The perfect plan for booklovers!
Add this book to bookshelf
Grey
Write a new comment Default profile 50px
Grey
Subscribe to read the full book or read the first pages for free!
All characters reduced
Due rive un solo fiume - Scienza e spiritualità come linguaggi universali - cover

Due rive un solo fiume - Scienza e spiritualità come linguaggi universali

Anna Benedetta Galazzo

Publisher: Anna Benedetta Galazzo

  • 0
  • 0
  • 0

Summary

Scienza e spiritualità sono due linguaggi uni-versali perché vanno nella stessa direzione e si integrano l’una con l’altra, lasciando scorgere il loro punto di fuga comune: la coscienza, il ponte tra Spirito e materia. La nuova scienza e le scoperte del mondo sub-atomico ci conducono verso un universo cosciente, lo stesso universo che tradizioni esoteriche e filosofie perenni hanno esplorato e descritto per secoli e millenni. Un universo non più fondato sulla materia ma sulla coscienza, il ponte finalmente in grado di unire due rive rimaste opposte per lungo tempo.

Other books that might interest you

  • Esuperanzio di Cingoli - Agiografia di un vescovo medioevale - cover

    Esuperanzio di Cingoli -...

    Gianluca Orsola

    • 0
    • 0
    • 0
    Esuperanzio, nato in Africa nel V secolo, giunse a Roma e fu nominato vescovo di Cingoli (Mc), dove restò per quindici anni. Negli statuti comunali del 1307 sant’Esuperanzio è invocato come «capo e guida del popolo di Cingoli» e in quelli del 1325 la chiesa a lui dedicata era posta sotto la protezione del Comune. 
    La presente monografia è costituita dall’edizione critica della legenda del santo, redatta nel XII secolo, come ci è tramandata da alcuni manoscritti e corredata da un approfondito commento storico-agiografico. 
    «Si tratta di un’opera che merita grande attenzione sotto il punto di vista della ricerca storico-religiosa del Medio Evo» (Edith Pásztor).
    Show book
  • Eterni - Vite brevi e romantiche di grandi compositori - cover

    Eterni - Vite brevi e romantiche...

    Elisa Giobbi

    • 0
    • 0
    • 0
    Elisa Giobbi, come sottolinea Arturo Stàlteri nella sua prefazione, ci racconta la vita e le opere di questi eccelsi compositori scomparsi troppo presto. Lo fa con lucidità, senza compiacimenti e, tuttavia, con affetto.  
    Li ama e li fa vivere di nuovo quei personaggi che hanno attraversato l'esistenza respirando più musica che aria. Proprio la "loro" musica, alla fine, ha vinto: è ancora qui con noi e, quindi, lo sono anche i suoi artefici. Li sentiamo vicini, soffriamo, ci esaltiamo con loro e ci troviamo a condividerne debolezze e amore per la vita.
    Show book
  • L'importante è esagerare - Storia di Enzo Jannacci - cover

    L'importante è esagerare -...

    Nando Mainardi

    • 0
    • 0
    • 0
    L’importante è esagerare non è soltanto il titolo di una canzone: è una dichiarazione di guerra, una confessione esistenziale. Di certo Enzo Jannacci - il suo autore e interprete - è stato il cantautore più esagerato della storia della canzone, in grado di unire opposti normalmente inconciliabili: la tristezza e l’allegria, la tragedia e la farsa, la disperazione e la leggerezza. Coerentissimo dal punto di vista poetico, eppure ogni volta in grado di spiazzare e stupire. Popolare, eppure anticonformista e distante dai gusti e dalle preferenze del grande pubblico. Con la sua aria stranita, Jannacci ha saputo cantare come nessun altro gli ultimi della pista: i barboni, i tossici, le puttane, i telegrafisti dal cuore urgente, quelli che aspettano il tram, le donne che passano tristi serate in latteria, gli uomini a metà. È apparso sulla scena con la freschezza di un Buster Keaton nato dalle parti di Lambrate e con la genialità di un Gilbert Bécaud appena dimesso dal neurodeliri; se n’è andato con un’ultima, meravigliosa e definitiva interpretazione di El portava i scarp del tennis. Una storia artistica unica e irripetibile, che merita di essere conosciuta ed esplorata.
    Show book
  • Ray Charles - Il genio senza tempo - cover

