Join us on a literary world trip!
Add this book to bookshelf
Grey
Write a new comment Default profile 50px
Grey
Subscribe to read the full book or read the first pages for free!
All characters reduced
Il paese sopra le nuvole (Michelangelo) - cover

Il paese sopra le nuvole (Michelangelo)

Fabrizio Coniglio

Publisher: Il prato publishing house

  • 0
  • 0
  • 0

Summary

Antonio, commissario in aspettativa, è un uomo che ha smesso di cercare risposte. La sua vita si trascina accanto ad una moglie preda della depressione per il rapimento del figlio, avvenuto molti anni prima. Naufraghi tra quattro mura, saranno destati da un evento che si profila all'orizzonte. Un vagabondo ed un libro diventano "deus ex machina" di questo romanzo giallo. La coppia prenderà il mare ancora, verso la salvezza o verso la "tempesta perfetta"?

Other books that might interest you

  • Tre uomini - Audiolibro - cover

    Tre uomini - Audiolibro

    Diego Romano

    • 0
    • 0
    • 0
    Narrativa italiana, Gialli, Narrativa gialla, Audiolibro
    Show book
  • Tende rosse - cover

    Tende rosse

    Angelo Agnello

    • 0
    • 0
    • 0
    Giovanni ha diciotto anni, lavora in una bottega di frutta e verdura in un mercato popolare di Palermo, vive solo con la madre da quando il padre è stato allontanato per violenze. 
    Un giorno assiste all’inseguimento di due malviventi da parte di alcuni poliziotti e da quel momento la sua vita cambia, diventano involontario protagonista di un fatto si sangue di stampo mafioso.  
    Da semplice spettatore egli diverrà collaboratore di giustizia, spinto da un sentimento di ribellione alla cultura criminale di cui il mercato è intriso. Come una barca che gira una boa in alto mare, Giovanni vedrà in pochi giorni la sua vita del tutto stravolta.  
    Con Valeria, giovane ragazza ipovedente, vivrà un’intensa storia d’amore, esplosiva e sofferta, e si troverà a indagare, insieme a lei e a un amico libraio, sui misteri di un losco traffico della malavita, scoprendo, tra un colpo di scena e l’altro, che “l’inferno” può davvero esistere. 
     
    Un giallo avvincente in cui nulla accade per caso, in cui un mistero ha la capacità di innescare una catena di eventi imprevedibili che rischiano di rivelarsi molto pericolosi.
    Show book
  • Made in Sicily - cover

    Made in Sicily

    Vittorio Schiraldi

    • 0
    • 0
    • 0
    Many years after the publication of Baciamo le mani (I Kiss Your Hands) and La mafia degli occhi blu (Blue-eyed Mafia), Vittorio Schiraldi returns to the theme of the twilight of a boss, in whom it is easy to recognize the figure of Bernardo Provenzano, considered to have been the “Boss of all bosses” in Sicily. 
    Schiraldi portrays the capo in his human dimension, inside the hideout where the Boss has shut himself up for more than thirty years in a voluntary imprisonment, from which Provenzano, perhaps unconsciously, dreams of escaping. He suspects that his long survival has made him an inconvenience for the many people who would like to see him dead. This suspicion slowly mutates into the knowledge that he has paid too high a price for the power that others now want to wrest from him; a suspicion accompanied bu the certainty that he no longer has a future. 
    Schiraldi recounts all this in a language touched with irony and wit, at times surreal – perhaps the most appropriate way of showing the contradictions of the mafia’s world and the world of a personage who has paradoxically outlived his time, while continuing to leave a mark on our own. The novel surges out of this background: constructed like a detective story, charged with rhythm and suspense; clearly illustrating the absurd tenacity of the Sicilian boss, whose behavior at times verges on the grotesque (not unlike The Sopranos), making him a survivor isolated in a criminal reality that is now in total transformation.
    Show book
  • La recita - Il commissario Kluftinger e il conto alla rovescia - cover

    La recita - Il commissario...

