Join us on a literary world trip!
Add this book to bookshelf
Grey
Write a new comment Default profile 50px
Grey
Subscribe to read the full book or read the first pages for free!
All characters reduced
Energy fever - cover

Energy fever

Alessandro Ancarani

Publisher: Homeless Book

  • 0
  • 0
  • 0

Summary

Da tempo sappiamo che la radice della questione energetica risiede nei nostri stili di vita, ma saperlo non basta per produrre il cambiamento. Proviamo allora a cambiare punto di vista: perché non guardare a quel che ci sta accadendo dal futuro? Proviamo a immaginare cosa scoprirebbero degli archeologi del futuro di ritorno sulla Terra Madre, dopo migliaia di anni di esilio nello Spazio.  
La loro scoperta ci lascerebbe a bocca aperta. Tutto ciò di cui abbiamo bisogno è già qui...

Other books that might interest you

  • Jon Krakauer E L'Ecologia Profonda - cover

    Jon Krakauer E L'Ecologia Profonda

    Adele Tiengo

    • 0
    • 0
    • 0
    Grazie agli strumenti dell’ecocriticismo, questo lavoro tenta di tracciare le corrispondenze fra lo scrittore e alpinista Jon Krakauer e l’ecologia profonda. Tracciando il passaggio dalla cultura antropocentrica all’ecocentrismo, si affronta la narrazione giornalistica di Into the Wild (il libro da cui è stato tratto il fil omonimo diretto da Sean penn) come un viaggio di riscoperta del proprio Io attraverso la natura. La passione tormentata di Krakauer per la montagna, poi, fa di questa un simbolo perfetto per un’idea nuova di natura, come qualcosa di assolutamente indipendente e persino ostile all’uomo, ma anche sacra e fondamentale per scoprire l’essenza di ciò che è umano e il mistero della mortalità. 
    
    Perché alcune persone sentono un irrinunciabile bisogno di intraprendere attività estremamente rischiose nella natura, come scalare una montagna, attraversare un deserto o vivere nella natura selvaggia dell’Alaska? Lo spingersi ai limiti estremi della sopravvivenza consente di acquisire una profonda consapevolezza della fragilità della propria esistenza e a ricostruire un’idea di umanità non più a partire dalla presunta superiorità dell’uomo nei confronti della natura, ma sulla costante ricerca di autenticità. È questo che Krakauer sembra voler trasmettere con le sue opere, inserendosi in un filone ben consolidato nella cultura americana, inaugurato da Henry David Thoreau e ancora in fermento: la wilderness, che è sì selvaggia ma con connotazioni fortemente umane, lascia il posto alla wildness, un mondo naturale che sembra escludere l’uomo, permettendogli invece di recuperare un più giusto posto al suo interno.
    
    Il riconoscimento del valore intrinseco di ogni cosa in natura, esplicito nel movimento dell’ecologia profonda, emerge come atteggiamento spontaneo in Krakauer. Emblematica è la volontà di Chris McCandless di rinunciare alla tecnica, cioè del medium con cui l’uomo fa della natura un suo dominio: è così che il mondo naturale diventa una questione estremamente concreta, “a deadly serious matter”.
    Show book
  • La lettura digitale e il web Lettori, autori ed editori di fronte all'ebook - cover

    La lettura digitale e il web...

    effe (a cura di)

    • 2
    • 15
    • 0
    Cosa cambia nelle abitudini di lettura di chi sceglie di leggere un ebook? In che modo l’editoria affronta i cambiamenti che il digitale porta con sé? Qual è il ruolo del web nel determinare queste trasformazioni? A queste ed altre domande un gruppo di undici book bloggers, riuniti in occasione di LibrInnovando 2011, tenta di rispondere in questo libro.
    A partire da un’idea di Marco Giacomello, gli autori offrono riflessioni e ricerche originali, utili tanto al lettore
    incuriosito dalle possibilità della lettura digitale quanto al professionista – l’editore, l’autore, il libraio – che si trova a vivere i mutamenti dell’editoria.
    Ma se cambiano i libri, cambia anche il modo di fare e diffondere cultura in Italia: l’ebook apre nuove possibilità
    di condivisione e socializzazione del sapere, che bisogna, criticamente, saper cogliere. Questo volume, parlando senza eccessivi tecnicismi e sempre con un profondo rispetto del lettore, sviluppa alcuni punti nodali e indica delle strade percorribili.
    Show book
  • Reality Transurfing - Le regole dello specchio - La gestione della realtà - Le mele cadono in cielo - cover

    Reality Transurfing - Le regole...

