Join us on a literary world trip!
Add this book to bookshelf
Grey
Write a new comment Default profile 50px
Grey
Subscribe to read the full book or read the first pages for free!
All characters reduced
O retorno de homen a Deus - cover

O retorno de homen a Deus

Emmanuel, Cristina Sanbres

Publisher: Edizioni Stazione Celeste

  • 0
  • 0
  • 0

Summary

Se você se sente atraído por este livro, significa que já iniciou a percorrer a sua estrada do retorno.

Mas como percorrê-la? Como é o processo de dar um passo após o outro? Quais são os instrumentos disponíveis para poder discernir o que nos mantém em um caminho luminoso daquilo que deslumbra e engana?

Emmanuel nos leva pelas mãos e inicia a uma jornada que nos conta a história da humanidade e a necessidade irrenunciável de reconectar-se ao amor de Deus que impele a percorrer a estrada do retorno.

Nós somos parte indispensável e integrante deste processo de reunificação que está nos conduzindo de volta para casa.

Para isto, Emmanuel nos ensinará a confiar em uma “uma força maior” capaz de nos sustentar e guiar em direção ao nosso próprio sentir, para nos aprofundarmos cada vez mais no esplendor da nossa alma e do nosso espírito.

Como uma criança dando seus primeiros passos, nos surpreenderemos ao descobrir de quantas maneiras somos gentilmente acompanhados no nosso crescimento rumo à manifestação divina plena.

Nos serão doadas mensagens de encorajamento de muitas Entidades de Luz e não faltarão preciosos conselhos para construir uma “caixa de ferramentas” que nos ajudará a superar com maior leveza os momentos difíceis do cotidiano ou de quando estivermos totalmente imersos na experiência humana do caminho de retorno a Deus.

Other books that might interest you

  • Sala della comunità e teatro - cover

    Sala della comunità e teatro

    Tiziana Vox

    • 0
    • 0
    • 0
    Il teatro è forma di espressione e rappresentazione culturale di una comunità. Per i suoi elementi essenziali – chi lo agisce e chi vi partecipa –, il teatro richiede la presenza dello spettatore e rende condivisibile il vissuto che lega il primo al secondo.
    Partendo da queste considerazioni, il volume inquadra il fenomeno teatrale all’interno della sala della comunità, tenendo conto delle sue peculiarità di luogo culturale e pastorale in cui nascono gruppi teatrali amatoriali e dove si ospitano compagnie di professionisti, definendo una proposta di tipo umano e culturale unica.
    Nelle pagine finali, inoltre, si traccia un vademecum essenziale per chi opera nelle sale della comunità, indicando i principali adempimenti burocratici e amministrativi e suggerendo strategie di programmazione, comunicazione e promozione dell’attività teatrale.
    
    Effatà Editrice pubblica libri di qualità dal 1995, con lo stesso spirito si occupa di editoria digitale: eBook D.O.C. pensati per chi ama i libri. Il testo di questo eBook è stato completamente riadattato alla lettura digitale con l'aggiunta di link per una rapida navigazione.
    Show book
  • La Rosa Bianca e la Forza delle Parole - cover

    La Rosa Bianca e la Forza delle...

    Antonello La Piana

    • 0
    • 0
    • 0
    La Rosa Bianca o Weiße Rose è il nome di un gruppo di studenti, esistito dal giugno 1942 al febbraio 1943, che persero la vita a causa della loro opposizione non violenta al regime nazista. A farne parte erano studenti tedeschi cristiani tra cui Hans School e sua sorella Sophie Scholl, Alexander Schmorell, Cristoph Probst, Will Graf e Kurt Huber, un loro professore. I ragazzi, poco più che ventenni, a Monaco di Baviera, persuadevano i tedeschi ad adottare una forma di resistenza diversa dal regime nazista tramite opuscoli. Ma proprio mentre erano in procinto di divulgare il loro settimo opuscolo la Rosa Bianca fu vittima della Gestapo. I componenti della Weiße Rose credevano nella non violenza e speravano che l’Europa si sarebbe rifatta ai canoni federali lottando con loro per i principi di tolleranza e giustizia, pilastri della fede cristiana. 
    La loro “caduta” iniziò il 18 febbraio 1943, quando Sophie Scholl e Hans si recano all’Università con 1500 copie del sesto volantino della Rosa Bianca da distribuire senza alcun permesso. Quel giorno un impiegato dello stesso edificio li notò e li portò dal rettore per poi essere arrestati. Il 22 febbraio 1943 vennero processati e condannati. Un libro che si interroga sulla storia presente e passata incentrato sulla figura di Romano Guardini e sulla critica all’epoca moderna considerata il tramonto dell’umanità. Un’idea di uomo consapevole che riconosce la sofferenza. Questa dinamica del sacrifico del potere compare chiaramente nelle storie di chi ha resistito ai poteri totalitari: Guardini ha più volte ricordato gli studenti della Weiße Rose poiché è proprio da quelle vicende che forse è possibile capire ciò che intendeva dire quando si riferiva al singolo che può spezzare le catene del totalitarismo con la forza della coscienza sottomessa a Dio.
    Show book
  • Longino il santo della lancia - cover

    Longino il santo della lancia

    Gianluca Orsola

    • 0
    • 0
    • 0
    Secondo la tradizione Longino è il santo della lancia, quel centurione, cioè, che trafisse il costato di Gesù in croce. 
    L’Autore ha condotto un itinerario di ricerca assai accurato su un argomento finora ben poco approfondito, vagliando ogni aspetto letterario, storico, agiografico, filosofico. 
    Nel complesso la traduzione delle omelie e della passio in lingua italiana, come anche l’analisi della figura di Longino attraverso le principali scienze umanistiche costituiscono senza dubbio uno degli aspetti più originali di questa ricerca. 
    Il presente studio è un tassello finemente intarsiato, che contribuisce efficacemente allo sviluppo della disciplina agiologica, in un tempo nel quale essa rivendica a buon diritto la propria autonomia scientifica a livello di metodo e di contenuti. 
     