    Ray Charles - Il genio senza tempo

    Antonio Bacciocchi

    • 0
    • 0
    • 0
    Come scrisse Kenneth Lee Karpe nelle note di copertina di Ray Charles at Newport “È la somma totale delle reazioni della sua gente ed è segnato dall'essere un portavoce del suo tempo. Quando la sua musica è felice glorifica la felicità, quando è triste le sue richieste sono i pianti, i pianti molto personali, degli uomini nel dolore. E quando è arrabbiato la sua rabbia è quella di una 
    moltitudine. Lui è un uomo senza tempo, fuori dal tempo, perché canta di valori umani.” 
    Personaggio contraddittorio sia a livello umano sia artistico (ha alternato capolavori ad album mediocri o trascurabili), una vita unica e irripetibile, Ray Charles ha attraversato epoche diversissime e segnate da cambiamenti radicali, quasi incurante, talvolta perfino sprezzante, con la tipica risata e sempre a testa alta. 
    Una storia tutta americana, la sua, a volte difficilmente comprensibile in un'ottica attuale o rispetto a concetti etici e morali convenzionali, tuttavia ci troviamo di fronte a chi è stato soprannominato The Genius. Ogni altro discorso è superfluo.
    Show book
  • Opere complete di Alessandro Manzoni - cover

    Opere complete di Alessandro...

    Alessandro Manzoni

    • 0
    • 5
    • 0
    Alessandro Manzoni è considerato uno dei maggiori romanzieri italiani di tutti i tempi. Ora si può godere l’integrale delle opere di Manzoni, con molte belle illustrazioni. (Version: 1)
     
    INDICE:
     
    RomanziFERMO E LUCIAI PROMESSI SPOSI
     
    TragedieIL CONTE DI CARMAGNOLAADELCHI
     
    PoesiaELENCO DELLE POESIE IN ORDINE CRONOLOGICOELENCO DELLE POESIE IN ORDINE ALFABETICO
     
    SaggisticaOSSERVAZIONI SULLA MORALE CATTOLICADISCORSO SOPRA ALCUNI PUNTI DELLA STORIA LONGOBARDICA IN ITALIADEL ROMANZO E, IN GENERE, DE’ COMPONIMENTI MISTI DI STORIA E D’INVENZIONESTORIA DELLA COLONNA INFAMEDELLA LINGUA ITALIANA
     
    LettereLETTERA A CESARE TAPARELLI D’AZEGLIOLETTERA A VICTOR COUSINLETTRE À MONSIEUR CHAUVETLETTERA A GIACINTO CARENA SULLA LINGUA ITALIANALETTERA A VICTOR COUSINLETTERA INTORNO AL LIBRO DE VULGARI ELOQUIO DI ALESANDRO MANZONILETTERA A RUGGERO BONGHI INTORNO AL VOCABOLARIOLETTERA A GIROLAMO BOCCARDO, INTORNO A UNA QUESTIONE DI COSÌ DETTA PROPRIETÀ LETTERARIA
     
    BiografiaALESSANDRO MANZONI: STUDIO BIOGRAFICO da Angelo de Gubernatis
    Show book
  • Mussolini alla conquista del potere - cover

    Mussolini alla conquista del potere

    Guido Dorso

    • 0
    • 0
    • 0
    Benito Mussolini nacque il 29 luglio 1883 alle 2:45 pomeridiane in Varano de Costa, nella Villa San Cassiano, al n. 18 B, nel villaggio di Dovia, frazione del comune di Predappio, da Alessandro Mussolini fabbro-ferraio, e da Rosa Maltoni, insegnante elementare inferiore.
    La sua nascita venne denunziata all'ufficio di Stato Civile di Predappio il giorno successivo alle sei pomeridiane e gli vennero imposti i nomi di Benito, Amilcare, Andrea.
    Il padre, militante nel Partito socialista, prescelse questi nomi per compiere una manifestazione politica. Infatti il nome di Benito fu scelto in omaggio al rivoluzionario messicano Benito Juarez, quello di Amilcare in omaggio al rivoluzionario italiano Amilcare Cipriani e quello di Andrea in omaggio al deputato socialista Andrea Costa.
    Il villaggio di Dovia, detto allora come ora Piscanza, non godeva buona rinomanza, perché composto di gente rissosa. Alessandro Mussolini, vi fondò una sezione dell'Internazionale, che, in seguito, venne sciolta da una raffica poliziesca.
    Il cognome era originariamente quello di Mucciolini, poi trasformatosi in Muccellini, Muccolini, Mussellini, Musselini ed infine in Mussolini.
    Show book