Join us on a literary world trip!
Add this book to bookshelf
Grey
Write a new comment Default profile 50px
Grey
Subscribe to read the full book or read the first pages for free!
All characters reduced
Milena la terribile ragazza di Praga - cover

Milena la terribile ragazza di Praga

Donatella Sasso

Publisher: Effatà Editrice

  • 0
  • 0
  • 0

Summary

Milena di Praga. Così era solita presentarsi. Curiosa, intelligente, ribelle, aperta al mondo e generosa, ma spesso sola. Sola in una famiglia difficile, sola nelle tante malattie che le segnarono la vita, sola nei legami d’amore complessi e difficili, come quello con Franz Kafka.
Milena la giornalista, che muove i suoi primi passi a Vienna per poi tornare a Praga, la città che ama, quella in cui firmerà articoli per le testate più importanti.
Milena l’oppositrice del regime, che combatte l’ascesa del nazismo, si lega al Partito comunista e alla Resistenza e purtroppo pagherà con la vita le sue scelte coraggiose.
Milena Jesenská, la storia straordinaria di una donna che ha saputo difendere le sue idee.
«Lei è un fuoco vivo, come ancora non ne ho visti mai».
Franz Kafka

Effatà Editrice pubblica libri di qualità dal 1995, con lo stesso spirito si occupa di editoria digitale: eBook D.O.C. pensati per chi ama i libri. Il testo di questo eBook è stato completamente riadattato alla lettura digitale con l'aggiunta di link per una rapida navigazione.
Available since: 01/30/2014.

Other books that might interest you

  • La Magnifica Illusione - Giorgio Gaber e gli anni '70 - cover

    La Magnifica Illusione - Giorgio...

    Nando Mainardi

    • 0
    • 1
    • 0
    Nel 1970 Giorgio Gaber abbandona il mercato discografico e la televisione per dedicarsi al teatro: è l’anno de Il Signor G. E’ l’inizio di una fase totalmente nuova, in cui il cantautore milanese sceglie di confrontarsi attraverso i suoi spettacoli con il pubblico – costituito in gran parte dai giovani protagonisti del Sessantotto – sulla possibilità effettivamente di cambiare il mondo. 
    “La magnifica illusione” è la storia di Giorgio Gaber, ovvero di un ragazzo che voleva fare il rock and roll, che ha contribuito “all’invenzione” della canzone d’autore ed è andato ben al di là dell’etichetta di “cantautore”, fino a diventare un intellettuale e un divulgatore provocatorio e mai scontato. 
    Difficile, oggi, pensare che un cantante possa aver fatto tutto questo. Difficile pensare che c’è stata un’epoca in questo Paese, non tanti anni fa, in cui tante e tanti credevano che la rivoluzione fosse dietro l’angolo.
    Show book
  • #Rettore - Magnifico Delirio - cover

    #Rettore - Magnifico Delirio

    Gianluca Meis

    • 0
    • 0
    • 0
    Dagli esordi al successo, dalle grandi hit da top ten alle influenze sul rock indipendente, dalle vittorie ai festival estivi, ormai scomparsi, al presente. Un libro “interattivo” non solo grazie alla tecnologia dei QR-Code ma soprattutto per la continua interazione con la memoria e la storia personale dell’autore, il quale ha cercato di condensare in vari episodi gli aneddoti e i ricordi raccolti nelle sue conversazioni con numerosissimi fan della cantante.
    Una lunga e inedita intervista alla Rettore rende questo libro unico e fondamentale per chi vuole conoscere quegli anni stupendi e unici colmando un inspiegabile vuoto editoriale.
    Show book
  • La Mia Vita - con Il Diario di Guerra - cover

    La Mia Vita - con Il Diario di...

