Discover a world full of books!
Add this book to bookshelf
Grey
Write a new comment Default profile 50px
Grey
Read online the first chapters of this book!
All characters reduced
L'arte del rilassamento - Come affrontare lo stress della vita moderna - cover

L'arte del rilassamento - Come affrontare lo stress della vita moderna

Edmund Jacobsen

Publisher: 01 05 5277717 Anna Ruggieri

  • 0
  • 0
  • 0

Summary

L'eccessiva tensione nervosa si è tanto diffusa in gran parte del mondo civile, che dovunque si sente il bisogno di studiarla e di combatterla. Jacobsen ha sempre sperato che i metodi della fisiologia possano validamente concorrere alla comprensione dei fenomeni mentali e nervosi nei soggetti sani e malati. Ma l'indirizzo fisiologico, che appariva promettente per le sue stesse asperità, ci porta a considerare l'uomo in modo alquanto differente da quello inculcato negli studenti delle odierne scuole mediche. J. vorrebbe che il presente libro aiutasse chi professa la sua arte a considerare l'intero individuo, coi suoi crucci e le sue aspirazioni, con le sue speranze e i suoi timori, coi suoi ricordi e le sue inclinazioni, fattori tutti che insieme concorrono a determinare lo stato di salute e di resistenza al male, e talvolta la natura stessa delle eventuali infermità.Il rilassamento è nato come un metodo fisiologico che a ogni suo passo ha cercato la conferma scientifica, e gli stessi medici avvertono che esso risponde a un reale bisogno. Ancor oggi troppo si prescrive a persone affaticate, esaurite, sconvolte dal punto di vista nervoso o psichico, un cambiamento di lavoro, o il riposo in letto, o in viaggio di piacere, o una buona cura ricostituente, mentre più di rado ci si preoccupa nello stato di tensione che è all'origine dei disturbi, e si cerca il modo di rimediarvi.Da quanto sappiamo sul sistema nervoso e sulla mente, da quel che ci apprendono i metodi elettrici di ricerca, risulta un principio fondamentale: il rilassamento è il diretto contrapposto o, si potrebbe dire, l'antipodo fisiologico dell'eccitamento nervoso, ma sebbene il metodo del rilassamento si prefigga di calmare il sistema nervoso, ogni sua istruzione concerne il rilassamento muscolare. Quando i muscoli sono distesi, si distendono anche i nervi che vi giungono e che ne partono, e lo stesso indubbiamente avviene nei centri d'arrivo e di partenza dei nervi stessi, situati nel midollo spinale e nel cervello. Né muscoli, né nervi sono reciprocamente indipendenti, e gli uni e gli altri funzionano esclusivamente come componenti del sistema neuro-muscolare. Pertanto, il rilassamento muscolare consente d'influire sull'intero sistema nervoso.Un avviso è necessario: il rilassamento, come ogni arte fisica, non s'apprende con la sola lettura, ed esige istruzioni adeguate.

Other books that might interest you

  • Come un principio - Riflessioni sul libro della Genesi - cover

    Come un principio - Riflessioni...

    Paolo Scquizzato

    • 0
    • 0
    • 0
    Lontano da una pretesa esegetica e quindi scientifica, le pagine di questo libro desiderano essere semplicemente riflessioni sull’umano vivere cercando di guardare lontano, ma indietro, attingendo cioè alla sapienza degli autori ispirati della Bibbia nella consapevolezza che, grazie a loro e in particolare al primo Libro, si può giungere al principio delle cose, e quindi di noi stessi e così alle cose di Dio.
    Lasciarsi “semplicemente” raggiungere: questo è la salvezza.
    
    Effatà Editrice pubblica libri di qualità dal 1995, con lo stesso spirito si occupa di editoria digitale: eBook D.O.C. pensati per chi ama i libri. Il testo di questo eBook è stato completamente riadattato alla lettura digitale con l'aggiunta di link per una rapida navigazione.
    Show book
  • Come vincere la depressione - cover

