Did you know that reading reduces stress?
Add this book to bookshelf
Grey
Write a new comment Default profile 50px
Grey
Subscribe to read the full book or read the first pages for free!
All characters reduced
La lettura digitale e il web Lettori, autori ed editori di fronte all'ebook - cover

La lettura digitale e il web Lettori, autori ed editori di fronte all'ebook

effe (a cura di)

Publisher: Ledizioni

  • 2
  • 15
  • 0

Summary

Cosa cambia nelle abitudini di lettura di chi sceglie di leggere un ebook? In che modo l’editoria affronta i cambiamenti che il digitale porta con sé? Qual è il ruolo del web nel determinare queste trasformazioni? A queste ed altre domande un gruppo di undici book bloggers, riuniti in occasione di LibrInnovando 2011, tenta di rispondere in questo libro.
A partire da un’idea di Marco Giacomello, gli autori offrono riflessioni e ricerche originali, utili tanto al lettore
incuriosito dalle possibilità della lettura digitale quanto al professionista – l’editore, l’autore, il libraio – che si trova a vivere i mutamenti dell’editoria.
Ma se cambiano i libri, cambia anche il modo di fare e diffondere cultura in Italia: l’ebook apre nuove possibilità
di condivisione e socializzazione del sapere, che bisogna, criticamente, saper cogliere. Questo volume, parlando senza eccessivi tecnicismi e sempre con un profondo rispetto del lettore, sviluppa alcuni punti nodali e indica delle strade percorribili.

Other books that might interest you

  • Guida del Parco Naturale Regionale delle Dune Costiere da Torre Canne a Torre San Leonardo - Un viaggio nella natura tra storia e arte - cover

    Guida del Parco Naturale...

    Gianfranco Ciola

    • 0
    • 0
    • 0
    L’intento di questa guida è offrire un chiaro e utile quadro informativo su tutto ciò che rappresenta il Parco Naturale Regionale ‘Dune Costiere da Torre Canne a Torre San Leonardo’.
    Un Parco che, per le sue peculiarità, è ormai annoverato a pieno titolo tra i parchi regionali più interessanti del Sud Italia. Il volume contiene undici brevi capitoli che ne illustrano la storia, i diversi habitat, il complesso territorio e le molteplici attività culturali; il tutto documentato da immagini che, pur essendo molto eloquenti, non rendono piena giustizia a un paesaggio naturale e rurale di grande pregio e bellezza.
    Show book
  • Vaccini Sì o No - Le analisi e le foto di laboratorio con il microscopio elettronico delle sostanze presenti nei vaccini - cover

    Vaccini Sì o No - Le analisi e...

    Stefano Montanari, Antonietta Gatti

    • 0
    • 0
    • 0
    Che cosa sono i vaccini? Come sono nati? Cosa contengono? 
    Come vengono somministrati? 
    Quanto sono efficaci e quanto sono deleteri? 
    Che collegamenti ci sono tra i vaccini, 
    l’autismo e altre malattie? 
    In questa versione aggiornata e ampliata, gli scienziati Stefano Montanari e Antonietta Gatti forniscono le risposte a tutte queste domande presentando le loro ricerche in laboratorio su diversi vaccini. 
     
    Vengono descritti le immunità di gregge, la durata della copertura, l’efficacia dei vaccini, gli antibiotici presenti, la mancanza di studi con gruppo di controllo, i vaccini militari, le correlazioni con i casi d’autismo, gli esavalenti, le autorizzazioni facili, la propaganda, l’insabbiamento dei dati negativi, la risposta individuale, l’immunità naturale, l’innocuità di molte malattie infettive, le false epidemie, l’influenza degli interessi dell’industria farmaceutica. 
     
    Gli Autori: 
    Stefano Montanari, laureato in Farmacia a Modena, inizia a interessarsi di tecniche applicate alla Medicina e alla Cardiochirurgia dal 1972, completando la propria educazione con soggiorni presso università e centri ospedalieri. La curiosità lo porta a spaziare in varie branche dell’arte medica, ma costante è il rifiuto di considerare la Medicina una scienza e, soprattutto, i medici degli scienziati. 
    Ora Stefano Montanari è direttore scientifico del laboratorio di ricerca Nanodiagnostics in cui si studiano proprio gli effetti delle polveri su ambiente e salute, con particolare enfasi sulle malformazioni fetali e sulle malattie dei reduci dalle guerre nella ex-Jugoslavia, in Iraq e in Afghanistan. 
     