    Benito Mussolini

    • 0
    • 0
    • 0
    Lautobiografia di Benito Mussolini dal 1883 al 1911, composta all'età di 28 anni. Con il "diario di guerra" pubblicato in origine a puntate sul "Popolo dItalia" tra il dicembre del 1915 e il febbraio 1917.
    Show book
  • Elisabetta II - La regina Pop - cover

    Elisabetta II - La regina Pop

    Anna King

    • 0
    • 0
    • 0
    Per chi non è nato in Gran Bretagna è molto difficile capire il profondo legame tra Elisabetta II e il suo popolo.Con i suoi cappellini, i suoi cani corgi, la sua passione per le automobili veloci, per lo champagne e per i purosangue di razza, ma anche con il suo stile e con la sua dedizione all’istituzione che rappresenta con fierezza, questa donna è diventata un’icona da cui non si può prescindere per provare a capire l’Inghilterra degli ultimi cento anni.Il regista Kenneth Branagh nel 2013 l’ha definita “la più memorabile Bond Girl della storia”, una frase che riassume in maniera perfetta l'essenza della Regina più Pop di sempre.La storia che state per ascoltare è quella di una donna fuori dal comune, una donna che è riuscita a stupire tutti grazie a una normalità e a un understatement finemente studiati e calcolati.Una donna che, pur consapevole di tutti i suoi limiti, ha avuto la forza di guardare da pari i grandi del mondo, forte del senso di responsabilità verso il suo popolo e spinta dalla forza dell’antica istituzione che incarna.Una donna che ha visto il mondo cambiare sotto i suoi occhi e che, con le sue scelte, ha contribuito al cambiamento in maniera molto più concreta di quanto potrebbe sembrare ad un osservatore distratto o superficiale.Questa è la storia di Elizabeth Alexandra Mary Windsor, la Regina Pop.
    Show book
  • Autobiografia e diario di Santa Gemma Galgani - cover

    Autobiografia e diario di Santa...

    Gemma Galgani

    • 0
    • 0
    • 0
    Gemma Galgani (Capannori, 12 marzo 1878 – Lucca, 11 aprile 1903) è stata una mistica italiana, legata particolarmente all'ordine dei Passionisti. L’autobiografia fu scritta dalla Santa, per ordine del suo Direttore Spirituale (da lei interpellato come “babbo”) padre Germano, nel 1900, motivandole la richiesta per poter lui conoscere meglio i suoi peccati e poter meglio dirigerla. Ciò nonostante Gemma la scriveva svogliatamente all’inizio dicendo che “tanto, tutti peccati possibili, io li ho commessi!”. Ma ad un severo ordine del suo Angelo Custode, che le disse di scrivere tutta la sua vita, non resistette.Il Confratel Gabriele a cui Gemma si riferisce nel diario, è San Gabriele dell’Addolorata, religioso della Congregazione della Passione di Gesù Cristo.  IL diario, che segue all’autobiografia racconta giornalmente unpaio di mesi della sua vita.Scomparsa a soli 25 anni, fu canonizzata nel 1940,  in virtù di guarigioni miracolose che sono state accertate.
    Show book
  • Virginia Woolf: The Ambiguity of Feeling - cover

    Virginia Woolf: The Ambiguity of...

    Giuseppe Cafiero

    • 0
    • 0
    • 0
    Quasi una fuga d'amore. 1928. Virginia Woolf e Vita Sackville-West partono per la Francia a suggellare sentimenti. Per ritrovarsi anche pur trascinandosi dietro il fantasma di un "Orlando" che omaggiava Vita oltre ogni la realtà di un amore. Virginia sembrava ormai perduta dietro lo statuario corpo di Vita che le appariva come una fuggevole e inafferrabile ninfa saffica. Anche altri amori per Vita. Vita scavezzacollo. Vita corteggiata e corteggiante. Vita piegata ad adorare corpi di altre donne. I sentimenti sembravano diventare così per Virginia una sorte di ambiguità surrogata se, nella percezione di una realtà, che voleva essere contorno per un canto d'amore, la realtà sembrava una prolifica madre dalle mille angosce, dei contrastanti affetti, dalle sensibilità artefatte. Nulla era così reale come l'immaginazione dei sentimenti. Virginia si sentiva sola con le proprie infinite perplessità. L'ambiguità diveniva dunque protagonista di un inconscia che sottintendeva una realtà possibile e probabile. Una proposta d'amore che non riusciva a definire una realtà in quanto tale. Un amore che, pur vicino, sembrava, a tratti, essere lontano se mille memorie prendevano corpo e si trasformavano in visioni mnemoniche che confondevano il presente con il passato. Esistenze parallele in un'ambiguità dei sentimenti che si proponevano come realtà immaginate e immagini reali. Una storia che si vivificava come possibilmente veritiera allorché la finzione diveniva protagonista di una speranza che poteva non essere tale. Virginia e Vita. 1928. E la Bretagna per un amore dai sentimenti ambigui.
    Show book