    Volker Klüpfel, Michael Kobr

    • 0
    • 1
    • 0
    Cosa è successo nella bella Algovia, che all'improvviso pullula di agenti austriaci, agguerritissime squadre speciali e pericolosi terroristi? In quell'angolo di paradiso risuona il ticchettio di un micidiale conto alla rovescia. Si prevede un grave attentato. La polizia è nel panico e il tempo stringe. Ma per il commissario Kluftinger i guai non sono finiti qui. Oltre al nuovo collega che mette tutti in riga, c'è sua moglie che lo aspetta per un corso di danza. E una calzamaglia verde da indossare per lo spettacolo del Guglielmo Tell.
    Show book
  • PONS Hörkrimi Italienisch: Il Mistero del Tevere - Mörderische Kurzkrimis zum Italienischlernen - cover

    PONS Hörkrimi Italienisch: Il...

    Dominic Butler, Massimo Marano

    • 0
    • 0
    • 0
    Italienisch lernen mit mörderischen Kurzgeschichten- Spannende Kurzkrimis zum Sprachenlernen.- Vorgelesen von einem muttersprachlichen Profi-Sprecher.- Die komplette Geschichte zum Mitlesen im Begleitheft.Für Anfänger (A1) bis Wiedereinsteiger (A2).Mit Begleitheft (80 Seiten).
    Show book
  • Il diario lombroso e il killer dei musei - cover

    Il diario lombroso e il killer...

    Enzo Orlando

    • 0
    • 3
    • 0
    Il commissario Paolo Moretti della Sezione Omicidi di Torino, è un uomo dotato di esperienza, coraggio e senso pratico. Altezza 1,80, età 46, magro, capelli neri e un accenno di baffi e pizzetto. Dopo aver frequentato il conservatorio aveva iniziato a suonare la tromba in un quartetto jazz, esibendosi spesso nei locali. Avrebbe voluto intraprendere seriamente la carriera di musicista ma la morte improvvisa del padre lo pone davanti alla dura realtà e, in quel momento particolare della sua vita, non trova di meglio che entrare in Polizia. Moretti non ha smesso di coltivare la passione per la musica: nei momenti di stress lui tira fuori dalla custodia la tromba - regalatagli dal padre per il suo 18°- e si diverte a suonare assieme ai dischi (ne vanta una notevole collezione). Il suo cuore è segnato dalla perdita recente di sua moglie Luisa, uccisa da un colpo di pistola partito accidentalmente nel corso di una rapina in una farmacia di Torino.  
    Nella sezione omicidi è entrato a far parte da pochi mesi un giovane 25enne di Salerno, Simone La Guardia, di aspetto niente affatto meridionale: biondo, occhi color nocciola, alto 1,85, robusto. Dopo aver fatto il volontario nell’Esercito per un anno, partecipa a un concorso in Polizia e lo vince. Simpatizza per le tesi “meridionaliste” esposte nel libro Terroni di Pino Aprile e di tanto in tanto si scontra con i colleghi torinesi, soprattutto quando la discussione vira sul calcio e sulle meraviglie della Vecchia Signora.  
    L’investigatrice torinese Claudia Bonivènt ha 24 anni, fisico atletico - pratica arti marziali - capelli castani e occhi azzurri. È in polizia da 2 anni, ma già da quando era ragazzina sapeva di non voler fare altro. All’età di 10 anni, curiosando nella collezione di fumetti di suo padre, era rimasta folgorata dalle gesta della bella detective Modesty Blaise, protagonista dell’omonimo fumetto creato dall’autore inglese Peter O’Donnell. L’interesse per l’occulto e il mistero accomuna padre e figlia: il primo possiede l’intera collezione del Giornale dei Misteri, la prima rivista in Italia a occuparsi di parapsicologia, ufologia, esoterismo e discipline affini, lanciata nel 1971; la seconda ama i fumetti di Dylan Dog e i film horror.  
    L’agente scelto Luca Brero, altro torinese “doc”, è un 64enne dal carattere duro. Fisico robusto, altezza media, aveva fatto parte, da giovane, dell’antiterrorismo. Non nasconde le sue simpatie per la Lega Nord. È molto incazzato perché, pur essendo prossimo alla pensione, l’entrata in vigore della riforma Fornero lo ha costretto a restare in servizio ancora per 2 anni. 
    Per queste ragioni è insofferente un po’ verso tutti, ma principalmente con gli immigrati stranieri.
    Show book