Join us on a literary world trip!
Add this book to bookshelf
Grey
Write a new comment Default profile 50px
Grey
Subscribe to read the full book or read the first pages for free!
All characters reduced
iPoet 2018 - Lunario in versi - cover

iPoet 2018 - Lunario in versi

AA. AA.VV.

Publisher: LietoColle

  • 0
  • 0
  • 0

Summary

Cosa appare immediatamente da ogni testimonianza? “La poesia più che una forma di comunicazione è una forma d’espressione”. Esperire l’attimo della parola può voler dire esattamente questo, che l’espressione proviene da una storia del soggetto che si incarna nell’immediatezza del presente, lasciando, prima e dopo, un buio nel quale arrancare. Se è vero che l’espressione precede la comunicazione, se decidiamo che l’espressione è “Azione e risultato dell'esprimere, del manifestare”, non possiamo che definire inutile ogni tentativo che la storia della letteratura fa - prematuramente sul presente - di razionalizzare uno spasmo di voci che è giusto lasciare nella nebulosa del loro attimo.
Available since: 02/11/2019.

Other books that might interest you

  • Novella d'amore - cover

    Novella d'amore

    Matilde Serao

    • 0
    • 0
    • 0
    La vita di Matilde, durante la prima adolescenza fu spensierata e serena. Seguì la famiglia a Napoli verso gli inizi del 1861, dove il padre cominciò a lavorare come giornalista a Il Pungolo. Ella visse così fin da piccola l'ambiente della redazione di un giornale; nonostante questa influenza, e malgrado gli sforzi della madre, all'età di otto anni non aveva ancora imparato né a leggere né a scrivere. Imparò più tardi, in seguito alle vicissitudini economiche e alla grave malattia della donna. 
    Quindicenne, priva di titolo di studio, si presentò in qualità di semplice uditrice alla Scuola normale "Eleonora Pimentel Fonseca", in piazza del Gesù a Napoli. L'anno dopo, all'età di sedici anni, si convertì al cattolicesimo dalla confessione ortodossa (era la religione di sua madre). Nel 1874 conseguì il diploma magistrale. Per aiutare il magro bilancio della famiglia cercò un lavoro stabile, vincendo un concorso come ausiliaria ai Telegrafi di Stato; l'impiego la occupò per tre anni.
    Show book
  • La patente - Novella - cover

    La patente - Novella

    Luigi Pirandello

    • 0
    • 0
    • 0
    Novella pubblicata nel 1911 e poi confluita nella celebre raccolta pirandelliana delle Novelle per un anno, La patente è testo assai emblematico sia per la poetica di Pirandello sia per alcune costanti editoriali dello scrittore siciliano. Innanzitutto, la vicenda de La patente ripercorre le tematiche principali della scrittura pirandelliana, mettendo in scena il dramma tipicamente novecentesco di un ”io” scisso e privato della sua stessa identità, che, per esistere, è costretto ad assumere la “maschera” che gli altri proiettano su di lui (con temi che ritornano da Il fu Mattia Pascal e che si ritrovano sia nella ricca produzione teatrale sia nei successivi romanzi, come Uno, nessuno e centomila).
    Show book
  • Che Succede? - Lo scrittore più venduto - cover

    Che Succede? - Lo scrittore più...

    Emil Cerda

    • 0
    • 0
    • 0
    Emil Sebastian Cerda Demorizi, popolarmente noto come "Emil Cerda" (Ensanche la fe, 6 febbraio 2001, Santo Domingo, Repubblica Dominicana), è uno scrittore poliedrico, psicologo clinico, sessuologo clinico, terapista di coppia, insegnante, filantropo, uomo d'affari e inventore , considerata "La promessa della letteratura dominicana del XXI secolo"; e, per essere stato il creatore di La Marca (genere letterario), velocità ​​​​marcaésica (modo di correggere la prosa), fraseggio (modo di scrivere fondendo verso, prosa e rima) e di parole, come: pradondor, unmuni, buccadero, carbiño, hosmne, frádaga, japado, clateda e primografo. Il suo obiettivo è quello di essere il primo domenicano a vincere il Premio Nobel per la Letteratura.
    
