenze verranno sconvolte nello stesso momento per ragioni differenti. Iole lotta contro la vecchiaia, incapace di accettarne il lento logorio; Giulia non riesce ad arrendersi ad un nuovo amore dopo il divorzio; Adele ha una relazione profonda con l’Africa, dove si reca regolarmente per lavoro. Quando lì viene richiamata, per salvare l’amica Rachel dal carcere, inizierà per lei un viaggio nel proprio passato, alla ricerca di se stessa e di una verità che, come Adele scoprirà sulla sua pelle, non è sempre quello che sembra.
    
     
    Show book
  • Zanzyman 1 - l'era di un nuovo eroe - cover

    Zanzyman 1 - l'era di un nuovo eroe

    Foggia Giuseppe, Andrew Poli

    • 0
    • 0
    • 0
    Zanzyman 1
    L'era di un nuovo eroe
    Con questo primo numero troviamo le avventure di Zanzyman, supereroe nato dalla mente di Andrew Poli e sviluppato da Foggia Giuseppe.
    I primi numeri del supereroe verde si possono trovare all'interno della rivista ammiraglia RebootFanta già disponibile su tutti gli store ma che poi proseguirà solitario con una sua testata dedicata.
    sinossi: a causa di un esperimento per il potenziamento del corpo umano che il suo inventore decide di sperimentare su se stesso, Andrew Poli si ritrova suo malgrado a verificare che l'esperimento è riuscito ma qualcosa è andato storto. Andrew si ritrova si ad avere dei super poteri ma il suo aspetto è decisamente diciamo.......BZZZ BZZZ
    Show book