Join us on a literary world trip!
Add this book to bookshelf
Grey
Write a new comment Default profile 50px
Grey
Subscribe to read the full book or read the first pages for free!
All characters reduced
Murate vive - Marianna de Leyva e le monache di Monza - cover

Murate vive - Marianna de Leyva e le monache di Monza

Bruna K. Midleton

Publisher: Bonfirraro

  • 0
  • 0
  • 0

Summary

Marianna De Leyva, la monaca di Monza de I promessi sposi del Manzoni non era certamente sola nel monastero di Santa Margherita, con lei c'erano molte altre fanciulle "forzate" al velo claustrale contro la propria volontà. Le vicende che le coinvolsero s'inquadrano in un microcosmo di sortilegi e malefici, lussuria e pratiche ascetiche, disciplina e corruzione del clero. Le fanciulle venivano sacrificate a calcoli d'ambizione e d'interesse, d'avarizia e d'eredità, trasferite dai sogni dorati dell'adolescenza ai silenzi austeri delle celle, dai nascenti amori alle privazioni e all'isolamento della clausura, cui si contrapponevano i fantasmi d'una cupa disperazione, d'un irrefrenabile desiderio, d'una perversione della natura. Sotto l'abito claustrale si celavano le tentazioni, s'insinuavano i peccati, si profanavano i corpi e le anime. Se la Religione ne fu oltraggiata, la colpa va ricercata nell'infamia della nobiltà e del potere civile e religioso arroccato nei propri privilegi e nell'uso ignobile delle fanciulle. La più vergognosa delle ingiustizie s'era abbattuta sulle monache di Monza forzate al peccato e alle quali era stata chiesta una tremenda riparazione alla santità pretesa e violata. Il silenzio e il buio sono scesi per sempre su quella tragedia umana e religiosa che ha consegnato alla storia le monache di Monza.

Other books that might interest you

  • Uno Scandaloso Conte in Meno - cover

    Uno Scandaloso Conte in Meno

    Dawn Brower

    • 0
    • 0
    • 0
    Kaitlin e Gregory sanciscono un accordo, ma ognuno per motivi diversi. Nel tempo si renderanno conto che la situazione sta per sfuggirgli di mano e che la passione li travolgerà con forza inarrestabile. 
    Gregory Cain, Conte di Shelby, non crede più nell`amore: o, meglio, è convinto che l`amore non sia cosa per lui ma solo per gli altri. Ostenta con soddisfazione una condotta scandalosa ricca di azioni riprovevoli. Tuttavia evita accuratamente di rovinare fanciulle in fiore o promesse spose. Così, quando Lady Kaitlin gli chiede di baciarla, lui si rifiuta, essendo ella anche la migliore amica di sua sorella e nipote del suo mentore. Quindi è tabù. Ma allora...perché improvvisamente la trova affascinante ed è divorato dal desiderio di baciarla? Lady Kaitlin è orfana. Ha perso entrambi i genitori in tenera età e ora vive a casa dello zio. E` un tipo introverso, che non ama le occasioni mondane , preferendo rimanere a casa a leggere un bel libro. Per questa sua difficoltà a socializzare sono tre anni dalla sua entrata in società che non riesce a trovare marito. Ma lei è rassegnata al suo destino da zitella e non se ne dà pensiero, perché in tal modo potrà leggere fin che le pare. C`è solo una cosa che desidera, prima di ritirarsi a vita privata: un bacio dal Conte Shelby. Ma questi la rifiuta, offrendosi nel contempo di aiutarla a trovare un marito. Così Gregory e Kaitlin sanciscono un accordo, ognuno con un proprio obiettivo. Nel tempo si accorgeranno che la situazione sta per sfuggirgli di mano e che la passione li travolgerà con forza inarrestabile.
    Show book
  • Ritratto del Diavolo - cover

    Ritratto del Diavolo

    Anton Giulio Barrili

    • 0
    • 0
    • 0
    Barrili, in questo romanzo pubblicato nel 1905, prendendo spunto da un episodio narrato da Giorgio Vasari, ci narra la vicenda del pittore Spinello Spinelli (detto Spinello Aretino). Non spaventi né l'ambientazione trecentesca né l'aria da romanzo storico (essendo alcuni personaggi esistiti realmente, sebbene, poi, ciò che viene messo in scena sia in gran parte frutto della fantasia dell'autore) e non spaventino neppure i discorsi sull'arte messi in bocca ai personaggi o allo stesso narratore: l'intreccio è condotto brillantemente con ben dosati colpi di scena che danno slancio al romanzo, con uno stile agile, senza paludamenti. Il narratore poi, sebbene sia del tipo "onniscente", con il suo rivolgersi direttamente ai lettori diventa un personaggio egli stesso, quasi che fosse stato pensato proprio per una lettura ad alta voce. (Summary by Riccardo Fasol)
    Show book
  • Bergius l'ultimo longobardo - cover

