Turn 2021 into a year of reading!
Add this book to bookshelf
Grey
Write a new comment Default profile 50px
Grey
Subscribe to read the full book or read the first pages for free!
All characters reduced
La casa delle madri - cover

La casa delle madri

Daniele Petruccioli

Publisher: TerraRossa Edizioni

  • 0
  • 0
  • 0

Summary

Ernesto e Elia sono gemelli e si inseguono in una specie di lontananza ravvicinata senza riuscire a toccarsi, come fossero rette parallele; Sarabanda e Speedy, i loro genitori, invece non la smettono di allontanarsi neanche quando credono di starsi vicino. E così Daniele Petruccioli ci conduce su e giù per le generazioni che si succedono in case dove le persone crescono, vivono, muoiono, traslocano e che sono forse le uniche vere custodi di una memoria che facciamo di tutto per rimuovere, ma permane ostinata. 
"La casa delle madri" non è solo un’esplorazione dei delicati equilibri sui quali poggiano gli sbilanciati rapporti famigliari, ma è anche l’esordio di una voce narrativa capace di incantare il lettore, facendolo smarrire in una prosa ricca di affluenti ma al contempo sorvegliata e potente.

Other books that might interest you

  • Mistero in fondo al Lago - Il commissario Kluftinger al castello di Ludwig - cover

    Mistero in fondo al Lago - Il...

    Volker Klüpfel, Michael Kobr

    • 0
    • 1
    • 0
    Per il commissario Kluftinger doveva essere una tranquilla gita di famiglia sulle rive di un pittoresco laghetto di montagna. Voleva mostrare le bellezze naturali dell'Algovia
    alla nuova fidanzata, oibò, giapponese, del figlio. Insomma, tutto perfetto o quasi se non fosse stato per quel sub che giaceva in una pozza di sangue. Che ci faceva in pieno inverno, proprio lì dove le immersioni erano vietate da anni? E cos'era quel segno misterioso tracciato sulla neve? Per far venire a galla la verità, questa volta Klufti dovrà farsi largo nella nebbiosa coltre del passato.
    Show book
  • Senza padre e madre né rimorsi - La vera storia della 'famiglia' - II edizione - cover

    Senza padre e madre né rimorsi -...

    Sergio Covelli

    • 0
    • 1
    • 0
    Salvatore, un giovane psicolabile, ricostruisce i suoi ultimi quattro anni nel mondo dei sani di mente attraverso l’estenuante ricerca della verità scritta in uno stile bulimico, irruento, allucinato, ma sempre ironico e divertito. 
    Anni in cui smette di assumere psicofarmaci e rovina per sempre il rapporto che ha con la propria famiglia, tanto da sceglierne un’altra composta dai suoi migliori amici (Papà, Mamma e Zio; lui, Salvatore, è Figlio). 
    I quattro, fragili creature vittime di un contesto arretrato, difficile e indifferente, formano una banda irriverente e autarchica, fanno del loro legame l’unica ragione di vita e consumano il loro tempo mettendo in atto una serie di folli goliardate. 
    Ma il passaggio dalla minore alla maggiore età non sarà facile per Salvatore, alle prese con il Sud, quello delle dure periferie, con il rendersi conto di quanto l’amore sia smisuratamente più devastante dell’amicizia e con la sua solitaria battaglia contro la teoria psichiatrica della pazzia...
    Show book
  • Il diario lombroso e il killer dei musei - cover

    Il diario lombroso e il killer...

    Enzo Orlando

    • 0
    • 3
    • 0
    Il commissario Paolo Moretti della Sezione Omicidi di Torino, è un uomo dotato di esperienza, coraggio e senso pratico. Altezza 1,80, età 46, magro, capelli neri e un accenno di baffi e pizzetto. Dopo aver frequentato il conservatorio aveva iniziato a suonare la tromba in un quartetto jazz, esibendosi spesso nei locali. Avrebbe voluto intraprendere seriamente la carriera di musicista ma la morte improvvisa del padre lo pone davanti alla dura realtà e, in quel momento particolare della sua vita, non trova di meglio che entrare in Polizia. Moretti non ha smesso di coltivare la passione per la musica: nei momenti di stress lui tira fuori dalla custodia la tromba - regalatagli dal padre per il suo 18°- e si diverte a suonare assieme ai dischi (ne vanta una notevole collezione). Il suo cuore è segnato dalla perdita recente di sua moglie Luisa, uccisa da un colpo di pistola partito accidentalmente nel corso di una rapina in una farmacia di Torino.  
    Nella sezione omicidi è entrato a far parte da pochi mesi un giovane 25enne di Salerno, Simone La Guardia, di aspetto niente affatto meridionale: biondo, occhi color nocciola, alto 1,85, robusto. Dopo aver fatto il volontario nell’Esercito per un anno, partecipa a un concorso in Polizia e lo vince. Simpatizza per le tesi “meridionaliste” esposte nel libro Terroni di Pino Aprile e di tanto in tanto si scontra con i colleghi torinesi, soprattutto quando la discussione vira sul calcio e sulle meraviglie della Vecchia Signora.  
    L’investigatrice torinese Claudia Bonivènt ha 24 anni, fisico atletico - pratica arti marziali - capelli castani e occhi azzurri. È in polizia da 2 anni, ma già da quando era ragazzina sapeva di non voler fare altro. All’età di 10 anni, curiosando nella collezione di fumetti di suo padre, era rimasta folgorata dalle gesta della bella detective Modesty Blaise, protagonista dell’omonimo fumetto creato dall’autore inglese Peter O’Donnell. L’interesse per l’occulto e il mistero accomuna padre e figlia: il primo possiede l’intera collezione del Giornale dei Misteri, la prima rivista in Italia a occuparsi di parapsicologia, ufologia, esoterismo e discipline affini, lanciata nel 1971; la seconda ama i fumetti di Dylan Dog e i film horror.  
    L’agente scelto Luca Brero, altro torinese “doc”, è un 64enne dal carattere duro. Fisico robusto, altezza media, aveva fatto parte, da giovane, dell’antiterrorismo. Non nasconde le sue simpatie per la Lega Nord. È molto incazzato perché, pur essendo prossimo alla pensione, l’entrata in vigore della riforma Fornero lo ha costretto a restare in servizio ancora per 2 anni. 
    Per queste ragioni è insofferente un po’ verso tutti, ma principalmente con gli immigrati stranieri.
    Show book
  • Il cavallo di fuoco - cover