    Antonietta Gatti è Professoressa all’Università di Modena, una carriera fatta di ricerca e di docenza universitaria in Italia e all’estero, compreso il ruolo di Visiting Professor all’Institute for Advanced Sciences Convergence (Dipartimento di Stato americano). 
    E'  membro del Comitato Scientifico Nazionale del Ministero della Difesa (CPCM), Consulente della Commissione governativa sull’uranio impoverito e le malattie correlate e coordinatrice di progetti di ricerca europei e italiani.
    Show book
  • Il Sole Contro - cover

    Il Sole Contro

    Marc Remillard

    • 0
    • 0
    • 0
    Viviamo ad appena 8 “minuti luce” da una grossa, impetuosa e imprevedibile stella. Il sole fornisce l'energia necessaria alla vita sul nostro pianeta, ma quel dono ha un prezzo.
    Ci sono state più attività solari intense negli ultimi 50 anni che negli ultimi 11.000 anni di storia.
    Man mano che ci avviciniamo al culmine sia del ciclo solare di 11 anni sia del Grande ciclo solare, il nostro Sole continua a sfornare sempre più tempeste solari distruttive.
    Una tempesta di protoni espulsa dal Sole può viaggiare fino a velocità di 4 milioni di chilometri all'ora e sprigionare l'energia di 100 miliardi di bombe atomiche.
    Negli ultimi 20 anni, abbiamo assistito a tempeste solari sufficientemente potenti da annientare la maggior parte dei dispositivi elettronici sul nostro pianeta e con conseguenze anche per la salute umana.
    Fino a questo momento, nessuno di questi fenomeni ha puntato nella direzione della Terra. Ma sappiamo che la questione non è se si verificherà un evento catastrofico
    
    ... ma quando.
    
    È arrivato il momento per l'uomo di proteggersi.
    “Il sole contro” descrive le nostre conoscenze correnti sulla natura di questa imprevedibile stella, che impatto può avere sul nostro pianeta e cosa possiamo fare per proteggere noi stessi.
    Show book
  • Scienza e Conoscenza n 58 - Le Meraviglie della Matematica - cover

    Scienza e Conoscenza n 58 - Le...

    AA. AA.VV.

    • 0
    • 0
    • 0
    “La matematica è - ed è sempre stata - la spiegazione di se stessa.”
    (Gerolamo Cardano)
    
    L’uomo è sempre stato affascinato dalla matematica, tanto che i primi ad usarla sembrano essere stati gli Egizi, nel periodo classico compreso fra il 600 e il 300 a.C, mentre l’uso di forme geometriche e l’impiego di numeri risale a molto tempo prima.
    Che cos’è che affascina l’uomo della matematica? Sicuramente essa permette di conoscere il nostro mondo e di investigare la natura come nessun’altra disciplina.
    Il famoso matematico francese Cédric Villani nel suo romanzo “Il teorema vivente” ha saputo spiegare egregiamente questa passione irrefrenabile per i numeri, i simboli e le equazioni che sono alla base di tutti i sistemi viventi. Ogni forma di vita e ogni oggetto nell’Universo è governato da una legge matematica: dalle leggi gravitazionali che dominano le stelle fino ad arrivare al piccolissimo atomo.
    Non è un caso che la parola geometria derivi da geo (terra) metria (misura) e, parlando di geometria, forse quella frattale è il più grande testimone delle cose spettacolari che avvengono in natura.
    Già Leonardo nei suoi studi sulla natura frattale affermava:
    “tutti i rami degli alberi in ogni grado della loro altezza giunti insieme sono equali alla grossezza del loro pedale”. Tutte le ramificazioni dell’acque in ogni grado di loro lunghezza, essendo d’equal moto, sono equali alla gros-sezza del loro principio”. 
    
