"There is more treasure in books than in all the pirates' loot on Treasure Island." - Walt Disney
Add this book to bookshelf
Grey
Write a new comment Default profile 50px
Grey
Subscribe to read the full book or read the first pages for free!
All characters reduced
LIBERTÀ & POTERE Saggio sull'arte di strisciare ad uso dei cortigiani - La servitù volontaria - cover

LIBERTÀ & POTERE Saggio sull'arte di strisciare ad uso dei cortigiani - La servitù volontaria

Paul Henri Thiry d'Holbach, Étienne de La Boétie

Translator Fabrizio Pinna

Publisher: Pieffe Edizioni

  • 0
  • 0
  • 0

Summary

Potere, cortigianeria, dispotismo, libertà, uguaglianza... attuali o inattuali la satira d'Holbach e La Boétie? Cambiano i tempi e i nomi, ma la natura umana nel suo fondo negli ultimi secoli non è mutata. Com'è virtù di tutti i classici, le loro voci continuano a farci sorridere, indignare e riflettere non solo sul passato ma ugualmente sul presente e sul futuro, su quanto in esso ci possa essere di desiderabile o indesiderabile. In Appendice, i testi si possono leggere anche nella loro originaria edizione in francese. SOMMARIO - Fabrizio Pinna, Una introduzione (in due tempi) e qualche digressione: I. Barone d'Holbach, "Quest'arte sublime dello strisciare"...; II. Étienne de La Boétie, "Siate determinati di non voler più servire ed eccovi liberi"... . LIBERTÀ & POTERE: Paul Henri Thiry d'Holbach, Saggio sull'arte di strisciare ad uso dei cortigiani; Paul Henri Thiry d'Holbach, I Cortigiani; Jean le Rond d'Alembert, Cortigiano; Étienne de La Boétie, La servitù volontaria. APPENDICE I: Libertà Uguaglianza (1799)- Il Cittadino Editore. APPENDICE II: Essai sur l’art de ramper, à l’usage des courtisans (1764) - Paul Henri Thiry d'Holbach; Des Courtisans (1773) - Paul Henri Thiry d'Holbach; Courtisan (1752) / Courtisane (1754) - Jean le Rond d'Alembert; Discours de la servitude volontaire o Contr'un (1549) - Étienne de La Boétie. LE COLLANE IN/DEFINIZIONI & CON(TRO)TESTI

Other books that might interest you

  • La malafede e il nulla - Figure della falsità e della menzogna nel pensiero di Jean-Paul Sartre - cover

    La malafede e il nulla - Figure...

    Enrico Rubetti

    • 0
    • 0
    • 0
    Se il mondo è un teatro, e gli uomini e le donne non sono che attori, riflettere sulla menzogna significa interrogarsi sull’unica verità di cui l’uomo sembra disporre, quella che egli crede di possedere, e che quindi può scegliere di dire o non dire. Ma che cosa si cela tra i silenzi di questa presunta verità? Nel corso di tutta l’opera di Jean-Paul Sartre, il concetto di «malafede» è spesso risultato un tema complesso e difficile da trattare, soprattutto a causa del suo indissolubile legame con un’altra delle questioni dominanti della sua ricerca: il problema del nulla. Mentire, a sé stessi o agli altri, significa per Sartre fare compiuta esperienza del nulla – il dire di essere ciò che non si è. Eppure, proprio attraverso l’esperienza della menzogna l’uomo scopre la fondamentale teatralità del suo esistere. Ripercorrendo i capisaldi del suo impianto filosofico, della sua produzione teatrale e letteraria, nonché della sua concezione storica e del suo impegno politico, questo libro si propone di delineare le strutture fondanti dei rapporti onto-fenomenologici che si instaurano tra questi due termini del pensiero sartriano, proprio laddove tali strutture, in un esistenzialismo assolutamente libero da ogni vincolo o inquadramento, paiono essere assenti. Una libertà che, nell’orizzonte nullificante della malafede, è pur sempre limitata dall’«esistenza d’altri», indispensabile nella determinazione del soggetto. Il cameriere del caffè, il sadico, il perverso omicida: sono queste le figure emblematiche che Sartre ci propone per spiegarci il problema dell’autenticità della coscienza, la quale può solo concretizzarsi nella dimensione della «corporeità», sebbene attraverso una serie indefinita di negazioni. Negazioni che tuttavia sono essenziali per concepire il mondo come «rappresentazione», un teatro dove ogni uomo e donna è attore di sé medesimo. E la malafede non sarà altro che la verità della radicale menzogna che risiede nel cuore palpitante di ogni esistente: che il mondo non è mai ciò che dice di essere.
    Show book
  • La Mafia della Sanità - Come liberarsi dall'industria farmaceutica e diventare sovrani della propria salute - cover