    Vincitore del premio Joven Destacado 2019; Allo stesso modo, ha ottenuto una Menzione Speciale al Premio Nazionale del Teatro per la scuola MINERD 2019. A Poxeo 2022 ha ottenuto il 4° posto. Nel 2023, è stato visto ai Glamour Music Awards.
    Show book
  • Adelchi - cover

    Adelchi

    Alessandro Manzoni

    • 0
    • 4
    • 0
    Tragedia pubblicata nel 1822 ambientata tra il 772 e il 774, incentrata sulle vicende di Adelchi figlio del re longobardo Desiderio e della caduta del regno per mano di carlo Magno.
    Show book
  • Vanno in Maremma - cover

    Vanno in Maremma

    Renato Fucini

    • 0
    • 0
    • 0
    I racconti delle Veglie di Neri furono quasi tutti pubblicati separatamente, tra il 1876 e il 1882, sulla rivista "Rassegna settimanale" diretta da Sidney Sonnino e Leopoldo Franchetti. La raccolta Veglie di Neri uscì in volume nella prima edizione presso la Casa Editrice Barbèra di Firenze nel 1882; l'edizione completa e illustrata della raccolta è la quarta, pubblicata presso l'editore Hoepli di Milano nel 1890. Tra gli illustratori, il pittore macchiaiolo fiorentino Ruggero Panerai.
    Show book
  • Cammin facendo: dieci storie di incontro e di scoperta - In viaggio con Elena Foà Alfredo Panzini Italo Svevo Annie Vivanti Clarice Tartufari Sfinge Grazia Deledda Guido da Verona e Guido Gozzano - cover

    Cammin facendo: dieci storie di...

    Simona Bianconi

    • 0
    • 0
    • 0
    Il viaggio: un momento prezioso e privilegiato dalle variegate opportunità e dagli imprevedibili sviluppi. La via per penetrare l’ignoto, per introdursi in se stessi in modo naturale, spontaneo; la via dell’incontro. Un percorso che, al di là delle ragioni per cui si intraprende, produce sempre una distanza, aprendo nuovi contesti e suscitando in chi ne è protagonista un ventaglio di emozioni. 
    
    Tutto ciò può essere mirabilmente realizzato, e messo a disposizione di tutti, attraverso la costruzione letteraria. Lo dimostrano gli scritti qui raccolti, introdotti e commentati: testi che videro la luce nel primo trentennio del secolo scorso e che in alcuni casi, del tutto ingiustamente, il tempo ha fatto cadere nell’oblio, nonostante la loro modernità ed espressività e le possibilità di identificazione che li rendono ampiamente fruibili; testi che dunque è importante mantenere in vita, perché dalla, e per la vita dell’immaginazione furono creati. Dando respiro e voce all’idea silenziosa del viaggio, essi ci trasportano sull’Atlantico di Sfinge, nell’arsura del Sahara di da Verona, nell’India dai molti volti di Gozzano, addirittura attraverso la pianura e l’Appennino tosco-emiliano sull’agile bicicletta di Panzini, e non solo…. Tra loro profondamente eterogenei, sono tutti ugualmente imbevuti della forza trasmessa dall’obiettivo dell’impresa, che a sua volta comporta la condivisione sia degli sforzi, sia della progressiva gratificazione che è il congruo premio del personaggio. 
    
    Recepire, assaporare e far proprie queste appassionanti storie, attualizzandone il messaggio, con la soddisfazione di poterlo arricchire della propria interpretazione personale, sarà allora l’occasione per una nuova, reiterata partecipazione all’esperienza del viaggio, senz’altro una tra le forme più intriganti del vissuto possibile dell’uomo.
    Show book