    La frattalità o autosomiglianza in natura è molto comune e diffusa: pensiamo a un abete in cui è facile notare come, ogni singolo rametto riproduca in scala ridotta il proprio ramo e in miniatura l’albero nella sua grandezza. 
    Anche nel nostro corpo abbiamo sistemi frattali incredibili: il sistema vascolare e quello linfatico, nonché quello neuronale; ci avevi mai pensato?
    Tornando poi alla matematica, non possiamo dimenticare il numero perfetto o Phi (sezione aurea), che è il numero più incredibile in natura: 1,618.
    Piante, animali e persino gli uomini hanno misure che rispettano il rapporto di phi a uno.
    L’ onnipresenza di phi in natura va molto al di là delle coincidenze, per questo i primi scienziati l’hanno chiamata proporzione divina. Per esempio il rapporto tra l’altezza di una persona e la distanza da terra dell’ombelico è 1,618 e lo stesso rapporto di proporzione si trova in grandissime opere d’arte e composizioni musicali (per esempio nella quinta sinfonia di Beethoven).
    Ebbene se fino ad oggi vi siete chiesti a cosa possa servire la matematica ora sapete che la matematica non “serve”, la matematica è tutto ciò che serve, cioè sottostà a qualsiasi cosa osserviamo e viviamo ogni giorno. Ecco perché Scienza e Conoscenza ha scelto di dedicare un numero intero a questi argomenti, approfondendo poi i punti d’incontro fra la matematica la medicina e biologia fino ad arrivare ai calcoli misteriosi nelle piramidi d’Egitto.
    
    Rivista Scienza e Conoscenza n. 58 - Indice:
    
    LE MERAVIGLIE DELLA MATEMATICA
    La Matematica di Dio: le geometrie sacre
    Giovanni Vota 
    
    Dalla matematica di Leonardo alla teoria della complessità
    Davide Fiscaletti 
    
    Nel micro come nel macro
    Stefano Barone 
    
    Informazione, computazione e realtà nell’Uni-verso Superluminale
    Luigi Maxmilian Caligiuri 
    
    MEDICINA NON CONVENZIONALE
    Il Metodo Di Bella e le prove scientifiche 
    Giuseppe Di Bella 
    
    La medicina Low Dose (a basso dosaggio)
    a cura della Redazione 
    
    Quando due geni s’incontrano...
    Intervista al dottor Stagnaro a cura di Simone Caramel 
    
    L’acqua: la sostanza più straordinaria dell’Universo
    Rocco Palmisano  
    
    Nuove scoperte: la quarta fase dell’acqua
    Intervista a Gerald H. Pollack 
    
    FOCUS SUL DIABETE
    I valori fondamentali del cibo: il piccolo influenza il grande
    Francesca Rifici
    Show book
  • Oltre le sbarre - Detenzione e riabilitazione psichiatrica tra memoria e cura - cover

    Oltre le sbarre - Detenzione e...

    Margherita Trotta

    • 0
    • 0
    • 0
    Questo libro nasce dall’esperienza lavorativa svolta presso una comunità riabilitativa ad alta intensità psichiatrica e dall’attività di volontariato prestata presso una casa di reclusione femminile pugliese.
    L’intento è quello di offrire un contributo rieducativo che possa stimolare i protagonisti a conquistare sicurezza e autostima nell’interagire con le persone, le cose, gli avvenimenti della realtà circostante.
    Show book
  • Colloqui - cover

    Colloqui

    Guido Gustavo Gozzano

    • 0
    • 0
    • 0
    Abbandonati gli studi giuridici nel 1908 [Gozzano] si dedica completamente alla poesia e nel 1911 pubblica il suo più importante libro, I colloqui, i cui componimenti sono divisi, secondo un progetto ben preciso, in tre sezioni: Il giovenile errore, Alle soglie, Il reduce. Il successo avuto con I colloqui valse a Gozzano una grande richiesta di collaborazione giornalistica con importanti riviste e quotidiani, come La Stampa, La lettura, La Donna, sulle cui pagine pubblicò per tutto il 1911 sia prose che poesie. (Introduction from Wikipedia)
    Show book