    La Mafia della Sanità - Come...

    Ghislaine Saint-Pierre Lanctot

    • 0
    • 0
    • 0
    Ghislaine Lanctôt, dopo avere esercitato la professione medica per oltre venticinque anni, descrive la realtà del sistema sanitario occidentale non solo da un punto di vista “scientifico”, ma anche etico-filosofico e spirituale. 
    I giochi di potere, gli enormi interessi economici dell’industria farmaceutica, in cui i reali bisogni del malato non trovano spazio, vengono analizzati con estrema lucidità e vengono fornite anche le motivazioni per le quali il mondo sanitario è caratterizzato da costi eccessivi, dall’impossibilità di controllo da parte degli utenti e da un numero di patologie in continuo aumento.  
    AIDS, cancro, vaccinazioni, malattie iatrogene vengono affrontati e descritti secondo un’ottica smaliziata che, grazie alla posizione di osservatrice privilegiata dell’Autrice, permette di mostrarli per quello che sono realmente.  
    Moltissimi suggerimenti per evitare le trappole del sistema sanitario e per sperimentare in prima persona la salute autogestita e “illimitata”.  
    «Ho studiato medicina e per parecchi anni ho creduto di essere sulla buona strada, ma poi la realtà mi ha dimostrato il contrario: fatti ed eventi, pensieri ed emozioni, intuizioni invisibili e impalpabili hanno boicottato fin dall’inizio il mio rigoroso lavoro scientifico». 
    «Perché il nostro stato di salute si deteriora costantemente? Perché le cure mediche costano così tanto? Perché non cambia niente nel sistema sanitario se sono tutti insoddisfatti? Chi ne trae veramente vantaggio?». 
     
    L'autrice 
    Ghislaine Saint Pierre Lanctot, medico, insegnante, imprenditore e giornalista, si è occupata per 20 anni soprattutto di flebologia aprendo numerosi centri in Nord America. Ha visto dall’interno il business della medicina, che ha voluto denunciare in un suo libro (La Mafia della sanità, ed. italiana Macro Ed.1996). Per questo è stata espulsa dall’ordine dei medici. Obiettrice fiscale, è stata addirittura imprigionata per alcuni giorni. Attualmente scrive libri e tiene conferenze in tutto il mondo sui diversi argomenti che portano alla sovranità e alla liberazione individuale, ottenendo stima e ammirazione anche da personaggi famosi come David Icke.
    Show book
  • Tecnoschiavi - Controllo totalitario: comprenderne il meccanismo per restare liberi - cover

    Tecnoschiavi - Controllo...

    Marco Della Luna

    • 0
    • 0
    • 0
    Essa sta procedendo lungo cinque esigenze primarie: 
     
    concentrazione e privatizzazione della sovranità monetaria con indebitamento inestinguibile, quindi sottomissione della società alle oligarchie finanziarie sovranazionali; 
     
    trasformazione culturale e morale delle popolazioni mediante la dissoluzione delle figure e dei valori di riferimento antropologici e biologici; 
     
    migrazione e mescolamento etnico con eliminazione delle sovranità nazionali e delle identità storico- culturali; 
     
    controllo elettronico e modificazione biologica della popolazione per dichiarate esigenze di sicurezza, integrazione sociale e fiscale mediante farmaci, alimenti, droghe, vaccini; 
     
    relativizzazione e svalutazione giuridica della specie umana mediante la ibridazione/sostituzione con la macchina (cyborg, intelligenza artificiale) e con gli animali (chimere). 
    Tutto questo è sostenuto dalla elaborazione e imposizione di una ideologia e di un lessico che distorcono la realtà in atto impedendo un modello diverso: il pensiero unico e il suo linguaggio “politicamente corretto”. È quindi urgente svelare le modalità con cui la tecnocrazia finanziaria reagisce alla destabilizzazione socioeconomica ed ecologica che essa stessa ha provocato nel mondo. 
     