    Come vincere la depressione

    Leonard Cammer

    • 0
    • 0
    • 0
    Forse vorrete leggere questo libro perché uno dei vostri familiari è entrato in crisi. Potrebbe trattarsi di vostra madre, di vostra sorella, di uno zio, o di uno qualsiasi dei membri della famiglia, e magari per settimane o mesi vi siete chiesti che cosa c'era che non andava. Il vostro familiare è sempre lontano da tutto e da tutti, e mentre lo osservate, immerso nella sua profonda malinconia, avvertite la sensazione che per lui la vita sia giunta ad un vicolo cieco. Può darsi che cominciate a pensare che siete voi la causa di quel particolare stato d'animo, che in qualche modo la colpa dev'essere vostra. Che cosa sta succedendo? Il vostro familiare è malato di depressione. Sì, malato. La depressione infatti non è una misteriosa intromissione di dei o demoni, è una malattia, proprio come un disturbo cardiaco o polmonare, o una qualunque delle malattie che vi possono venire in mente.Paradossalmente, tuttavia, questo può essere motivo d'ottimismo. Finché si tratta di un enigma insolubile ne potete ricavare solo frustrazione. Una volta divenuta una malattia definibile con precisione, come tale può essere affrontata. La maggior parte delle persone depresse si ristabiliscono, perché si tratta di un disturbo che può essere curato con ottime probabilità di successo. Questo tuttavia ad una condizione: che l'aiuto della famiglia sia parte integrante del processo di guarigione.Si può attribuire gran parte del merito della guarigione alla partecipazione dei familiari al processo di cura. E sono stati proprio i numerosi incontri con molte famiglie, le domande e le risposte date, a fornire i materiali per questo libro. Nel corso di questo scritto l’autore ha mirato ad uno scopo fondamentale: esporre dati di fatto tali da mettervi in grado di affrontare e di capire la condizione del vostro familiare, ovunque egli venga curato, durante e dopo il trattamento, e prima ancora di ricorrere al consiglio del medico.Il trattamento terapeutico può fare moltissimo per la persona depressa, ma voi stessi dovrete svolgere un ruolo che spesso si rivela decisivo. Se questo libro riuscirà ad abbattere il muro di “sentito dire” che circonda la depressione, ed a sollevare la famiglia dallo stato angoscioso nella quale viene gettata quando uno dei suoi membri soffre di questa malattia, se potrà così contribuire a ricondurre la persona depressa ad una vita normale, avrà raggiunto lo scopo che si prefigge.
    Show book
  • Il potere della programmazione quantica - Attivala in 3 mosse - cover

    Il potere della programmazione...

    Vincenzo Fanelli, William Bishop

    • 0
    • 0
    • 0
    Vincenzo Fanelli e William Bishop ti aiuteranno a:- Riprendere il controllo della tua energia- Creare simboli energetici per manifestare la realtà desiderata- Sviluppare uno schema neurologico per realizzare quello che sogni- Individuare la programmazione inconscia limitante- Accedere a stati alterati di coscienza per programmare il tuo inconscio- Rimuovere blocchi energetici- Riprogrammare la tua linea temporale futura- Scoprire nuovi strumenti per manifestare la vita desiderata- Creare una vita sana e longevaGrazie agli esercizi proposti nel libro, riuscirai a salire a un livello superiore e riprendere il controllo della tua esistenza.
    Show book
  • L'arte di comunicare - Nutri le tue relazioni con amore e rispetto - cover

    L'arte di comunicare - Nutri le...

    Thich Nhat Hanh

    • 0
    • 0
    • 0
    Nonostante tutte le nostre migliori intenzioni, la comunicazione è ancora una sfida per molti di noi. 
     Qual è il modo migliore per dire quello che pensiamo affinché il nostro interlocutore ci comprenda davvero? 
    Come possiamo imparare ad ascoltare con compassione e comprensione? 
    Le persone comunicano in modo diverso. Come possiamo trarre giovamento dalle nostre reciproche differenze per rafforzare le nostre relazioni? 
    Sfruttando la sua esperienza di lavoro con coppie, famiglie, colleghi di lavoro e intervenendo a favore della risoluzione dei conflitti internazionali, il celebre leader spirituale Thich Nhat Hanh ci rivela i cinque passi per ottenere una comunicazione veramente consapevole. 
    Concentrandosi su pratiche concrete e accessibili, L’arte di comunicare fornisce la chiave per comunicare con se stessi e con gli altri in modo più efficace, con gentilezza e consapevolezza. 
    «C’è un detto in vietnamita “Non costa nulla avere la parola amorevole”. Abbiamo solo bisogno di scegliere con attenzione le nostre parole e possiamo fare felici gli altri». 
    Perché non farlo allora?
    Show book
  • Colloqui - cover