    Vadim Zeland

    • 0
    • 1
    • 0
    È possibile superare ogni difficoltà e ostacolo grazie al Transurfing? 
    Con il suo aiuto possiamo davvero imparare a gestire la realtà? 
    Coloro che sono riusciti a mettere in pratica questo straordinario metodo raccontano con meraviglia come i loro pensieri si siano materializzati in modo sorprendente, come il mondo circostante abbia cambiato aspetto sotto i loro occhi, come – senza un motivo evidente – le persone abbiano iniziato a rivolgersi a loro con simpatia e come si siano aperte quelle porte che prima sembravano chiuse. 
    Per quanto strano possa essere, non c’è nessuna magia, è tutto vero. 
    Applicando alla realtà quotidiana la potente tecnica del Transurfing, vi stupirete dei risultati che otterrete e sarete entusiasti della vostra nuova vita. 
    Vadim Zeland – in questo straordinario doppio eBook– ci spiega come tutti noi possiamo gestire la realtà: l’aspetto più importante è la nostra sensazione di libertà interiore, il privilegio di vivere secondo il proprio “credo”.
    Show book
  • L’ABC della Fisica - Dai quanti all’Universo a 26 dimensioni - cover

    L’ABC della Fisica - Dai quanti...

    Antonella Ravizza

    • 0
    • 1
    • 0
    La fisica ti ha sempre affascinato ma non sei mai riuscito a capirla? 
    Senti spesso parlare di fisica quantistica ma non ne hai afferrato i principi? 
    Sai che cos’è la teoria delle stringhe? 
    In questo libro Antonella Ravizza, insegnante di liceo con oltre vent’anni di esperienza nella divulgazione scientifica, ci accompagna in un affascinante viaggio nella fisica moderna: oltre venti domande spiegate in modo semplice e rigoroso forniranno una solida base a tutti coloro che amano la fisica e che vogliono consolidarne e approfondirne i concetti fondamentali. 
     
    INDICE 
    Capitolo 1 - Fisica Quantistica 
     
    Che cos’è la fisica quantistica? 
    Entanglement: è vero che le particelle comunicano a distanza? 
    Come si spiegano le proprietà dell’effetto fotoelettrico? 
    Perché le particelle sono indistinguibili? 
    Che cos’è il principio di indeterminazione di Heisenberg? 
    Perché ad Einstein non piaceva la fisica quantistica? 
     
    Capitolo 2 - Relatività ristretta 
     
    Perché il tempo e lo spazio sono relativi? 
    La fisica relativistica trova applicazioni nella vita quotidiana? 
     
    Capitolo 3 - Particelle 
     
    È vero che siamo continuamente bombardati dai raggi cosmici? 
    Cosa sappiamo dell’antimateria? 
    Che cosa sono i fotoni? 
    Che cosa sono i quark? 
    Cosa sono i neutrini? 
    Materia oscura, cosa sarà mai? 
     
    Capitolo 4 - Gravità 
     
    Conosci la storia di Newton e della mela? 
    Perché i pianeti percorrono orbite ellittiche? 
    Perché non hai mai capito la relatività generale? 
    Cosa sono le onde gravitazionali? 
    Cosa sono i buchi neri? 
     
    Capitolo 5 - Nuova Fisica 
     
    Viviamo in un Universo a 26 dimensioni? 
    I viaggi nel tempo: realtà o fantascienza? 
    Un’altra “teoria delle stringhe”, molto curiosa! 
     