    Prefazione di monsignor Enrico Dal Covolo
    Show book
  • Un Corso in Miracoli - Edizione unificata e rivista - Prefazione Testo Libro degli esercizi Manuale per insegnanti Chiarificazione dei termini Supplementi - cover

    Un Corso in Miracoli - Edizione...

    Foundation for Inner Peace

    • 0
    • 0
    • 0
    Un corso in miracoli è nato grazie all’improvvisa decisione di due persone di unirsi con uno scopo comune. I loro nomi erano Helen Schucman e William Thetford. Erano tutt’altro che spirituali. La relazione tra di loro era difficile e spesso tesa, e la loro preoccupazione era di essere riconosciuti e accettati personalmente e professionalmente, oltre che sul loro status sociale. Helen descrisse se stessa così: 
     
    «Psicologa, educatrice, di idee tradizionaliste, atea, lavoravo in un ambiente altamente accademico e prestigioso. E poi accadde qualcosa che scatenò una serie di eventi che non avrei mai potuto prevedere. […] 
     
    La scrittura vera e propria fu preceduta da tre mesi sorprendenti, durante questo periodo Bill mi suggerí di scrivere i sogni altamente simbolici e le descrizioni delle strane immagini che mi arrivavano. Sebbene mi fossi maggiormente abituata all’inaspettato in quel periodo, fui nondimeno molto sorpresa quando scrissi: Questo è Un corso in miracoli. 
     
    Quello fu il modo in cui la Voce mi si presentò. Non emetteva alcun suono, ma sembrava darmi una specie di rapida dettatura interiore che scrivevo in un blocco per stenografia. La scrittura non era mai automatica, […] rappresentava una impresa collaborativa tra Bill e me, e molto del suo significato, ne sono sicura, si trova in questo». 
     
     Organizzata come un vero e proprio “programma di insegnamento”, quest’opera ha lo scopo di insegnarci a modificare la nostra percezione distorta, basata sulla separazione, sull’attacco e sulla colpa: un modo di pensare che ci cattura e ci intrappola in un sogno. Nel libro viene insegnato un metodo – definito perdono- per capovolgere radicalmente questo sistema di pensiero errato e uscire dalla trappola dell’ego, allo scopo di raggiungere un'autentica pace interiore e vivere in modo più sereno le proprie relazioni. 
     
    Il volume intende essere una guida spirituale e un manuale di autoapprendimento per raggiungere una diversa percezione di noi stessi e del mondo. 
     
    Il testo è stato udito come una sorta di “dettato interiore”, nel corso di un periodo di sette anni, ed è focalizzato sulla “guarigione dei rapporti” in relazione all’esigenza di mutare il nostro modo di pensare nei confronti di noi stessi e degli altri. 
     
    Un corso in miracoli è una fonte ineguagliabile d’ispirazione per tutti coloro che desiderano cambiare positivamente la propria vita.
    Show book
  • Menaĥem Recanati - Il commento alle preghiere - Perush ha-Tefiloth - cover

    Menaĥem Recanati - Il commento...

    Giovanni Carlo Sonnino, Nahmiel...

    • 0
    • 0
    • 0
    Il Commento delle preghiere di Menaĥem Recanati Recanati (XIII sec.), per la prima volta tradotto in italiano, è l’opera del cabbalista italiano considerato tra i più grandi della sua epoca. 
    Attraverso lo Zohar (principale opera della Cabbalah), Menaĥem Recanati offre un’originale interpretazione delle preghiere ebraiche che permette di oltrepassare la sola dimensione rituale e comprenderne il significato metafisico. Infatti, in questa visione, pregando il credente consapevole contribuirebbe al compimento della Creazione.
    Show book
  • Il profeta - Piccolo capolavoro della letteratura mondiale - cover

    Il profeta - Piccolo capolavoro...

    Khalil Gibran

    • 0
    • 0
    • 0
    La semplice profondità e spiritualità di questo libro ha dischiuso lo scrigno interiore di milioni di persone mettendole direttamente in contatto con la propria anima. 
    Almustafa, il profeta, è uno dei personaggi più affascinanti che la penna di uno scrittore sia mai riuscita a descrivere, al pari del Siddartha di Hesse, o dello Zarathustra di nietzscheana memoria. 
    Sebbene le fonti ci parlino di una certa comunanza tra Almustafa e la figura di `Abdu'l-Bahá, guida della religione Bahá'í, Il Profeta non può essere considerato un testo legato ad una religione particolare, ma piuttosto un libro libero da condizionamenti di sorta, nato dalla capacità di Gibran di mettere in comunicazione il meglio della spiritualità internazionale.
    Show book