    Colloqui

    Guido Gustavo Gozzano

    • 0
    • 0
    • 0
    Abbandonati gli studi giuridici nel 1908 [Gozzano] si dedica completamente alla poesia e nel 1911 pubblica il suo più importante libro, I colloqui, i cui componimenti sono divisi, secondo un progetto ben preciso, in tre sezioni: Il giovenile errore, Alle soglie, Il reduce. Il successo avuto con I colloqui valse a Gozzano una grande richiesta di collaborazione giornalistica con importanti riviste e quotidiani, come La Stampa, La lettura, La Donna, sulle cui pagine pubblicò per tutto il 1911 sia prose che poesie. (Introduction from Wikipedia)
    Show book
  • 50 modi per vincere la fame nervosa - cover

    50 modi per vincere la fame nervosa

    Susan Albers

    • 0
    • 0
    • 0
    Sgranocchiare mi fa sentire bene: è gioia istantanea. Dimentico tutti i miei impegni e lo stress. Perché mangiare mi fa sentire così bene sul momento, ma poi mi sento molto peggio di prima? 
    Questa frase ti suona familiare? Allora questo è il libro che fa per te! Mangiare ha un potere sorprendentemente contraddittorio: può rilassare e calmare i nervi e, allo stesso tempo, fare diventare matti a furia di sensi di colpa. Mangiare per trovare conforto è generalmente ciò che si definisce fame nervosa o fame da stress. 
     
    In queste pagine analizzerete ogni aspetto della vostra fame nervosa allo scopo di dominarla. Imparerete anche alcune soluzioni pratiche. Il libro presenta oltre cinquanta tecniche e consigli per vincere la fame nervosa distogliendo l’attenzione dal cibo per calmarsi: trovare nuove opportunità, socializzare, scrivere su se stessi, meditare, rilassarsi, cambiare modo di pensare ecc. 
     
    E tu? Cerchi conforto col cibo? 
    L'autrice ci propone alcuni esempi di autoconforto col cibo. Questo elenco può aiutarti a identificare i modi in cui usi il cibo per elaborare i tuoi sentimenti. Non si tratta di un elenco esaustivo, ma solo di alcuni esempi comuni di comportamento messi in atto quando si usa il cibo per affrontare lo stress. Leggilo con attenzione, potresti inaspettatamente riconsocerti in alcune di queste modalità. 
     
    Mangiare ti fa cadere in una specie di trance o ti fa smettere di provare sentimenti. 
    La voglia smodata di cibo inizia da un’emozione, che sia positiva o negativa. 
    Continuare a mangiare perché non si riesce a decidere o a trovare ciò che si vuole mangiare. 
    Continuare a mangiare anche quando sembra che non sarà mai abbastanza. 
    Provare un grande senso di sollievo mentre si mangia. 
    Sentire un forte bisogno di avere in bocca qualcosa dal sapore buono. 
    Mangiare per rilassarsi. 
    Mangiare immediatamente dopo un evento stressante o quando si è nervosi. 
    Mangiare cibi anche se non piacciono per il solo fatto che sono lì e che si ha bisogno di conforto. 
    Mangiare per non annoiarsi. 
    Sentirsi quasi sempre emotivamente vuoti pur essendo fisicamente ben nutriti. 
    Cercare un particolare tipo di cibo, ad esempio il cioccolato, perché sembra che influisca sull’umore. 
    Mangiare fa venire sensi di colpa quando lo si fa per cercare sollievo, non per saziare davvero la fame. 
    Ti sei ritrovato in alcuni esempi? Non c'è da disperare. L'autrice di 50 modi per vincere la fame nervosa propone più di 50 tecniche molto efficaci per sconfiggere la fame nervosa e ritrovare benessere e forma fisica senza troppe difficoltà, basterà seguire i suoi consigli passo passo. 
     
    Ecco alcune delle tecniche che imparerai: 
     
    tecniche di meditazione consapevole (mindfulness meditation); 
    cambiare i pensieri, cambiare le abitudini alimentari; 
    calmare e rilassare il corpo con sensazioni di autoconforto; 
    utilizzare la distrazione consapevole; 
    cercare un supporto sociale confortante; 
    fare tanta pratica delle tecniche apprese; 
    affrontare il problema interiore che causa fame nervosa senza ostinarsi a cacciarlo dai propri pensieri. 
     
    L'autrice 
    Susan Albers è psicologa specializzata in disturbi alimentari e alimentazione consapevole. 
    Susan è autrice di numerosi libri sull’alimentazione consapevole che sono diventati dei best seller in America. 
    Conduce inoltre laboratori internazionali di consapevolezza alimentare.
    Show book