    Il cavallo di fuoco

    Annemarie Nikolaus, Sabine Abel,...

    • 0
    • 1
    • 0
    n una notte di tempesta, presso l'allevamento di cavalli del Lago d'ombra, nasce un puledro bianco. La sua nascita nel mondo dei mortali fa svanire il potere del fuoco dal Regno d'ombra e minaccia di mandare in rovina anche l'isola di Seoria. Il "vecchio Grint" tenterà di approfittare di questo momento di debolezza per sottomettere tutto il Regno d'ombra. Moghora, sovrana di Seoria e principessa dei maghi, dovrà ora combattere in entrambi i mondi per conservare il suo potere. Gli abitanti della fattoria e di un vigneto confinante si troveranno costretti a prendere parte alla lotta e alla fine decideranno l'esito del conflitto tra Moghora e il vecchio Grint. 
      
    Cosa dicono del "Cavallo di fuoco": 
      
    "È un fantasy molto particolare che parla di un cavallo di fuoco, del malvagio Grint, della principessa del Regno d'ombra, di esseri umani e altre creature. Naturalmente il soggetto è come sempre la lotta tra bene e male, ma, rispetto ad altri libri del genere fantasy, viene trattato in un modo meno eroico e bellicoso, bensì più fantastico ed emozionante. La storia non si ispira tanto alla grande epica che caratterizza il "genere Tolkien", quanto piuttosto ai racconti popolari celtici, in cui in determinate circostanze i portali tra i due mondi, quello umano e quello magico, si aprono e permettono di incontrare gli esseri più diversi rendendo tutto possibile. Il fatto che il fronte dei buoni e quello dei cattivi si evolvano lentamente costituisce il particolare fascino della storia." 
    "La storia è molto densa, emozionante e non scivola nei tipici cliché del genere. I confini tra il mondo reale e quello magico sono labili, i personaggi risultano ben definiti e in parte misteriosi. La cosa più bella è però che il lettore viene assorbito dalla storia senza un attimo di respiro. Il vecchio adagio dello scrittore: 'L'autore deve coinvolgere tutti i sensi del
    Show book
  • Fuoco Di Scozia - cover

    Fuoco Di Scozia

    Tanya Anne Crosby

    • 0
    • 3
    • 0
    Scozia, 1125, la Leggenda ha inizio... 
    
    
    Per due secoli, il popolo di Aidan dun Scoti ha fatto la guardia al segreto più grande di Scozia, in attesa di un degno successore che posse unire i clan delle Highland. La sua gente è l'ultima dei "Dipinti", i guardiani della vera Pietra del Destino. 
    
    
    Una Lotta per il Potere 
    
    
    Le tribù delle Highland sono divise. Re David di Scozia cerca un'alleanza con la gente di montagna. Ma solo una donna riuscirà a tentare Aidan dun Scoti - la bellezza maledetta il cui padre una volta ha tradito il suo clan... 
    
    
    Tentazione di Vendetta 
    
    
    Maledetta dalla gente di Aidan per i peccati commessi da suo padre, Lìleas MacLaren è l'unica donna a cui Aidan si crede immune. Offerta a lui come moglie da David di Scozia in segno di pace, lei è anche la donna che metterà in ginocchio il fiero capoclan.
    Show book
  • Tempesta Di Scozia - cover

    Tempesta Di Scozia

    Tanya Anne Crosby

    • 0
    • 4
    • 0
    Una tempesta si prepara. Il futuro di Keane dùn Scoti è noto dalla sua nascita: un giorno, dovrà prendere il posto di suo fratello come Guardiano della vera Pietra del Destino. Ma gli incerti venti delle Highlands cambiano. Per placare un'incombente ribellione, David mac Maìl Chaluim ordina il matrimonio di una nipote di MacBeth con il nuovo laird de Moray, un uomo famoso perché pericoloso quanto suo padre. 
    
    
    Un Bacio per Cambiare i Loro Destini. 
    
    
    Lianae di Moray cerca protezione presso Keane dùn Scoti, e in un attimo passato insieme, con un bacio rubato e la possibilità di avere un castello, l'ultimo principe dei Pitti volterà le spalle alla sua gente, compiendo il destino che l'anziana veggente ha previsto... 
    
    
    Ricco di storia e luoghi, TEMPESTA DI SCOZIA continua la storia cominciata con FUOCO DI SCOZIA e proseguita con ACCIAIO DI SCOZIA. Questo è il terzo libro della serie dei Guardiani della Pietra.
    Show book