    Chi è Antonella Ravizza 
    È nata il 21 gennaio 1968 a Sant’ Angelo Lodigiano, in provincia di Lodi. Ha conseguito il diploma di ragioneria e successivamente la Laurea in Fisica presso l’Università degli Studi di Pavia, indirizzo applicativo: Nucleare e Subnucleare. Dopo la laurea (giugno 1994) ha scelto l’insegnamento, dapprima come supplente di materie scientifiche, da Matematica a Fisica e Elettronica e poi, appena ottenuto il ruolo, ha scelto l’insegnamento della Fisica, la sua 
    passione. 
     
    Attualmente è da diversi anni docente di Fisica presso l’Istituto “A. Cesaris” di Casalpusterlengo (LO), al liceo delle scienze applicate. 
     
    Nominata anni fa tutor del Presidio Scientifico della provincia di Lodi per l’insegnamento delle scienze sperimentali, si occupa da tempo della diffusione del laboratorio nelle scuole del territorio. 
     
    Da sempre appassionata di divulgazione scientifica, attualmente scrive articoli su “Scienza e Conoscenza”, ma ha curato rubriche scientifiche anche su giornali locali e nel 2013 ha scritto il libro Dialogo sopra i massimi fenomeni naturali del mondo, pubblicato con la Midgard Editrice.
    Show book
  • Scienza e Conoscenza - N 64 - Poteri straordinari della mente - cover

    Scienza e Conoscenza - N 64 -...

    AA. VV.

    • 0
    • 0
    • 0
    Chiaroveggenza, psicocinesi, telepatia: ognuno di noi ha una o più storie da raccontare relative alla percezione di accadimenti avvenuti in altri tempi e in altri luoghi, alla capacità di influenzare con la mente eventi fisici e alla comunicazione diretta da mente a mente. 
    Pensiamo intensamente a una persona, squilla il telefono ed è lei. Ci focalizziamo su un’intenzione di guarigione per un caro parente malato e il sofferente percepisce un sollievo. Sogniamo un accadimento in maniera dettagliata e alcuni giorni dopo si verifica. Coincidenze? Semplice caso? Illusioni di una mente e una coscienza che credono che il cervello sia molto più di un semplice computer di carne, come alcuni neuroscienziati meccanicisti amano definirlo? 
    Fenomeni come la chiaroveggenza, la preveggenza, la telepatia, la psicocinesi, la guarigione a distanza accompagnano l’uomo dall’alba della sua storia ai giorni nostri: ne troviamo traccia anche nelle grandi culture spirituali orientali, come i Siddhi della tradizione yogica. 
    I fenomeni PSI sono stati a lungo relegati nella sfera del parapsicologico da baraccone: rifiutati dalla scienza anche solo come oggetto di studio, sono stati classificati come le fantasie di menti deboli e facilmente autosuggestionabili. Ma le cose stanno veramente così? Secondo alcuni scienziati, medici e ricercatori no. 
    In questo numero di «Scienza e Conoscenza» andiamo alla scoperta dei poteri straordinari della mente e cerchiamo di capire cosa la scienza può dirci su questi fenomeni bizzarri: il loro attento e rigoroso studio può gettare una nuova luce sulla natura del cervello, della mente e della coscienza? 
     
    IN QUESTO NUMERO: 
    POTERI STRAORDINARI DELLA MENTE 
    Supernormale: i fenomeni PSI visti dalla scienza 
    Intervista a Dean Radin a cura della Redazione 
     
    Guarigione a distanza e fisica quantistica 
    Gioacchino Pagliaro 
     
    La Telepatia: fenomeno reale o suggestione? 
    Luigi Maxmilian Caligiuri 
     
    Mente Sanscrita: apprendere una nuova lingua riplasma il cervello 
    Antonio Morandi 
     
    Il potere della preghiera e dei luoghi sacri 
    Carmen Di Muro 
     
    CERVELLO IN SALUTE 
    Pineale: effetto anticancro 
    Paolo Giordo 
     
    Il Cervello Anarchico: medicina olistica, PNEI e fisica quntistica 
    Intervista a Enzo Soresi a cura di Marianna Gualazzi 
     