    Fino ad ora, anche i pensatori più critici hanno omesso di additare gli autori e gli strumenti concreti della trasformazione dell’umanità in corso. 
     
    Eppure, si conoscono gli uni e gli altri… E si conosce anche ciò che può infrangere i loro piani.
    Show book
  • Una certa idea di valutazione - cover

    Una certa idea di valutazione

    Giancarlo Cerini

    • 0
    • 0
    • 0
    Il testo raccoglie idee, spunti, esempi sul tema della valutazione, vista nei suoi molteplici aspetti (di verifica degli apprendimenti, di approfondimento del lavoro dei docenti, di rendicontazione dell'efficacia del servizio scolastico ). La tesi dell'autore è che la valutazione debba essere considerata un'occasione di regolazione dei processi educativi, orientata al miglioramento, alla conoscenza, alla riflessività, e non essere vissuta come uno strumento selettivo, sanzionatorio, di giudizio inappellabile. I saggi affrontano con un taglio discorsivo le ultime novità normative in materia di valutazione (DPR 122/2009) fino alle recenti sperimentazioni promosse dal MIUR (2012).
    Show book
  • Guida pratica alla gestione della classe - cover

    Guida pratica alla gestione...

    Francesco Schipani

    • 0
    • 0
    • 0
    Per un docente è sempre più difficile coinvolgere e motivare gli alunni di una classe: la difficoltà principale è quella di riuscire a gestire una lezione in maniera tranquilla. Per questo motivo gli insegnanti devono avere, oltre alle conoscenze specialistiche di una materia, competenze specifiche nel campo relazionale e della comunicazione.
    Con “Guida Pratica alla Gestione della Classe” Francesco Schipani, docente di Scuola Secondaria di primo grado, autore di testi scolastici e formatore, propone una serie di spunti pratici e strategie utili per guidare al meglio una classe o un gruppo. La parola chiave è efficacia! L’autore ha personalmente sperimentato tutte le strategie presenti in questo testo ispirandosi alla Programmazione Neuro Linguistica (PNL), un insieme di tecniche che mirano a conseguire l’eccellenza in tutti i campi. Tutte le indicazioni sono facili da applicare e consentono di ottenere ottimi risultati.
    Questo libro è suddiviso in quattro capitoli: 
    •	il primo è dedicato alle tecniche e ai principi di base per le relazioni interpersonali; 
    •	il secondo e il terzo illustrano sei potentissime risorse mutuate dalla PNL; 
    •	l’ultimo riguarda la comunicazione non verbale 
    Ogni paragrafo è corredato da numerosi suggerimenti operativi da sperimentare sul campo. I contenuti di questo volume sono un valido strumento non solo per quanti operano nel campo dell’istruzione (insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado) e della formazione, ma anche per chiunque intenda migliorare le proprie capacità relazionali e di gestione di gruppi.
    Show book
  • Pensieri - Antologia di testi filosofici - cover

    Pensieri - Antologia di testi...

    Blaise Pascal

    • 0
    • 0
    • 0
    "Pensieri" di Blaise Pascal è tra le opere filosofiche più note, lette e amate anche dai non specialisti, rappresenta il tentativo di una grande apologia della fede cristiana. In 800 aforismi di grande finezza retorica, Pascal difende, contro il razionalismo e la sua ingenua pretesa di spiegare tutto, le ragioni del cuore, capace per intuizione di arrivare fino a Dio. Dalla prima edizione, postuma, del 1670 ad oggi, si sono succedute nel tempo numerose edizioni dei Pensieri di Pascal, di volta in volta organizzate secondo diversi criteri filologici e interpretativi. La presente traduzione è stata eseguita sul testo della nuova edizione (2003) delle "Pensées" a cura di Philippe Sellier che dispone i dossier secondo l'ordine indicato da Pascal.
    Show book