    Bergius l'ultimo longobardo

    Tiziano Viganò

    • 0
    • 0
    • 0
    Bergius è un ragazzo che diventa cacciatore e guerriero longobardo con la misteriosa compagnia di un cane e di un lupo che lo seguono sempre e gli coprono le spalle da ogni assalto nemico. Il suo segreto è la prontezza con la spada, l’orgoglio, il coraggio e la fedeltà fino allo scontro finale con i Franchi attorno a Pavia assediata. Quando la città viene presa per i Longobardi è la fine ma Bergius riesce a salvare gli amici e Ansa, la schiava cristiana di cui è innamorato e che diventerà sua moglie. Profondamente colpito dal modo di agire dei personaggi cristiani Bergius alla fine sarà portato a chiedere il battesimo.
    Show book
  • Favole di Jean de La Fontaine: Libro 08 - cover

    Favole di Jean de La Fontaine:...

    Jean de La Fontaine

    • 0
    • 0
    • 0
    Nei 12 volumi delle "Favole" (1669 - 1693) Jean de La Fontaine rinnovò la tradizione esopica, rappresentando la commedia umana. Quest'opera dimostrò il suo amore per la vita rurale e attraverso animali simbolici ironizzò sulla vita della società dell'epoca.  
    In the 12 volumes/books of "Favole" (1669 - 1693) Jean de La Fontaine renewed Aesop's tradition, representing the human comedy. This demonstrated his love for country life and by symbolic animals he ironized about his current years society's life. (Summary by Paolo Fedi)
    Show book
  • Ultima Esperanza - cover

    Ultima Esperanza

    Paolo Ferruccio Cuniberti

    • 0
    • 1
    • 0
    Nel 1869, il giovane naturalista piemontese Federico Sacco parte da Genova alla volta del Cile, con l’obiettivo di compiere una prima esplorazione delle selvagge terre della Patagonia, fino ad allora pressoché sconosciute. Tre anni dopo, i membri della Società Geografica Italiana che aveva finanziato la spedizione si riuniscono per valutare l’interesse accademico del diario di Sacco, unica traccia rimasta dell’esploratore misteriosamente scomparso.
    Attraverso il racconto del proprio viaggio, il protagonista del romanzo Ultima Esperanza accompagna il lettore in un’avventura ai confini del mondo, tra coraggiosi indios, colonizzatori senza scrupoli e folli idealisti. La fine dell’esploratore è avvolta nell’enigma originato dalle sue incredibili scoperte, ma il ritrovamento del suo diario aprirà le porte di un territorio capace di esercitare un’inesauribile forza d’attrazione e la cui sanguinosa storia non deve essere dimenticata.
    Show book
  • L'Uomo Che Sedusse La Gioconda - Romanzi Storici - cover

    L'Uomo Che Sedusse La Gioconda -...

    Dionigi Cristian Lentini

    • 0
    • 0
    • 0
    Un ricercatore precario del CNR di Pisa, esperto di crittografia e blockchain, rinviene per caso in un archivio di un’abazia toscana uno strano file cifrato contenente una storia incredibile, straordinaria, inedita… dalla quale non riesce più a distaccarsi: 
    In una fredda notte in cui la Storia faceva le prove generali di Rinascimento, mentre i signori d’Italia s’annientavano a vicenda per l’effimero controllo dei labili confini dei propri Stati, un giovane diplomatico pontificio dal passato misterioso preferiva di gran lunga cimentarsi nell’arte della seduzione più che in quella bellica. Chi era costui? 
    Non era un principe, un condottiero, un prelato, non aveva alcun titolo ufficiale… eppure parlare con lui equivaleva a conferire direttamente con il Santo Padre, si muoveva con disinvoltura nel complesso scacchiere politico di quel periodo ma non lasciava mai tracce, scriveva ogni giorno la Storia ma non compariva mai in nessuna delle sue pagine … era dappertutto eppure era come se non esistesse. 
    Da una signoria all’altra, da un regno ad una repubblica, tra strategie ed inganni, tra avventure e complotti, Tristano portava a termine con successo le sue missioni… fino a quando il destino non gli commissionò l’impresa più importante: scoprire chi fosse davvero. 
    Per farlo dovette decifrare una lettera della sua vera madre, tenuta per 42 anni nascosta dalla casta dei potenti del tempo. 
    Per farlo dovette attraversare indenne quell’incredibile interstizio temporale dalla straordinaria e senza precedenti concentrazione di personaggi (statisti, condottieri, artisti, letterati, ingegneri, scienziati, navigatori, cortigiani, ecc.) che hanno significativamente, drasticamente ed irreversibilmente cambiato il corso della Storia. 
    Per farlo dovette sedurre colei che, immortalata indecifrabilmente da Leonardo, con il suo sguardo ha sedotto il mondo.
    Show book