    SALUTE E MEDICINA NON CONVENZIONALE 
    Medicina a basso dosaggio: la medicina che sussurra alle cellule 
    Intervista a Max Corradi a cura della Redazione 
     
    Omepatia unicista: il simile cura il simile 
    Diego Tomassone 
     
    Ritrova la salute con l’Ayurveda 
    Intervista a Maria Cristina Minniti a cura di Romina Alessandri 
     
    Si può crescere un bambino senza carne? 
    Sabina Bietolini 
     
    SCIENZA 
    Curati da un robot: l’intelligenza artificiale in medicina 
    Maurizio Di Paolo Emilio 
     
    La Fisica che rende bella la vita 
    Intervista a Ignazio Licata a cura della Redazione 
     
    Arte e Fisica: dalla “Maestà” di Simone Martini alla fisica quantistica 
    Davide Fiscaletti.
    Show book
  • Universo Infante - L’era della cosmologia di precisione - cover

    Universo Infante - L’era della...

    Corrado Ruscica

    • 0
    • 0
    • 0
    La radiazione cosmica di fondo rappresenta uno dei pilastri fondamentali su cui si fonda il modello cosmologico standard. Si tratta della luce più antica che siamo in grado di osservare e possiamo immaginarla come una sorta di ‘eco primordiale’ residuo della grande esplosione iniziale, il Big Bang, da cui ha avuto origine il nostro Universo. Lo studio della radiazione cosmica di fondo è di fondamentale importanza per la cosmologia perché fornisce preziosi indizi sullo stato fisico in cui si trovava l’Universo infante circa 380.000 anni dopo il Big Bang.  
     
    Le mappe del cielo sempre più dettagliate relative alle minuscole variazioni di temperatura ottenute dai satelliti nel corso degli ultimi vent’anni contengono così tante informazioni che gli scienziati sono stati in grado di misurare il contenuto di materia e di energia di cui è composto l’Universo, di determinare la sua età e il tasso di espansione dello spazio con una precisione senza precedenti. Se da un lato la singolarità iniziale del Big Bang rappresenta il mistero più profondo della moderna cosmologia e rimane al momento inaccessibile, dall’altro gli scienziati vogliono capire come hanno avuto origine le strutture cosmiche da cui si sono formate nel corso del tempo le stelle, le galassie e gli ammassi di galassie. I dati osservativi supportano uno scenario, noto come inflazione cosmica, in base al quale l’Universo subì una fase di rapida espansione esponenziale, subito dopo il Big Bang, che amplificò le minuscole fluttuazioni quantistiche primordiali portandole su scale cosmiche di cui vediamo oggi le tracce impresse nella radiazione cosmica di fondo. Per studiare queste ‘impronte digitali cosmiche’, e quindi verificare indirettamente se il processo dell’inflazione sia avvenuto o meno, occorre osservare la luce più antica. Nonostante gli eccellenti risultati ottenuti recentemente dal satellite Planck, tuttavia esistono delle anomalie presenti nella mappa della radiazione cosmica che non sembrano essere consistenti con il quadro generale descritto dal modello cosmologico del Big Bang.  
     
    Forse è giunto il momento di ricorrere ad una nuova fisica? Al momento non abbiamo la risposta. Ma quello che possiamo affermare è che Planck sta fornendo un nuovo quadro dell’Universo che sta spingendo gli scienziati ai limiti degli attuali modelli cosmologici. Senza dubbio, ci appare una descrizione quasi perfetta dell’Universo che risulta in ottimo accordo con il modello cosmologico standard ma allo stesso tempo esistono delle caratteristiche misteriose che ci portano a pensare di modificare profondamente alcune assunzioni e concetti fondamentali della cosmologia. Forse, siamo solo all’inizio di una nuova avventura che ci regalerà, si spera, ancora tante sorprese.
    Show book