Did you know that reading reduces stress?
Add this book to bookshelf
Grey
Write a new comment Default profile 50px
Grey
Subscribe to read the full book or read the first pages for free!
All characters reduced
The Gondolier of Death - Language Course Italian Level A2 - A crime novel and tourist guide through Venice - cover

The Gondolier of Death - Language Course Italian Level A2 - A crime novel and tourist guide through Venice

Alessandra Barabaschi

Publisher: mainebook Verlag

  • 0
  • 1
  • 0

Summary

Annika and her boyfriend Andrea spend a couple of days in Venice, one of the most romantic cities in the world. They attend a ball during the famous Venetian carnival.
The evening among famous and influential guests carries on like a fairy tale for the young British girl. But a sudden death spoils the mood. What has happened and why? Annika will try to solve the mystery.
The book also contains several entertaining exercises, which will help you learn faster: "Read & Learn", Focus on Grammar, Solutions, Dossiers 1 + 2
More crime novels and tourist guides through italy by Alessandra Barabaschi: "The War of the Roman Cats" (Level A1), "The Theft of Aida" (B1), "The Lost Stradivari" (B2)

Other books that might interest you

  • Tende rosse - cover

    Tende rosse

    Angelo Agnello

    • 0
    • 0
    • 0
    Giovanni ha diciotto anni, lavora in una bottega di frutta e verdura in un mercato popolare di Palermo, vive solo con la madre da quando il padre è stato allontanato per violenze. 
    Un giorno assiste all’inseguimento di due malviventi da parte di alcuni poliziotti e da quel momento la sua vita cambia, diventano involontario protagonista di un fatto si sangue di stampo mafioso.  
    Da semplice spettatore egli diverrà collaboratore di giustizia, spinto da un sentimento di ribellione alla cultura criminale di cui il mercato è intriso. Come una barca che gira una boa in alto mare, Giovanni vedrà in pochi giorni la sua vita del tutto stravolta.  
    Con Valeria, giovane ragazza ipovedente, vivrà un’intensa storia d’amore, esplosiva e sofferta, e si troverà a indagare, insieme a lei e a un amico libraio, sui misteri di un losco traffico della malavita, scoprendo, tra un colpo di scena e l’altro, che “l’inferno” può davvero esistere. 
     
    Un giallo avvincente in cui nulla accade per caso, in cui un mistero ha la capacità di innescare una catena di eventi imprevedibili che rischiano di rivelarsi molto pericolosi.
    Show book
  • La mano destra del diavolo - cover

    La mano destra del diavolo

    Dennis Mcshade

    • 0
    • 0
    • 0
    Peter Maynard, il Califfo, è un sicario filosofo, che legge i classici, ha l’ulcera e beve latte invece del solito whisky. Pagato da un milionario per scovare e uccidere i quattro che anni prima hanno violentato la figlia provocandone la morte, il Califfo si muove in un mondo duro, dove la menzogna è legge. Ma si tratta dell’America dove il Sindacato del crimine detta legge, o del Portogallo di Salazar dove l’autore Dinis Machado per sfuggire alla censura deve assumero lo pseudonimo di Dennis McShade e far finta di tradurre un’opera che in realtà scrive in portoghese? L’ambiguità e il doppio, ecco le chiavi di lettura di un romanzo che usa i generi per sovvertirli.
    Show book
  • Il giardino dei rododendri - cover

    Il giardino dei rododendri

    Andrea Calò

    • 0
    • 0
    • 0
    La delusione per i segreti riguardanti la propria vita e scoperti solo molto tardi, una carriera rincorsa per tanti anni e distrutta in un attimo e l`invito tanto inatteso quanto misterioso di una cara zia che vive in un cottage in Cornovaglia riportano Lynda in quella terra dalla quale era rimasta lontana per molto tempo. 
    L`incontro con un uomo e con la sua vita ancora avvolta dalle ombre di avvenimenti del passato, un viaggio a Milano e l`incontro con un`affermata stilista di moda italiana, il ritrovamento di un caro amico della sua infanzia e un vero talento dimostrato negli anni per la preparazione di dolci e confetture di frutta cambieranno la vita di Lynda per sempre.
    Show book
  • La scomparsa di Lady Frances Carfax (Il suo ultimo saluto: alcune reminiscenze di Sherlock Holmes) - Nuova edizione illustrata con i disegni originali di Alec Ball Frederic Dorr Steele Knott e T V McCarthy - cover

    La scomparsa di Lady Frances...

    Arthur Conan Doyle

    • 0
    • 0
    • 0
    Nuova edizione illustrata con i disegni originali di Alec Ball, Frederic Dorr Steele, Knott e T. V. McCarthy.  "La scomparsa di Lady Frances Carfax" è uno dei 56 racconti di Sherlock Holmes scritto dall'autore britannico Arthur Conan Doyle, inizialmente pubblicato nelle riviste American Magazine e The Strand Magazine e in seguito parte di una raccolta di otto racconti pubblicata come libro con il titolo di ""Il suo ultimo saluto: alcune reminiscenze di Sherlock Holmes"", in alcune edizioni intitolato ""L'ultimo saluto di Sherlock Holmes"". È uno dei pochi racconti in cui per gran parte della trama Watson deve agire da solo e cerca di fare del suo meglio con Holmes posto in secondo piano.  Sir Arthur Ignatius Conan Doyle (Edimburgo, 22 maggio 1859 – Crowborough, 7 luglio 1930) è stato uno scrittore scozzese, considerato, insieme ad Edgar Allan Poe, il fondatore di due generi letterari: il giallo e il fantastico. In particolare è il capostipite del sottogenere noto come giallo deduttivo, reso famoso dal personaggio dell'investigatore Sherlock Holmes. La produzione dello scrittore tuttavia spazia dal romanzo d'avventura alla fantascienza, dal soprannaturale ai temi storici.  Altre edizioni Disponibile anche in inglese e in edizione bilingue con testo inglese a fronte, specifica per tablet (il testo originale e la traduzione vengono visualizzati su due colonne affiancate).
    Show book
  • Nero Assoluto - cover

    Nero Assoluto

    Andreas Pflüger

    • 0
    • 0
    • 0
    Cinque anni prima una pallottola l'ha resa cieca. Pensava che quello fosse il giorno più brutto della sua vita. Aveva torto. Il peggior giorno è adesso. Profiler dalle abilità prodigiose, Jenny Aaron accetta la sfida dell'intelligentissimo e feroce assassino con cui ha un doloroso conto aperto. "Decidi in sette respiri," insegnano le antiche regole dei samurai: non c'è posto per il perdono nello spietato combattimento mortale tra Aaron e il suo avversario.
    Show book
  • Il diario lombroso e il killer dei musei - cover

    Il diario lombroso e il killer...

    Enzo Orlando

    • 0
    • 0
    • 0
    Il commissario Paolo Moretti della Sezione Omicidi di Torino, è un uomo dotato di esperienza, coraggio e senso pratico. Altezza 1,80, età 46, magro, capelli neri e un accenno di baffi e pizzetto. Dopo aver frequentato il conservatorio aveva iniziato a suonare la tromba in un quartetto jazz, esibendosi spesso nei locali. Avrebbe voluto intraprendere seriamente la carriera di musicista ma la morte improvvisa del padre lo pone davanti alla dura realtà e, in quel momento particolare della sua vita, non trova di meglio che entrare in Polizia. Moretti non ha smesso di coltivare la passione per la musica: nei momenti di stress lui tira fuori dalla custodia la tromba - regalatagli dal padre per il suo 18°- e si diverte a suonare assieme ai dischi (ne vanta una notevole collezione). Il suo cuore è segnato dalla perdita recente di sua moglie Luisa, uccisa da un colpo di pistola partito accidentalmente nel corso di una rapina in una farmacia di Torino. Nella sezione omicidi è entrato a far parte da pochi mesi un giovane 25enne di Salerno, Simone La Guardia, di aspetto niente affatto meridionale: biondo, occhi color nocciola, alto 1,85, robusto. Dopo aver fatto il volontario nell’Esercito per un anno, partecipa a un concorso in Polizia e lo vince. Simpatizza per le tesi “meridionaliste” esposte nel libro Terroni di Pino Aprile e di tanto in tanto si scontra con i colleghi torinesi, soprattutto quando la discussione vira sul calcio e sulle meraviglie della Vecchia Signora. L’investigatrice torinese Claudia Bonivènt ha 24 anni, fisico atletico - pratica arti marziali - capelli castani e occhi azzurri. È in polizia da 2 anni, ma già da quando era ragazzina sapeva di non voler fare altro. All’età di 10 anni, curiosando nella collezione di fumetti di suo padre, era rimasta folgorata dalle gesta della bella detective Modesty Blaise, protagonista dell’omonimo fumetto creato dall’autore inglese Peter O’Donnell. L’interesse per l’occulto e il mistero accomuna padre e figlia: il primo possiede l’intera collezione del Giornale dei Misteri, la prima rivista in Italia a occuparsi di parapsicologia, ufologia, esoterismo e discipline affini, lanciata nel 1971; la seconda ama i fumetti di Dylan Dog e i film horror. L’agente scelto Luca Brero, altro torinese “doc”, è un 64enne dal carattere duro. Fisico robusto, altezza media, aveva fatto parte, da giovane, dell’antiterrorismo. Non nasconde le sue simpatie per la Lega Nord. È molto incazzato perché, pur essendo prossimo alla pensione, l’entrata in vigore della riforma Fornero lo ha costretto a restare in servizio ancora per 2 anni.Per queste ragioni è insofferente un po’ verso tutti, ma principalmente con gli immigrati stranieri.
    Show book